Connect with us

Alto Adige

Azioni contro la violenza sulle donne dal 25 novembre al 10 dicembre

Pubblicato

-

La violenza sulle donne rappresenta uno dei temi strategici su cui verte l’attività della Commissione provinciale per le pari opportunità. In occasione del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne la Commissione organizza una serie di azioni di sensibilizzazione sul tema.

Le iniziative si svolgeranno  tra il 25 novembre ed il 10 dicembre 2021, Giornata internazionale dei diritti umani, al fine di testimoniare in modo congiunto e chiaro il “nodell’Alto Adige alla violenza sulle donne. Le azioni sono state presentate ieri (24 novembre) a Palazzo Widmann a Bolzano, durante una conferenza stampadal presidente della Provincia e assessore provinciale per le pari opportunità, Arno Kompatscher, assieme alla presidente e vicepresidente della Commissione provinciale per le pari opportunità, Ulrike Oberhammer e Donatella Califano, e ad Anna Wieser, coordinatrice del gruppo di lavoro della Commissione “Contro la violenza sulle donne”. Hanno portato i loro saluti anche l’assessora provinciale al sociale, Waltraud Deeg, e l’assessore provinciale al patrimonio, Massimo Bessone.

Ogni giorno muoiono donne per mano di uomini e il fenomeno è aumentato durante la pandemia. Non vi è alcuna giustificazione per la violenza sulle donne. È necessario aiutare anche gli attori di questa violenza e individuarne le cause. Ogni giorno deve essere, pertanto, una giornata contro la violenza sulle donne“, ha detto il presidente  Arno Kompatscher sottolineando l’importanza di proseguire le azioni di sensibilizzazzione.

Pubblicità
Pubblicità

La presidente della Commissione provinciale per le apri opportunità, Ulrike Oberhammer, ha citato alcuni dati riferiti al fenomeno della violenza in Italia ed in Alto Adige. Ogni 3 giorni viene uccisa una donna. Nel 2021 in Italia sono finora 103 le donne uccise nella maggior parte dei casi dall’attuale partner o dall’ex compagno. Il 27% dei casi di violenza sulle donne non vengono denunciati.

Il fenomeno della violenza sulle donne, che non accenna a recedere, è una questione che investe l’intera società“, ha detto la vicepresidente Donatella Califano sottolineando come, però, manchi la percezione da parte dei cittadini e l’approccio alla tematica risulti difficile. “Per tale ragione necessitiamo di una visione politica ampia al fine di promuovere il cambiamento: stiamo facendo passi importanti: il presidente Kompatscher ha sottoscritto la Carta europea per l’uguaglianza alla quale faranno seguito azioni concrete con il Piano d’azione per la parità di genere“, così Califano.

In Consiglio provinciale sarà trattata a breve la proposta di legge sulla prevenzione della violenza sulle donne che fa riferimento alla Convenzione di Instanbul. La prevenzione è un punto centrale e pertanto bisogna puntare sulla forte rete di servizi presente in Alto Adige e lavorare in sinergia“, ha fatto presente l’assessora Waltraud Deeg

Un uomo che esercita in modo vile violenza su una donna, lo fa perché si sente inferiore a lei. Ho appoggiato con piacere l’iniziativa di illuminare di rosso un palazzo simbolico ed importante come quello della Giunta provinciale, perché è giusto sensibilizzare l’opinione pubblica, ma non dimentichiamoci però che c’è bisogno di una ferma condanna, leggi chiare e pene severe ed esemplari su chi esercita violenza sulle donne, per porre finalmente fine a questo fenomeno“, così si è espresso l’assessore, Massimo Bessone.

Azioni di sensibilizzazione

La coordinatrice del gruppo di lavoro della Commissione “Contro la violenza sulle donne”, Anna Wieser, ha quindi illustrato le varie azioni programmate in occasione della Giornata contro la violenza sulle donne 2021; le iniziative si svolgeranno tra il 25 novembre ed il 10 dicembre 2021, Giornata internazionale dei diritti umani. In tutti i Comuni altoatesini saranno affissi i manifesti e distribuiti gli adesivi con il messaggio “Difendetevi, l’aiuto c’è – Wehrt Euch, es gibt Hilfe“e i relativi contatti d’emergenza. Complessivamente si tratta di circa 9.000 fra manifesti e autoadesivi volti a sensibilizzare la società e diffondere informazioni su centri di aiuto, che le organizzazioni dirameranno in loco nei vari Comuni altoatesini. È possibile scaricare online questi materiali.

Prosegue la campagna di sensibilizzazione “Posto occupato – Besetzter Platz“ , avviata nel 2013 come reazione e protesta contro l’elevato numero di vittime di violenza. La campagna è in ricordo delle donne uccise che non potranno più occupare quel posto, a teatro, sul bus, a scuola, nella società. Aderire è semplice: è possibile partecipare con una sedia rossa, con delle scarpe rosse e abbinare il manifesto e la locandina esponendoli presso scuole, Comuni, negozi, associazioni.

Inoltre, vi è l’azione del “Fiocco bianco – Weiße Schleife“, indossato dagli uomini quale segno di rifiuto di ogni forma di violenza sulle donne. “Invitiamo gli uomini ad indossare il fiocco bianco. Abbiamo inviato questo invito a politici, membri della Giunta provinciale, consiglieri provinciali, i sindaci dei Comuni altoatesini, e i presidenti delle maggiori organizzazioni locali”, ha detto la presidente della Commissione Oberhammer. Il presidente della Provincia Arno Kompatscher e l’assessore provinciale Massimo Bessone lo indossano già.

Un’altra azione è quella di porre sulla finestra delle abitazioni “La candela rossa – Rote Kerze” come segno del fatto che ”La violenza sulle donne non è una cosa privata – Gewalt an Frauen ist keine Privatsache“. La presidente Oberhammer ha invitato tutte le cittadine e i cittadini, per 17 giorni, tra il 25 novembre e il 10 dicembre, dalle ore 19.00, a collocare una candela alla finestra o sul balcone della propria abitazione: “Illuminiamo assieme l’Alto Adige e diamo un segnale visibile che la società altoatesina non tollera la violenza sulle donne”, ha detto Oberhammer.

Anche l’Amministrazione provinciale darà questo segnale: grazie alla Ripartizione patrimonio, che fa capo all’assessore provinciale, Massimo Bessone, Palazzo Widmann, in piazza Silvius Magnago 1 a Bolzano, la sera del 25 novembre 2021, tra le ore 17.00 e le 22.00, verrà illuminato ed apparirà la scritta in rosso: “La violenza sulle donne non è una questione privata! – Gewalt an Frauen ist keine Privatsache!”.

Al tema della violenza sulle donne, o meglio alla libertà dalla violenza, è dedicata anche l’edizione speciale della rivista “eres”, dove vengono illustrati i vari aspetti della violenza e i modi per non incappare in situazioni di violenza o per uscirne.

NEWSLETTER

Archivi

  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti
    Con l’avvicinarsi delle festività si incomincia a parlare di Bonus Natale, una misura di sostegno al reddito introdotta dalla legge finanziaria del 2001 e rifinanziata nell’ultimo decreto legge. Si tratta quindi di un voucher, erogato... The post Bonus Natale, a dicembre voucher e bonus per pensionati e categorie meno abbienti appeared first on Benessere Economico.
  • Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa
    Anche nel mese di ottobre il tasso di inflazione ha continuato a salire. In particolare, per il quarto mese consecutivo l’ISTAT ha registrato una crescita più alta di quanto previsto in precedenza. L’aumento del prezzo... The post Il ritmo dell’inflazione preoccupa, aumentano anche i prezzi del carrello della spesa appeared first on Benessere Economico.
  • Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti
    L’accelerazione verso un mondo sempre più digitalizzato ha portato come conseguenza anche ad un aumento della criminalità online. Nei primi mesi del 2021 l’Italia è stata uno dei Paesi al mondo più colpito dalle minacce... The post Cybersicurezza, forte carenza nel settore: i profili più richiesti appeared first on Benessere Economico.
  • Nuova Anagrafe Online, come funziona e quali sono i documenti scaricabili gratuitamente
    Da lunedì 15 novembre è partito il progetto Anagrafe online, il servizio dedicato a tutti i cittadini italiani per ottenere in modo completamente gratuito certificati anagrafici. Come funziona Il progetto lanciato dal Ministero dell’Interno che... The post Nuova Anagrafe Online, come funziona e quali sono i documenti scaricabili gratuitamente appeared first on Benessere Economico.
  • Il sentiment dei dipendenti è tra i fattori cruciali delle strategie future di workplace  
    La nuova ricerca di NTT evidenzia una divergenza di pensiero sul futuro delle modalità lavorative tra i responsabili di business e i dipendenti La nuova ricerca di NTT evidenzia una divergenza di pensiero sul futuro... The post Il sentiment dei dipendenti è tra i fattori cruciali delle strategie future di workplace   appeared first on […]
  • Bonus e agevolazioni: quali verranno cancellati e quali saranno prorogati nel 2022
    Tra i tanti bonus attivati in questi mesi, molti vedranno la fine a partire dal prossimo 2022. Dopo l’approvazione del documento programmatico di Bilancio, il Governo dovrebbe varare la legge di bilancio 2022. Gli stanziamenti... The post Bonus e agevolazioni: quali verranno cancellati e quali saranno prorogati nel 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus montagna, fino a 40 mila euro per trasferirsi in montagna: cosa prevede il bando del Piemonte
    Per chi decide di cambiare vita e trasferirsi in montagna, il Piemonte mette sul piatto un bonus 40 mila euro. La Regione Piemonte offre un contributo economico da 10 mila a 40 mila euro per... The post Bonus montagna, fino a 40 mila euro per trasferirsi in montagna: cosa prevede il bando del Piemonte appeared […]

Categorie

di tendenza