Connect with us

Ambiente Natura

Caduta massi Laces, lavori urgenti di stabilizzazione del pendio

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

Nella sua seduta odierna (23 maggio) la Giunta provinciale ha autorizzato il prelevamento dal fondo di riserva per spese impreviste richiesto dall’assessore provinciale, Daniel Alfreider, in relazione alla caduta massi verificatasi il 20 maggio lungo la SS38 del Passo dello Stelvio tra Laces e Coldrano. Oltre ad un intervento teso a rendere la strada statale percorribile già nei prossimi giorni, dalla prossima settimana verrà realizzato un progetto di messa in sicurezza del pendio.

Strada statale percorribile già nei prossimi giorni

Come illustrato nella sua relazione dal direttore della Ripartizione Servizio strade, Philipp Sicher, la caduta massi tra Laces e Coldrano ha provocato la chiusura della strada statale SS38 rendendo necessaria una deviazione locale attraverso la strada provinciale 90 e il centro abitato di Laces, che comporta ingorghi estesi fino alla superstrada MeBo (per circa 20 km). “Attualmente si sta procedendo allo sgombero del pendio roccioso e alla costruzione di un terrapieno provvisorio, in modo che la strada statale possa essere nuovamente percorribile, cosa che si prevede avverrà il 26 maggio“, spiega Sicher.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alfreider: “Intervenire subito e garantire la sicurezza

La restante parte dei lavori sarà eseguita già a partire dalla prossima settimana, per poter garantire la sicurezza degli utenti della strada. Il tratto di strada interessato figura tra i primi posti della lista di priorità “rischio di caduta massi“. “Le misure per ridurre il rischio di caduta massi già progettate dalla Ripartizione Infrastrutture lungo la strada statale nel tratto in questione ora devono essere attuate con urgenza, in modo che la strada statale possa essere percorsa in futuro in tutta sicurezza”, ha spiegato l’assessore Alfreider.

Con i fondi attualmente disponibili sui capitoli del bilancio 2023, non è possibile avviare la gara d’appalto per poter eseguire immediatamente i lavori. Dal Servizio strade è giunta quindi la richiesta di mettere a disposizione i fondi necessari (pari a 3,5 milioni di euro) per la realizzazione dell’intervento di riduzione del rischio di caduta massi attingendo al fondo di riserva, richiesta accolta oggi dalla Giunta provinciale.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano4 giorni fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono i lavori per riaprire il passo Rombo e il passo dello Stelvio da oltre 5 metri di neve

Sport4 settimane fa

Il nuovo casino online ‘Instant Casino’ è l’Official Regional Partner della Juventus

Italia ed estero2 settimane fa

Sgominata organizzazione criminale turca, progettavano attentati

Val Pusteria2 settimane fa

Precipita nella scarpata con l’auto per 100 metri e muore

Valle Isarco4 settimane fa

La quindicesima edizione della giornata in bici di Vipiteno e dintorni, ha visto partecipi anche i Carabinieri

Bolzano2 settimane fa

Ripetute aggressioni e minacce di morte a medici, poliziotti e sanitari: il questore dispone espulsione

Eventi3 settimane fa

È stata una grande festa per il 210° anniversario dell’arma dei Carabinieri. Molti i partecipanti a vario titolo

Valle Isarco2 settimane fa

Grande successo per la serata informativa sulla prevenzione di furti, truffe e raggiri ai danni degli anziani a Chiusa (BZ)

Società4 settimane fa

L’assessore Guglielmi annuncia la creazione della Giornata delle Minoranze Linguistiche

Eventi3 settimane fa

È tempo della terza edizione di “Luci sul Ponte” a Vadena. Una serata di cultura, sapori a divertimento

Bolzano2 settimane fa

Casa occupata abusivamente diventa base per spaccio di cocaina: arrestato l’occupante marocchino

Bolzano2 settimane fa

Casa e lavoro del domani: visione sinergica per progettare il futuro di Bolzano

Italia ed estero2 settimane fa

Grandine devasta il muso di un aereo in volo: momenti di terrore a bordo

Alto Adige3 settimane fa

Marco Gobbetti a supporto strategico del NOI Techpark

Archivi

Categorie

più letti