Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Team K: un terzo dell’acqua potabile va persa, è inaccettabile

Pubblicato

-

In occasione della discussione del bilancio di assestamento, il Team K aveva portato in Consiglio provinciale anche un’articolata mozione con diverse misure di contrasto della siccità.

“Lo stiamo già facendoè la classica scusa della maggioranza per bocciare le proposte che arrivano in aula, ma la realtà è differente: molto è stato fatto, ma moltissimo resta da fare. E nel frattempo i dati disponibili ci indicano una situazione inaccettabile.

Un esempio: “Il coordinamento tra i diversi uffici provinciali è già avviato”, aveva spiegato in aula l’assessore Vettorato. A sentire gli addetti ai lavori che si occupano di invasi artificiali di raccolta delle acque piovane e di irrigazione agricola smart – strumenti fondamentali per il risparmio idrico – siamo in realtà ancora ben lontani dall’aver centrato il risultato.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La burocrazia regna sovrana insomma, con i molti uffici differenti coinvolti (urbanistica, agricoltura, protezione civile, Agenzia per l’ambiente, urbanistica, foreste…) che faticano a relazionarsi efficacemente per tagliare i tempi di realizzazione dei progetti.

Eppure realizzare invasi artificiali di stoccaggio delle acque e nuovi acquedotti – un’altra delle proposte contenute nell’ordine del giorno del Team K –  sarà fondamentale per vincere la sfida. E in questo senso occorre una strategia provinciale complessiva, non si può intervenire mettendo semplicemente delletoppesul territorio, serve una visione organica e di lungo periodo che coinvolga la politica, tecnici provinciali ed esperti del settore, valutando il fabbisogno delle diverse zone, l’opportunità, i costi (il Pnrr purtroppo non prevede finanziamenti per gli invasi).

Ci sono poi i dati relativi alla dispersione idrica, che sono preoccupanti. La situazione dell’Alto Adige è migliore rispetto alla disastrosa media nazionale, ma è comunque necessario intervenire e investire con lungimiranza. Nel 2020, in provincia di Bolzano circa il 32,5 per cento dell’acqua potabile immessa nella rete idrica non arrivava ad uscire dai rubinetti e anche considerando un fisiologico 5-10 per cento di dispersione degli impianti, ci sono comunque milioni di metri cubi di acqua che si sarebbero potuti recuperare investendo in manutenzione.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La situazione è inoltre progressivamente peggiorata nel tempo e dal 2008 al 2020 si sono persi circa 12 punti percentuali rispetto a questo indicatore (dal 20,4 al 32,5 per cento, ormai un terzo del totale quindi!). A causa delle perdite delle tubature dell’acqua, la sola Bolzano perde ogni anno una quantità di acqua potabile pari alla metà del lago di Caldaro!

E poi i politici dicono ai cittadini di risparmiare sul lavaggio dei denti e sulle docce… Sono numeri inaccettabili, è necessario investire e l’assessore Vettorato ha assicurato fondi e interventi: terremo alta l’attenzione sul tema.

Fondi e interventi sono stati assicurati dall’assessore anche per i depuratori, un altro punto dolente considerati i tagli alle risorse per le manutenzioni sono stati draconiani negli ultimi anni, da cui il grido d’allarme degli addetti ai lavori. E anche su questo importantissimo punto ci sarà da vigilare per noi dell’opposizione.

L’assessore Vettorato ha definito ‘condivisibili’ le proposte avanzate, salvo poi bocciarle – commenta Paul Köllensperger -. Vigileremo sull’attuazione di ogni singolo punto che avevamo proposto, visto che ‘lo stanno già facendo’. Peraltro con risultati brillanti a giudicare dai dati…”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Alto Adige2 giorni fa

Tragico incidente in moto sulla Mendola, tentano il sorpasso ma perdono il controllo del mezzo: muore giovane coppia di fidanzati

Arte e Cultura2 giorni fa

Ferragosto tra escursioni al Renon, musei e gastronomia: «Lasciatevi sorprendere da Bolzano»

Alto Adige4 settimane fa

Caldo torrido previsto in Alto Adige: da venerdì allerta rossa

Sport2 giorni fa

FC Südtirol: storico debutto sul campo del Brescia

Bolzano2 giorni fa

Bolzano: arrestato per spaccio di stupefacenti un commerciante straniero

Alto Adige4 settimane fa

Fiamme e siccità: nuovi roghi sulle strade del Guncina e a Naz Sciaves

Ambiente Natura2 giorni fa

Rablà: continua il lavoro di eradicazione della pianta aliena

Alto Adige2 giorni fa

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Brennero arresta un cittadino marocchino irregolare

Alto Adige4 settimane fa

Alto Adige, il fuoco non da tregua: scatta l’allarme per due nuovi incendi

Politica3 settimane fa

Mattarella accetta le dimissioni, finisce l’era del Governo Draghi: esecutivo in carica solo per gli affari correnti

Laives2 giorni fa

Lo sportello SEAB a Laives cambia sede

Alto Adige3 settimane fa

Fiamme sull’Alpe di Siusi, attivato anche un elicottero per le operazioni di spegnimento

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: nuova vittoria in Tribunale contro Costa, ammessa la class action per la crociera “Le perle del Caribe” sulla Pacifica

Val Pusteria3 settimane fa

Auto sbanda sulla strada della val Pusteria e finisce ribaltata: una persona all’ospedale

Merano2 giorni fa

Midsummer Night a Merano. Il Superstar Show accende Ferragosto

Archivi

Categorie

di tendenza