Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Dillo a Noi

Violenza di genere e doppiopesismi culturali: cosa succede quando la vittima è l’uomo?

Pubblicato

-

Il 25 novembre, proprio nella giornata contro la violenza sulle donne si è consumata l’ennesima tragedia, questa volta però, ai danni di un uomo di 44 anni.

A Rieti, una donna di origini brasiliane dà fuoco al marito dopo l’ennesima lite.

Sono le 22:30 quando l’uomo allerta la polizia, preoccupato del fatto che la moglie sia andata via portando con sé i loro due figli. La donna intanto, sta riempiendo delle taniche di benzina, che una volta tornata a casa getterà sul marito dandolo alle fiamme e riportando lei stessa gravi ustioni.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Sebbene le urla abbiano attirato l’attenzione del vicinato che ha prontamente contattato i soccorsi, non c’è stato nulla da fare per il coniuge, mentre i due bambini fortunatamente sono rimasti illesi.

Sì: durante la giornata nella quale si combatte la violenza sulle donne, una donna arde vivo il proprio marito dopo una lite.

I più importanti giornali d’Italia hanno riportato la notizia questa mattina, sotto la quale troviamo commenti aberranti, più da parte di donne che di uomini. Alcuni di questi recitano “Io darei una medaglia a quella donna” oppure ancora “Fossi in te mi vergognerei di difendere uno str**” (insulto riferito alla vittima), o “Avrà avuto le sue buone ragioni”. Un uomo commenta “Preferisco che sia un uomo a finire al cimitero che l’ennesima donna”, uno dei peggiori “Bene, un coglionicidio”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Questo giustificare un omicidio premeditato, ci dimostra come la campagna perpetrata in questi anni contro la violenza sulle donne, altro non abbia fatto che legittimare il gentil sesso a perpetrare le peggiori violenze sugli uomini, ai quali, anche da vittime, viene data la colpa.

Le persone che si accaniscono contro la vittima, addirittura gioendo per la morte di quest’ultima sono, con ogni probabilità, le stesse che mentre quest’uomo veniva barbaricamente ucciso, si segnavano il viso di rosso per “Combattere la violenza”.

Sono le stesse persone che, giustamente, dicono ‘Non è la minigonna a chiamare lo stupro ma lo stupratore’ e poi commentano un caso di spietato omicidio ‘Povera donna, chissà com’era stanca’ riempiendosi la bocca e la mente di doppiopesismo che condanna l’uomo a prescindere.

L’uomo che, seppur innocente ha come unica colpa quella di essere nato tale, e deve pagarla cara per secoli di società patriarcale, secondo il pensiero di questo genere di persone.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Questi commenti ci mostrano come in Italia, nel 2019, esistano morti di serie A e di serie B, facendoci dimenticare che la violenza è violenza, e va condannata sempre. Perché uomo o donna che sia, il carnefice non è mai vittima“.

Il contributo per La Voce di Bolzano è di Emma Castellucci.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano3 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige3 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Merano4 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Alto Adige4 settimane fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 45 test antigenici positivi, un decesso

Merano3 settimane fa

Merano, fuoriuscita di perossido di idrogeno nella lavanderia della Croce Rossa: allertati i Vigili del Fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza