Connect with us

Benessere e Salute

Trattamento dei fanghi: via libera al primo impianto in Alto Adige

Pubblicato

-

Foto: ARA Pusteria SPA

Sorgerà a San Lorenzo di Sebato il primo impianto per il trattamento dei fangh idell’Alto Adige. La Giunta provinciale, su indicazione dell’assessore all’ambiente Giuliano Vettorato, ha dato il via libera all’avvio dell’iter del nuovo progetto, che prevede la realizzazione del centro unico per il trattamento di tutti i fanghi prodotti nei depuratori pubblici della provincia. Il nuovo centro sorgerà presso l’impianto depuratore IDA Tobl.

E’ un progetto che diventa finalmente realtà – evidenzia l’assessore all’ambiente Giuliano Vettoratoattualmente sta diventando sempre più complesso trovare sbocchi sostenibili dal punto di vista ambientale ed economico per lo smaltimento dei fanghi fuori dalla nostra Provincia e anche i costi sono notevolmente aumentati. L’obiettivo è quello di migliorare la qualità del rifiuto finale, in modo da smaltirlo correttamente o riutilizzarlo in maniera ecocompatibile”.

Impianto con una capacità da 70.000 tonnellate l’anno

Pubblicità
Pubblicità

L’idea dell’nuovo impianto di San Lorenzo di Sebato è frutto del lavoro svolto dallo studio tecnico svizzero EFB, con sede a Berna, che ha analizzato diversi criteri, tra i quali l’ubicazione dell’impianto, i costi dell’investimento e di trasporto dei materiali, la capacità e le dimensioni della futura struttura, seguendo i principi della sostenibilità e dell’innovazione. Nella nuova centrale verranno realizzate due linee di essicamento e una linea di combustione a letto fluido e la nuova configurazione dell’impianto garantirà una capacità di circa 70.000 tonnellate l’anno, con una percentuale di sostanza secca pari al 22%.

Il recupero essenziale del fosforo

Ora, l’iter prevede che il progetto venga sottoposto alla procedura di valutazione di impatto ambientale (VIA), oltre alla valutazione ambientale strategica (VAS). “La creazione di questo nuovo e moderno impianto, che nasce da un proficuo lavoro con i tecnici dell’Agenzia provinciale per l’ambiente e la tutela del clima – evidenzia Vettorato – garantirà in futuro la possibilità di riciclare il fosforo contenuto nei fanghi. Parliamo di una risorsa molto limitata e non rinnovabile a livello mondiale, fondamentale nell’agricoltura per garantire la produttività dei suoli coltivati, la cui domanda è in forte crescita in tutto il pianeta“.

Pubblicità
Pubblicità

tl

NEWSLETTER

Alto Adige1 settimana fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Sport4 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Alto Adige4 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Politica3 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Società4 settimane fa

Messa di Natale, Muser: “Un Natale per ritrovare il senso di comunità”

Alto Adige3 settimane fa

Incidente con due macchine coinvolte in Valle Isarco: intervengono i vigili del fuoco

Alto Adige3 settimane fa

Labers: cede il freno a mano e la macchina precipita. Salvo il cagnolino rimasto intrappolato all’interno

Bolzano4 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: oggi 3 gennaio 39 casi positivi da PCR e 404 test antigenici, un decesso

Sport3 settimane fa

I Foxes perdono a Villach: il VSV si impone per 4 a 3 all’overtime

Alto Adige4 settimane fa

Val Badia: auto cade in un fossato. Vigili del fuoco in intervento

Merano3 settimane fa

Il conducente sbanda e distrugge l’automobile all’uscita di Postal

Merano4 settimane fa

Esce di strada sulla provinciale fra Marlengo e Cermes: intervengono i vigili del fuoco

Bolzano2 settimane fa

Coronavirus: 1.361 contagi e un decesso nelle ultime 24 ore in Alto Adige

Alto Adige4 settimane fa

Alto Adige, arrivano i kit per gli autotest degli alunni durante le vacanze di Natale

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza