Connect with us

Arte

Bolzano, grande successo all’inaugurazione della mostra d’arte “Ritratti e Visioni”

Pubblicato

-

Venerdì scorso è stata inaugurata presso la Galleria Civica di Bolzano, Piazza Domenicani 18, la collettiva d’arte degli artisti Claudio Calabrese, Guido Manfredi, Leonardo Roperti e Paolo Rossetto.

Nonostante le molte manifestazioni, dalla Corte di Re Laurino alla finale del Concorso Pianistico internazionale F. Busoni e il cattivo tempo, moltissimi bolzanini e da fuori città si sono recati in Piazza Domenicani per brindare assieme agli artisti e alle autorità presenti l’evento artistico.

Dopo le parole introduttive di Claudio Calabrese, è intervenuto l’assessore ai Giovani, Sport, alla Partecipazione e all’Edilizia abitativa Angelo Gennaccaro, il quale ha sottolineato l’importanza di un’apertura culturale verso l’esterno e una collaborazione tra i territori della provincia, facendo così riferimento a tre dei quattro artisti provenienti dal meranese.

Pubblicità
Pubblicità

Calabrese, Manfredi e Roperti vivono a Merano, mentre Rossetto è bolzanino, dove è già molto conosciuto.

Nelle tre sale della galleria si possono ammirare le opere che pur nella loro diversità di stile e contenuti, esprimono un concetto univoco: “Ritratti e Visioni”.

Un invito quindi all’osservatore ad andare oltre alla superficie per cercare la verità al di là di della realtà. La mostra resterà aperta fino al prossimo 18 settembre, dal martedì alla domenica. Orari d’apertura: 11-13 e 16-20.

Pubblicità
Pubblicità

Arte

Il luogo è lo spazio: il 20 settembre nuova mostra d’arte al Museum Ladin

Pubblicato

-

Dipinti e fotografie, ma anche performance e installazioni sul tema dello spazio – inteso sia come spazio geografico, politico e culturale, che come spazio architettonico, vissuto e teatro di esperienze.

Li propone la mostra d’arte “Le post é la lerch” (Il luogo è lo spazio), che espone al Museum Ladin Ciastel de Tor di San Martino in Badia opere di sei artiste e artisti vincitori del concorso Trienala Ladina e del Premio “Richard Agreiter” 2019. I sei provengono tutti dall’area culturale ladina, dalla Val di Fassa fino ai Grigioni, e sono stati selezionati da una giuria internazionale.

La nuova mostra sarà inaugurata venerdì 20 settembre 2019, alle ore 19, al Museum Ladin Ciastel de Tor, via Tor 65, San Martino in Badia.

Pubblicità
Pubblicità

Saranno presenti il presidente della Provincia Arno Kompatscher, il direttore del Museum Ladin Stefan Planker, il curatore Günther Moschig, e gli artisti: Annatina Dermont, Yvonne Gienal, Karin Schmuck, Michael Schrattenthaler (a lui il Premio Agreiter), Claus Soraperra e Tobias Tavella.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Arte

Conclusa con successo la 9a edizione di “39C Graffiti Jam”

Pubblicato

-

Il mondo vegetale” questo il tema quantomai attuale e coinvolgente della 9a edizione di “39C Graffiti Jam” che si è appena conclusa a Bolzano ed ha visto la partecipazione, nonostante il maltempo, di una sessantina di writers.

La manifestazione, molto conosciuta sia a livello nazionale che internazionale nel mondo dei graffitari, è stata organizzata anche quest’anno da “Murartedell’Associazione Volontarius in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Bolzano.

Dal 6 all’8 di settembre i giovani writers, per lo più altoatesini, ma tra loro c’erano anche artisti provenienti da altre regioni italiane e dall’estero, si sono confrontati sulla tematica proposta da “Murarte” sugli spazi messi a loro disposizione dal Comune di Bolzano in via Macello e via Piani.

Pubblicità
Pubblicità

A questa competizione seguirà nel mese di ottobre, una sorta di spin-off, un ulteriore confronto in via Macello al quale prenderanno parte altre decine di artisti

Una competizione di ottimo livello

Secondo Riccardo Rizzo responsabile di “Murarte” all’interno dell’Associazione Volontarius “anche l’edizione di quest’anno ha consentito di vedere all’opera alcuni tra i migliori artisti a livello italiano come ad esempio Rusty di Bologna, uno dei writers più noti e quotati.

Il concorso ha permesso di intrecciare nuove conoscenze, contatti ed amicizie. I più giovani hanno acquisito nuove conoscenze lavorando fianco a fianco con artisti già affermati.

Nel corso della manifestazione si è inoltre formato un nuovo gruppo eterogeneo di writers denominato “Micidials”, composto da artisti provenienti da varie regioni italiane che prenderà parte ai prossimi eventi a livello nazionale. Nel complesso siamo molto soddisfatti di questa edizione di 39C Graffiti Jam”.

Grazie alla manifestazione promossa dall’Associazione Volontarius le due principali strade del quartiere sono oggi molto più belle e colorate, una sorta di “Hall of fame” dei graffiti che periodicamente viene ridipinta e reinterpretata grazie a questi giovani artisti ricchi di entusiasmo e fantasia. La manifestazione rientra nelle attività annuali di Murarte finanziate dal Comune di Bolzano. 

Riccardo Rizzo oltre a Murarte si occupa anche del progetto “Diversamente insieme”, strutturato in percorsi individuali con persone, per lo più richiedenti asilo dei centri gestiti dall’Associazione, che prendono parte ad una decina di incontri incentrati sulla creazione artistica, sulla sartoria o la falegnameria, ed infine di “Comunica strada”, un laboratorio mobile per le attività artistiche a sostegno del lavoro di strada e del Progetto Alba, la quale si rivolge a persone vittime di tratta e/o sfruttamento

Molteplici attività nell’arco dell’anno

Nell’arco dell’anno Murarte si occupa anche della gestione degli spazi messi a disposizione dei writers da parte del Comune. Nell’arco dell’anno un giovane in questo modo può mettersi alla prova e sperimentare le proprie capacità su di uno spazio pubblico. Tramite il sito del Comune i giovani contattano Riccardo e spesso in questo modo realizzano concretamente il loro sogno artistico.

Nella scorsa primavera Murarte ha anche collaborato con il Centro giovanile “Vintola 18” nella realizzazione “Stai Fresh Jam”, una vera e propria “hip hop jam” composta da musica, break dance, dj ed i graffiti con i quali è stato rinnovato tutto il cortile del centro giovanile. 

Il 21 e 22 settembre in collaborazione con la Federazione degli ambientalisti altoatesini in piazza del Grano a Bolzano si svolgerà la seconda edizione di un Graffiti Contest: i writers sono invitati a realizzare in modo creativo i loro pensieri sul tema ”WASSER – ACQUA“su pareti riutilizzabili e con colori idrosolubili.

Una modalità utilizzata quando il Comune, un quartiere o un privato vuole abbellire uno spazio con un graffito, il pannello che vince il concorso riceve un premio in denaro e verrà quindi utilizzato per la realizzazione vera e propria. 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Arte

Unika, dal 29 agosto la 25ma Fiera dell’Arte della val Gardena

Pubblicato

-

Dal 29 agosto al 1°settembre in Val Gardena è di nuovo tempo di Unika. L’edizione di quest’anno, in cui ricorre il 25mo anniversario, vedrà la partecipazione di 75 artisti in totale. Tutti i 32 membri oggi attivi vi prenderanno parte. Hanno accolto l’invito con entusiasmo anche 43 ex membri.

I visitatori potranno cogliere in una visione d’insieme, mai vista finora in questo contesto, la grande famiglia di artisti della mostra gardenese.

Il vernissage si terrà mercoledì 28 agosto alle ore 18:00 al Tennis Center di Ortisei/Roncadizza.

Pubblicità
Pubblicità

Il repertorio espositivo degli artisti UNIKA ha trovato spazio a Taiwan (Museum a Taipeh), Wales/USA (simposio e galleria espositiva), Tanzania/Africa (world wood day), Islanda (sculture di neve) e in altri luoghi.

In Europa gli artisti hanno esposto ed espongono tuttora le loro opere in quasi tutti i Paesi. In tutti questi anni hanno fatto parte di questo gruppo scultori e pittori, molti dei quali si avvalgono di UNIKA come piattaforma e trampolino di lancio per la loro carriera.

Tra di loro figurano artisti di fama mondiale che da molto tempo si sono fatti un nome sulla scena artistica internazionale, come Aron Demetz, Peter Demetz, Bruno Walpoth, Ivan Lardschneider, Wilfried Senoner, solo per menzionarne alcuni.

Le opere sono cambiate, dell’idea originaria è rimasto il senso di appartenenza e la capacità di esaltazione dei gardenesi. Come evidenzia senza dubbio la “vintecinch (che in ladino significa 25) UNIKA 2019”.

Questo gruppo cerca costantemente di aprirsi al nuovo. I giovani artisti e, recentemente, anche il mondo della fotografia trovano in UNIKA un’opportunità di farsi conoscere.

L’evento clou annuale è la Fiera dell’arte UNIKA, oggi conosciuta ben al di là dei confini provinciali, in occasione della quale per quattro giorni gli espositori si presentano a un pubblico internazionale appassionato d’arte e artigianato. Sono migliaia gli amanti dell’arte che ogni anno vengono appositamente a visitare la rassegna, anche questa volta curata dal critico e storico dell’arte perugino Andrea Baffoni.

Il Presidente di UNIKA Christian Stl Holzknecht, in carica da quattro anni, è soddisfatto perché – sostiene –“La costituzione di UNIKA 25 anni fa e il fermento creativo e intellettuale che ne è seguito hanno contribuito in misura determinante alla sopravvivenza dell’artigianato artistico di qualità”.

Ciascun artista esporrà al pubblico fino a tre opere. Quest’incontro tra tante opere d’arte dai più diversi orientamenti stilistici rischia di rappresentare una provocazione, ma è anche un’opportunità per rispecchiare la versatilità ad ampio spettro di questo mondo.

UNIKA 2019: Visite guidate speciali e laboratorio creativo per bambini

Su richiesta saranno organizzate visite guidate speciali alla galleria creativa comune di UNIKA 2019. Il catalogo della mostra d’anniversario, che sarà puntualmente pubblicato per UNIKA, illustrerà tutti i pezzi d’esposizione.

Nei pomeriggi di UNIKA (ore 14.00-18.30) saranno proposti gratuitamente laboratori creativi per bambini e ragazzi fino ai 18 anni di età, dove i “piccoli grandi artisti” potranno immergersi nel mondo dell’arte, cimentarsi, sperimentare e dare libero sfogo alla loro creatività.

 

 

 

 

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza