Connect with us

Bolzano

Addio ad Alessandra Dardengo. Tre anni di lotta per la vita, il dolore immenso della sua perdita

Pubblicato

-

E’ venuta a mancare la sera del 30 aprile Alessandra Dardengo, nel giorno del suo cinquantacinquesimo compleanno. Quasi tre anni di lotta, appesi al filo della speranza di un domani che portasse un finale migliore. Ieri intorno alle 19 invece, la notizia che nessuno avrebbe voluto sentire. Alessandra non ce l’ha fatta. 

Dipendente provinciale conosciuta e apprezzata e moglie dell’ex consigliere comunale di CasaPound Maurizio Puglisi Ghizzi, da quasi 36 mesi era ricoverata in stato di coma vegetativo nella struttura Firmian di Bolzano, dopo il dramma dell’emorragia cerebrale che l’aveva colpita a settembre del 2018. A dare l’annuncio, nella serata di ieri, proprio Puglisi Ghizzi, affidando a parole profonde e toccanti, come del resto aveva sempre fatto negli ultimi mesi, la notizia della scomparsa non solo di una moglie e di una madre speciale, ma anche di una compagna di vita insostituibile.

Non so dove è finita la mia stella. Ma so che se smetto di cercarla, per me finisce il cielo. 30 aprile 1966 – 2021. Oggi Alessandra ci ha lasciato, spero trovi il cielo azzurro come i suoi occhi“. E se è vero che le parole non restituiscono mai l’essenza autentica di un dolore nei fatti irraccontabile, quelle pubblicate dall’ex consigliere riescono a toccare profondità insondabili. E dicono di più.

Pubblicità
Pubblicità

Settembre 2018. Durante un lungo viaggio in macchina dalla Germania per fare ritorno a Bolzano, Alessandra comincia ad avvertire i primi segnali di malessere. Forse solo stanchezza, quel dolore alla testa che però non accenna a diminuire, in un’escalation che la porterà prima alla perdita di coscienza e poi al trasferimento d’urgenza in ospedale. Più di uno. Da allora è stato un susseguirsi di dolorosi alti e bassi tra speranze disattese e le mille ipotesi sulla possibile guarigione. I numerosi interventi chirurgici per riaccuffare anche solo un millimetro della salute di un tempo.

E ancora le cure, l’amore di chi è sempre stato al suo fianco. Almeno fino a quando ha potuto e fino al momento in cui la scure impietosa dell’emergenza sanitaria non ha posto un velo invisibile tra lei e gli affetti più cari. Ecco allora l’inizio delle battaglie per i diritti della lungodegenza portate avanti con coraggio dalla famiglia per il disagio delle chiusure.

Storie di angeli prigionieri nella solitudine delle Rsa e non solo. Maurizio e Alessandra, Massimiliano e Silvia: uno squarcio improvviso quella separazione in una vita, la loro, già piombata in un incubo senza fine.

Cinque mesi – scriveva solo poco tempo fa Puglisi Ghizzi – cinque mesi che non possiamo vedere i nostri cari ricoverati alla ‘Lungodegenti Firmian‘, perchè? Un anno fa allo scoppio della pandemia la struttura venne chiusa – giustamente – alle visite che ripresero in estate, comunque contingentate: 15 minuti due volte alla settimana una persona – parente stretto – per volta. Tre mesi di questo protocollo ed a fine settembre chiusura totale nuovamente fino ad oggi ancora chiusi. Nessuna possibile data di riapertura seppur minima, una lontananza straziante dalle persone che amiamo con le quali, viste le loro patologie non possiamo certo interagire attraverso una videochiamata ogni tanto“.

Da uomo e da politico da sempre instancabile difensore dei diritti, l’ex candidato sindaco per CasaPound si era fatto portavoce delle istanze e delle difficili dinamiche che da un anno attraversano i parenti dei lungodegenti ricoverati nelle strutture cittadine. Non solo la sua storia e quella dei suoi figli ma di 60 famiglie in lotta per l’abolizione della famigerata (e incostituzionale) ‘quota alberghiera’, conclusasi con una vittoria di giustizia sociale. “Una lotta che tanto è costata non solo in termini morali, ma anche di impegno nell’inseguire con determinazione un sistema burocratizzato che in Alto Adige aveva portato ad una forte ed ingiusta penalizzazione dei familiari dei lungodegenti “, aveva sottolineato Ghizzi.

Una battaglia vinta anche per lei, anche se oggi lei non c’è più ed è volata via, alla fine di un calvario inenarrabile. Ora Alessandra ha chiuso gli occhi, ma non ha smesso di vegliare.

Se potessi prenderei il tuo posto ora, solo per avere da te ancora un sorriso e qualche parola. Ti prego amore non mollare, non mollare mai“. E’ ciò che le scrisse il suo Maurizio poco più di quindici giorni fa, in un messaggio affidato al cielo. E forse è quello che oggi lei direbbe a chi è rimasto solo, su questa terra, nel dolore immenso della sua perdita.

O almeno è così che a noi piace immaginare quel dialogo eterno ed immenso tra chi, nonostante la morte, non è capace di lasciarsi mai. Sempre un arrivederci, e mai un addio. Ciao Alessandra.

Sotto, Maurizio Puglisi Ghizzi con la moglie Alessandra Dardengo

 

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza