Connect with us

Bolzano

Violenza domestica ad Oltrisarco, ma è la moglie che massacra di botte il marito

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

Sono quasi all’ordine del giorno, purtroppo, le richieste per cui le Forze dell’Ordine sono chiamate ad intervenire d’urgenza per far fronte a situazioni di violenza domestica. Quanto accaduto mercoledì sera ha lasciato sorpresi anche i Poliziotti inviati a risolvere una situazione del genere. Una pattuglia della Squadra “Volanti” è stata chiamata ad intervenire d’urgenza nel quartiere di Oltrisarco, a Bolzano, a seguito di una segnalazione d’un cittadino alla Centrale Operativa della Questura, nella quale si faceva riferimento ad una violenta lite domestica tra una donna e un uomo.

Intervenuti immediatamente, gli Agenti sin dall’ingresso dello stabile hanno udito le urla strazianti provenire dall’appartamento indicato. Dopo aver bussato insistentemente, la porta d’ingresso dell’appartamento è stata aperta a fatica da un uomo con il volto ricoperto da sangue, graffi, ematomi. L’arcata dentale sanguinante e priva di alcuni denti e con ancora aggrappata alle proprie spalle la moglie che lo stava percuotendo con violenza.

Increduli per quanto stava accadendo sotto i loro occhi, i Poliziotti con grande difficoltà sono riusciti a liberare l’uomo dalla stretta al collo della consorte, per mettere quest’ultima in condizioni di non nuocere ulteriormente all’incolumità fisica del malcapitato coniuge.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Dall’esame delle informazioni contenute nella Banca Dati del Ministero dell’Interno emergeva come questa non si trattasse della prima volta in cui la Polizia è stata chiamata per dirimere controversie tra i due coniugi, ma mai, nelle situazioni precedenti, è stata riscontrata una violenza simile.

Dopo aver fatto intervenire Ambulanza e Sanitari, in considerazione della gravità delle lesioni subite, l’uomo, un artigiano coetaneo della moglie, è stato trasportato al Pronto Soccorso e ricoverato all’Ospedale San Maurizio con una prognosi diagnosticata di 30 giorni, salvo complicazioni, per le diffuse contusioni al volto e in altre parti del corpo, nonché per la rottura di più denti.

Al termine degli atti di Polizia Giudiziaria la donna, visto l’accaduto e la gravità delle lesioni provocate al marito, è stata arrestata per maltrattamenti in famiglia e lesioni volontarie gravi. Per gli stessi motivi, il Questore della Provincia Autonoma di Bolzano, Paolo Sartori, ha emesso nei confronti della stessa la Misura di Prevenzione Personale dell’Ammonimento.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

«Sono sempre più i casi in cui le Forze di Polizia sono chiamate ad intervenire per far fronte a violenti episodi di maltrattamenti in famiglia, che rappresentano in sé, tra l’altro, preoccupanti esternazioni di problematiche di carattere culturale, le quali troppo spesso colpiscono vittime non in grado di difendersi – ha evidenziato il Questore Sartori –. La singolarità di questo episodio, nel quale il ruolo di vittima lo ha il marito, rafforza ancor più l’idea di come le situazioni di criticità che affliggono la nostra società debbano necessariamente essere affrontate facendo rete tra Istituzioni, Enti locali, Centri antiviolenza ed Associazioni di volontariato. La Polizia di Stato è da sempre in prima linea, anche con Progetti specifici, nell’indicare percorsi di presa di coscienza e di consapevolezza del disvalore di quanto commesso, con l’obiettivo, altresì, di aiutare le vittime a difendersi, a chiedere aiuto ed a denunciare le violenze subite.»

NEWSLETTER

Alto Adige3 settimane fa

È nato l’Osservatorio Economico UIL-SGK per l’Alto Adige: una nuova risorsa per il monitoraggio del mercato del lavoro

Arte e Cultura3 settimane fa

Tirolo: un paese diventato località turistica. Se ne parla in un libro

Alto Adige3 settimane fa

Due “pendolari” dello spaccio arrestati al Brennero e riportati subito in Austria

Bolzano4 settimane fa

Violenta rissa dopo le lezioni. Denunciati 5 allievi di una scuola media di Bolzano e uno è finito all’ospedale

Sport2 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Alto Adige2 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Trentino3 settimane fa

Lavarone: dopo l’incendio si aspetta il nuovo Drago Vaia

Bolzano3 settimane fa

Ruba in un centro giovanile e aggredisce l’educatore. Arrestata giovane trentina

Bolzano4 settimane fa

Ruba all’Eurospin e minaccia un dipendente: revocato il permesso di soggiorno

Val Pusteria3 settimane fa

A San Candido un insolito curioso “caso” a lieto fine, grazie alla Polizia

Bolzano Provincia3 settimane fa

Intensificazione dei controlli di velocità sulla MeBo: c’è chi viaggia a 192 km/h

Italia ed estero3 settimane fa

Chico Forti è rientrato in Italia dopo 24 anni

meteo3 settimane fa

Maltempo, la protezione civile emette l’allerta ordinaria (gialla)

Alto Adige3 settimane fa

Conferenze nelle scuole e visite alle Caserme dell’Arma: i Carabinieri incontrano oltre 1200 giovani studenti d’ogni ordine e grado

Politica4 settimane fa

L’aula del Consiglio regionale approva una mozione per il riconoscimento Istituzionale della “Bandiera Ladina”

Archivi

Categorie

più letti