Connect with us

Valle Isarco

Tenta la rapina in gioielleria e fa perdere le proprie tracce, ma senza calcolare le telecamere

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

I Carabinieri della Compagnia di Vipiteno, ieri pomeriggio, hanno dato esecuzione alla misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal Tribunale di Bolzano su richiesta della Procura, nei confronti di un soggetto residente in paese, gravemente indiziato del reato di tentata rapina aggravata.

L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Bolzano, ha permesso di identificare l’autore di una tentata rapina avvenuta a Vipiteno lo scorso 21 maggio, ai danni della gioielleria Aster, dove un soggetto travisato da un collant da donna, con berretto e cappuccio, armato di pistola aveva cercato di rubare il denaro custodito nella cassa per poi mettersi in fuga a causa della coraggiosa reazione della titolare. L’uomo è riuscito a fuggire in bici per le vie del centro.

Da quel momento sono iniziate le ricerche dei Carabinieri. Determinanti sono state le immagini degli impianti di videosorveglianza prese dai militari in diversi punti del centro cittadino. Da una prima visione sono riusciti a seguire il rapinatore fino a un’isola di riciclaggio, dove lo stesso, evidentemente per far perdere il più velocemente possibile le proprie tracce, si è disfatto della propria giacca e del collant, gettati in una campana dei rifiuti. Tuttavia non è sfuggito un dettaglio molto importante: la bicicletta utilizzata dal rapinatore, con degli evidenti punti caratteristici.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Poco distante da quella piazzola, infatti, i militari hanno rinvenuto una bicicletta del tutto simile a quella utilizzata a seguito della rapina. Il proprietario, un soggetto già pregiudicato per reati contro il patrimonio e conosciuto alle forze dell’ordine, rintracciato dai militari ha fornito inizialmente un alibi, dichiarando d’essere rimasto tutto il giorno ospite in casa di un amico, uscendo solo nella mattinata per andare a fare un po’ di spesa.

Proprio su quell’alibi, fin da subito sospetto, si sono concentrati i militari. Sono state infatti acquisite le telecamere del negozio di alimentari dove il sospettato aveva riferito di essersi recato in un orario antecedente a quello della rapina. Dalla visione di quest’ ultimo impianto di videosorveglianza è emersa la prova decisiva: l’odierno arrestato, due ore prima della rapina in gioielleria, andava a fare la spesa con una bici, scarpe e capellino del tutto identici a quelli utilizzati durante la rapina. Raccolti tutti gli elementi, fortemente indiziari è stata avanzata una richiesta di misura cautelare in carcere, immediatamente accolta ed eseguita.

«L’attività investiga che si è conclusa in data odierna» commenta il Comandante della Compagnia Carabinieri di Vipiteno Francesco Lorenzi. «Ci rende fieri per aver dato una risposta immediata alla cittadinanza a seguito di un fatto di grave violenza avvenuto in pieno giorno all’interno del centro cittadino di Vipiteno. Desidero ringraziare la titolare della gioielleria Aster, per aver avuto un enorme coraggio ad affrontare un pericoloso rapinatore, riuscendo con forte determinazione a metterlo in fuga e dando altresì nell’immediato l’allarme. Fondamentali sono state per noi le sue prime dichiarazioni. Sono orgoglioso del lavoro investigativo portato avanti dai militari della Compagnia di Vipiteno, che si è rivelato intuitivo, veloce e certosino, conclusosi con l’odierna misura cautelare della custodia in carcere.»

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano2 giorni fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Alto Adige4 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Alto Adige3 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport4 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Italia ed estero2 settimane fa

Sgominata organizzazione criminale turca, progettavano attentati

Valle Isarco2 settimane fa

Grande successo per la serata informativa sulla prevenzione di furti, truffe e raggiri ai danni degli anziani a Chiusa (BZ)

Alto Adige4 settimane fa

Operazione “crepuscolo”: sgominata associazione a delinquere operativa su 4 piazze di spaccio a Bolzano

Valle Isarco4 settimane fa

La quindicesima edizione della giornata in bici di Vipiteno e dintorni, ha visto partecipi anche i Carabinieri

Val Pusteria2 settimane fa

Precipita nella scarpata con l’auto per 100 metri e muore

Bolzano1 settimana fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Italia ed estero2 settimane fa

Grandine devasta il muso di un aereo in volo: momenti di terrore a bordo

Eventi4 settimane fa

Isadora Duncan ed Eleonora Duse, martedì 28 maggio al Teatro Rainerum di Bolzano

Società4 settimane fa

L’assessore Guglielmi annuncia la creazione della Giornata delle Minoranze Linguistiche

Alto Adige3 settimane fa

Marco Gobbetti a supporto strategico del NOI Techpark

Bolzano2 settimane fa

Ripetute aggressioni e minacce di morte a medici, poliziotti e sanitari: il questore dispone espulsione

Archivi

Categorie

più letti