Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Approvata la riattivazione dei Servizi sociali nella Fase 2

Pubblicato

-

Nel corso della seduta di ieri 19 maggio, la Giunta provinciale ha approvato la delibera riguardante il “Piano provinciale per la fase di riattivazione dei Servizi sociali territoriali e per il ritorno a regime dei Servizi sociali residenziali in diversi settori”.

Con l’approvazione di questa delibera si dà avvio alla progressiva riapertura dell’attività, a partire dal 20 maggio, dei servizi sociali nei settori degli anziani, dei minori, delle donne, delle persone disabili, di utenti con problematiche psichiche o legate alle dipendenze.

Secondo l’assessora Waltraud Deeg, promotrice della delibera, si tratta di un passo importante verso la normalità “la fase successiva al Coronavirus non sarà certamente identica a quella che l’ha preceduta, è comunque fondamentale prepararsi bene, informarsi e riavviare a pieno ritmo, con le necessarie misure di sicurezza, importanti servizi di sostegno sociale”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La ripresa avviene con una particolare attenzione alle misure di protezione con le quali deve essere tutelata, nel migliore dei modi, la salute degli utenti e degli operatori dei servizi. Queste misure sono state definite in stretta collaborazione con il Dipartimento per la prevenzione dell’Azienda sanitaria.

Dopo il passo odierno i gestori delle strutture avranno ora il compito di pianificare nel dettaglio l’apertura dei servizi di loro competenza. Singoli servizi come, ad esempio, i servizi diurni per i minori, i centri diurni per la cura degli anziani, i centri ed i laboratori diurni per i disabili sono già stati progressivamente riaperti all’accesso degli utenti.

Con la ripresa dell’attività socio-pedagogica nei centri diurni per disabili o anche dei servizi per l’attività lavorativa e la riabilitazione al lavoro verranno fatti dei passi importanti verso il riavvio della gestione normale delle strutture e, nel contempo, verranno riattivati in questo modo, secondo l’assessora Deeg, importanti servizi a favore delle famiglie.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Già ora i minori che vivono nelle strutture abitative gestite dalla Provincia, possono tornare a far visita alle rispettive famiglie durante i fine settimana. I Servizi sociali torneranno a rafforzare la loro attività nel settore della consulenza socio-pedagogica e delle visite accompagnate e protette nell’ambito dei minori.

I Servizi sociali attivi anche nel periodo dell’emergenza

Tra i servizi rimasti in attività anche in situazioni d’emergenza vi sono, ad esempio, quello di cura domiciliare e per la consegna dei pasti a domicilio.

La gamma dei servizi offerti, in un primo momento, a causa della situazione, è stata ridotta per poter continuare a garantire la prestazione di sostegno. Ora questi servizi riprenderanno progressivamente la loro piena attività ed in quest’ambito, come in tutti gli altri, è fondamentale l’osservanza delle norme di protezione e di sicurezza come l’uso della mascherina, delle dotazioni personali di sicurezza e la frequenza di una specifica formazione professionale.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

I servizi rivolti alle donne non hanno interrotto la propria attività nemmeno nel periodo di maggiore emergenza. Addirittura è stata rafforzata l’offerta di accoglienza di ulteriori 18 posti nelle strutture di protezione dalla violenza e questa maggiore disponibilità è stata anche utilizzata.

E’ stato anche rafforzato il servizio di consulenza telefonica e questo tipo di servizio sarà ora possibile anche in presenza, naturalmente sempre tenendo conto delle norme previste in merito al distanziamento sociale.

Tra i servizi che hanno continuato a svolgere la loro attività anche nelle scorse settimane vi sono quelli rivolti ai senza fissa dimora ed ai profughi. Anche in questi settori restano in vigore le norme generali attualmente in vigore.

Responsabilità in merito ai servizi per gli anziani ed i disabili

Laddove è possibile una separazione e le condizioni di salute degli utenti lo consentono è ora possibile riaprire l’accesso ai centri diurni per la cura degli anziani. Restano invece ancora chiuse le strutture diurne e le mense per gli anziani, così come le residenze per gli anziani e le strutture abitative per le persone disabili.

L’assessora Deeg sottolinea a questo proposito “stiamo lavorando alacremente alla definizione di un piano generale di apertura ed a questo scopo collaboriamo con l’Azienda sanitaria e l’Istituto Superiore della Sanità (ISS). Non è infatti concepibile l’esclusione dalla vita sociale di coloro che vivono in una residenza per anziani o in un servizio per persone disabili. Siamo consapevoli della grande responsabilità in questo senso ed è per questa ragione che stiamo analizzando con attenzione i prossimi passi da mettere in atto in questo settore”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano2 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige3 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Merano4 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Alto Adige4 settimane fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 45 test antigenici positivi, un decesso

Merano3 settimane fa

Merano, fuoriuscita di perossido di idrogeno nella lavanderia della Croce Rossa: allertati i Vigili del Fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza