Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Agenzia per la famiglia rileva il fabbisogno di assistenza ai bambini

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Questa settimana inizia il sondaggio su larga scala, che ha lo scopo di accertare l’esigenza delle famiglie di prolungare gli orari di assistenza ai bambini. L’Agenzia provinciale per la famiglia, in collaborazione con l’Istituto provinciale di statistica (ASTAT) e con il coinvolgimento delle tre Sovrintendenze delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie provinciali, ha predisposto un apposito questionario. Questo verrà inviato ai genitori i cui figli hanno meno di tre anni o sono iscritti a una scuola dell’infanzia o ad una scuola primaria dell’Alto Adige. Le famiglie con bambini della scuola materna e della scuola elementare riceveranno il questionario all’indirizzo e-mail indicato al momento dell’iscrizione dei figli presso il rispettivo istituto scolastico. Possono quindi compilare il questionario online i genitori i cui figli frequentano una struttura rivolta alla prima infanzia (microstrutture per la prima infanzia, asili nido o Tagesmütter). Ai genitori con figli da 0 a tre anni il questionario viene inviato per posta. È necessario compilare un questionario per ogni bambino. Attualmente sono state contattate oltre 50.000 famiglie: più di 42.000 online e circa 13.000 per posta.

L’assessora alla famiglia, Waltraud Deeg, invita tutte le famiglie a partecipare al sondaggio: “Questo rilevamento è una delle misure concrete che stiamo adottando in termini di politica del tempo. Utilizzeremo poi i risultati come base per le prossime decisioni in materia di politica famigliare, continuando così a costruire le condizioni quadro in base alle esigenze delle famiglie. Rispondere alle domande richiede solo pochi minuti, ma è di grande importanza per l’ulteriore sviluppo dell’Alto Adige come una provincia accogliente per le famiglie”, sottolinea l’assessora. La politica del tempo è uno degli ambiti già menzionati nella legge sul sostegno alle famiglie (legge provinciale 8/2013) e su cui si sta lavorando concretamente. Un corrispondente pacchetto di misure è stato presentato dall’assessora provinciale Waltraud Deeg insieme all’assessore Philipp Achammer nel mese di febbraio (comunicato dell’ASP).

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano3 ore fa

Arrestato in Germania il sospetto autore del tentativo di omicidio di Waltraud Kranebitter Auer

Bolzano3 ore fa

Avevano rubato auto e monopattino. Ricettazione e guida senza patente, 4 indagati

Bolzano4 ore fa

Picchia la compagna e si scaglia contro i poliziotti: espulso uno straniero 25enne

Bolzano6 ore fa

Incendio in appartamento a Bolzano: salvati due gatti

Trentino15 ore fa

Orsi: approvato il DDL, potranno essere abbattuti fino a otto esemplari l’anno

Alto Adige19 ore fa

Giovane sciatore 16enne perde la vita in una valanga a Plan in val Passiria

Trentino24 ore fa

Scontri alla protesta Stop Casteller: tensioni in Consiglio provinciale

Bolzano1 giorno fa

Due arresti per rapina e aggressione: stranieri in possesso di droga saranno espulsi

Bolzano1 giorno fa

Bolzano: sette espulsioni di stranieri e altre operazioni di contrasto alla criminalità

Politica1 giorno fa

Arno Kompatscher pronto a guidare la Südtiroler Volkspartei in un momento critico

Alto Adige1 giorno fa

Nuova perizia del sonno richiesta per il pizzaiolo accusato di omicidio

Bolzano1 giorno fa

Furti seriali nei garage di via Alessandria, svaligiate le cantine delle palazzine Ipes

Val Pusteria1 giorno fa

Ambientalisti si oppongono al progetto della nuova rotatoria a Valdaora-Anterselva

Trentino1 giorno fa

Dibattito acceso a Trento sul destino degli orsi: la proposta di legge che fa discutere

Consigliati1 giorno fa

Cosa mettere nel beautycase di Primavera? Tutti i consigli per una pelle idratata e glow, pronta per l’arrivo della nuova stagione!

Archivi

Categorie

più letti