Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Economia e Finanza

Transizione ecologica e digitale: ‘autostrada intelligente’ è il futuro dell’A22

Pubblicato

-

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza indica nella transizione ecologica e digitale i due pilastri sui quali costruire il futuro del Paese. A noi fa davvero piacere perché sono proprio i due obiettivi che ci siamo già dati per realizzare il primo Green Corridor d’Europa lungo l’asse del Brennero”. Così l’Amministratore Delegato di Autostrada del Brennero, Diego Cattoni, ha sintetizzato al Teatro Sociale di Trento la strategia aziendale seguita dalla Società negli ultimi anni per raggiungere il più ambizioso dei traguardi: zero incidenti e zero emissioni lungo il principale collegamento dell’Italia con il resto d’Europa.

Al Forum Tornare a muoversi senza lasciare impronte, con Vera Fiorani, Andrea Giuricin e Alberto Viano, introdotto da Carlo Scarpa e moderato da Paola Pica, Cattoni ha voluto ricordare la particolarità rappresentata da Autostrada del Brennero nel panorama autostradale italiano e tracciare un breve quadro dei progetti in essere.

Mi piace sempre rammentare – ha esordito – che la A22 fu realizzata dagli Enti pubblici locali perché, a metà anni ’50, quello del Brennero a Roma non veniva considerato un tracciato prioritario. Oggi dal passo del Brennero transita più del 10% di tutto l’import-export nazionale, oltre 55 milioni di tonnellate di merci l’anno, e una parte considerevole del nostro turismo. Il tema di questa edizione del Festival – ha aggiunto – è il nuovo ruolo dello Stato in rapporto con le imprese, le comunità e le istituzioni. Mi sento di dire che in Autobrennero è stato raggiunto da tempo un equilibrio straordinario, perché lo Stato, attraverso le sue articolazioni più vicine ai cittadini, gli Enti locali, gestisce da sempre questa importante infrastruttura con l’efficienza di un’impresa privata e una grande attenzione per le comunità locali che, attraverso le proprie istituzioni, sono di fatto i Soci di maggioranza”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

“Da questo equilibrio – ha osservato Cattoni – è nata la decisione, ormai vent’anni fa, di investire in ferrovia e oggi siamo l’unico concessionario autostradale a investire fortemente nella “concorrenza”. Già oggi movimentiamo 12.000 treni l’anno, ma non lo consideriamo un punto di approdo: vogliamo gestire da protagonisti e non subire l’aumento dei volumi commerciali che deriverà dal potenziamento dei porti italiani”.

Stimolato dalle domande della giornalista del Corriere della Sera, Paola Pica, Cattoni ha indicato i prossimi obiettivi della Società: “Oggi si parla molto di idrogeno, ma attualmente l’unico centro di produzione e distribuzione di idrogeno attivo in Italia è quello di Bolzano, realizzato con il contributo determinante di Autobrennero. È un fatto poco noto, ma da allora sono già stati percorsi 3 milioni di chilometri emettendo solo vapore acqueo grazie a quel centro: 11,3 euro al kg il prezzo oggi alla ‘pompa’ e con un kg di idrogeno si percorrono circa 100 km. Un auto arriva quindi a percorrere quasi 700 km con un pieno, un tir può superare i mille, senza il problema del peso delle batterie”.

“Certo – ha aggiunto Cattoni – oggi il gasolio costa meno dell’idrogeno, ma se non cominceremo a sviluppare una rete di distribuzione come abbiamo già fatto per i veicoli elettrici, non possiamo attenderci che qualcuno acquisti veicoli a idrogeno. Il nostro piano già prevede di realizzare cinque nuovi punti di rifornimento, in modo che la A22 possa essere un’autostrada sulla quale viaggiare a emissioni zero”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Sul fronte della digitalizzazione, secondo pilastro del Pnrr, Cattoni ha fatto una breve sintesi dei molti progetti europei che vedono Autobrennero in prima fila, a partire da C-Roads Italy: “Già oggi le nostre 63 Road Side Unite sono potenzialmente in grado di connettersi con i veicoli predisposti. Stiamo sviluppando progetti che prevedono convogli di tir guidati solo dal primo mezzo e negoziazioni automatiche tra veicoli che permettano il sorpasso senza intervento umano. L’obiettivo finale è un’autostrada intelligente connessa ai veicoli a guida autonoma, capace di consegnare alla storia quell’errore umano che purtroppo è oggi la causa della quasi totalità degli incidenti dentro e fuori l’autostrada”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Italia ed estero5 ore fa

Putin all’attacco dell’Occidente: “In vista di ulteriori sanzioni, sarà un suicidio energetico”

Alto Adige6 ore fa

Censimento su edifici e aree inutilizzate: approvate dalla Giunta le linee guida

Vita & Famiglia6 ore fa

Aborto, Pro Vita Famiglia: “Bugie e conflitti d’interessi”

Alto Adige6 ore fa

Era scomparsa nel 1990: risolto dopo 32 anni il caso dell’altoatesina Evi Rauter

Alto Adige7 ore fa

Ordinamento del commercio: la Giunta approva il regolamento d’attuazione

Alto Adige7 ore fa

Approvate dalla Giunta le modifiche al regolamento sulla formazione specialistica in medicina generale

Ambiente Natura7 ore fa

Arboricoltura e silvicoltura: via libera a una cattedra convenzionata alla Libera Università di Bolzano

Arte e Cultura7 ore fa

Un nuovo deposito per i Beni culturali dell’Alto Adige: via libera della Giunta all’avviso pubblico per la realizzazione del progetto

Italia ed estero8 ore fa

Bimba di due anni cade in piscina e muore dopo due giorni di coma

Società9 ore fa

Alla scoperta dei bonus casinò, un mondo di giochi e convenienza

Alto Adige9 ore fa

Coronavirus: 15 casi positivi da PCR e 385 test antigenici positivi, due i decessi

Politica10 ore fa

Areale: Rfi riqualifica la zona con i fondi del Pnrr. Team K: “Il progetto potrebbe sbloccarsi”

Italia ed estero11 ore fa

Caffè a 2 euro, il cliente chiama i vigili: multa di 1000 euro per il gestore del bar

Vita & Famiglia12 ore fa

Giornata della Famiglia, Pro Vita Famiglia: “Più sostegni e va difesa da ideologie”

Musica12 ore fa

Gli Abbadream ci riportano indietro nel tempo per riascoltare live brani come Dancing Queen o Mamma Mia!

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, auto esce di strada e finisce nel giardino di una casa

Bolzano4 settimane fa

Rissa davanti all’Interspar di Bolzano sud – IL VIDEO. Urzì: “Ennesimo degrado”

Benessere e Salute2 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Bolzano4 settimane fa

Incendio sopra Bolzano: le fiamme partite dal Virgolo

Sport4 settimane fa

Stadio Druso a Bolzano: aperta la nuova tribuna Zanvettor

Bolzano4 settimane fa

Giro ciclistico “Tour of the Alps” a Bolzano: i divieti di mercoledì 20 aprile

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Politica4 settimane fa

Doppia cittadinanza e grazia agli ex terroristi. Sven Knoll “importante la vicinanza del parlamento austriaco”

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Archivi

Categorie

di tendenza