Connect with us

Vita & Famiglia

Carriera Alias. Pro Vita e Famiglia e Articolo 26: Bene Fratelli d’Italia a Venezia, stupiti da censura Ministero

Pubblicato

-

Condividi questo articolo

«Apprezziamo l’iniziativa dei delegati di Fratelli d’Italia Anita Menegatto e Andrea Barbini, che hanno ricordato alle scuole di Venezia i pericoli e l’illegalità della Carriera Alias. Ci stupisce, però, l’intervento del Ministero dell’Istruzione che tramite il sottosegretario all’Istruzione Paola Frassinetti, anch’essa di Fratelli d’Italia, sembra discostarsi dalle linee del partito.

Se è vero che i partiti politici non devono interferire con l’autonomia scolastica, il Ministero invece ha il dovere istituzionale di intervenire per mettere fine a questo abuso. La Carriera Alias va contro le vigenti normative amministrative, civili e potenzialmente anche penali ed è anche un atto viziato da incompetenza in quanto le scuole non hanno alcun potere di modificare il nome anagrafico e l’identità legale di un individuo.

Inoltre è pericolosa perché rischia di instaurare nei giovani la falsa idea che si possa “nascere in un corpo sbagliato” e per questo prendere la strada della transizione sociale e chirurgica con conseguenze spesso irreversibili». Così Jacopo Coghe, portavoce di Pro Vita & Famiglia Onlus.

Pubblicità - La Voce di Bolzano



Attiva/Disattiva audio qui sotto

Pubblicità - La Voce di Bolzano

«Scuola e politica devono stare dalla parte dei minori e delle famiglie, e per questo è bene ricordare anche alla preside del liceo Marco Polo di Venezia, Maria Rosa Cesari, che l’autonomia delle scuole è circoscritta a quanto prevede la legge e che non esiste autonomia che renda le scuole una sorta di stato indipendente» aggiunge Carlo Stacchiola, presidente dell’associazione Articolo 26.

«Le famiglie conclude Coghesono sempre più allarmate dalla deriva gender, come dimostrano le oltre 90.000 firme raccolte dalla nostra petizione popolare. Ci aspettiamo pertanto dal Governo una forte iniziativa contro il dilagare nelle scuole di questo abuso».

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Oltradige e Bassa Atesina2 settimane fa

Crea caos sull’autobus e poi al Pronto Soccorso, dove sferra una testata al vigilantes. Arrestato dai Carabinieri

Sport2 settimane fa

Podio alla prima stagionale per Manuela Gostner nel Ferrari Challenge Europe

Eventi2 settimane fa

Promosso a pieni voti l’inverno: Movimënt si prepara a un’estate di novità

Alto Adige4 settimane fa

Pronti a “pescare” le offerte dei fedeli con metro a nastro e scotch biadesivo in Chiesa: segnalati alle autorità

Trentino2 settimane fa

La sfida lanciata dal modello cooperativo all’industria discografica. Se ne parla al Festival dell’Economia di Trento

Eventi2 settimane fa

Decimo anniversario della campagna di sensibilizzazione MutterNacht 2024. Sabato 11 maggio la giornata d’azione

Alto Adige4 settimane fa

Proseguono a raffica arresti, denunce e tre decreti di espulsione anche in un 25 aprile “tranquillo”

Bolzano4 settimane fa

Tentano la rapina e scatta una rissa. Espulsi tre cittadini marocchini

Alto Adige4 settimane fa

Espulsi madre e figlio per violenze sessuali, riti magici, obbligo del velo e lesioni sulla giovane moglie e nuora

Consigliati3 settimane fa

Scommesse sportive con deposito minimo basso

Bolzano2 settimane fa

Aggressione a un medico al pronto soccorso: nigeriano con precedenti penali denunciato

Bolzano3 settimane fa

Aggressione in discoteca: giovane percosso e contuso. Scattano gli accertamenti di pubblica sicurezza

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Crede di trovarsi di fronte ad un’occasione imperdibile, ma è tutta una truffa

Alto Adige2 settimane fa

Giustizia riparativa: Kofler: «uno strumento efficace per la nostra comunità»

Oltradige e Bassa Atesina4 settimane fa

La prima tappa di “Borgo diVino in tour 2024” fa sosta a Egna con un ricco programma

Archivi

Categorie

più letti