Connect with us

Politica

Cartello Euregio a Borghetto, della Torre: “Nuove mistificazioni sulla frammentazione del Tirolo”

Pubblicato

-

Dallo scorso 18 febbraio un nuovo cartello stradale di benvenuto indica agli automobilisti che stanno entrando nel territorio dell’Euregio Tirolo-Trentino-Alto Adige.

Si trova a Borghetto, località al confine tra la provincia di Verona e il Trentino, ed è uno dei 67 cartelli stradali (41 in Tirolo, 19 in Trentino e 7 in Alto Adige) che, a partire dallo scorso autunno, stanno via via per essere posizionati ai confini dei tre territori dell’Euregio con Lombardia, Veneto, Voralberg, Carinzia, Salisburgo e Baviera.

Scrive Eriprando della Torre di Valsassina, rappresentante bolzanino di Vox Italia:

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso della recente esposizione a Borghetto di un cartello che indica il “confine” con l’euregio Tirolo-Trentino-Alto Adige, il presidente della giunta provinciale altoatesina, Arno Kompatscher, ha dichiarato che: ‘A 100 anni dalla frammentazione del Tirolo vogliamo aumentare la consapevolezza del fatto che i tre territori formano una comunità e lavorano a stretto contatto in uno spirito europeo’.

Riproponendo così la divisione del Tirolo cosiddetto storico ad opera dei cattivoni italiani.

Quindi è bene ricordare all’intrepido presidente della giunta provinciale che, per esempio, l’acquisizione di Borghetto al Tirolo non avvenne a causa di una inesistente “tirolesità” della sua popolazione, ma fu dovuta esclusivamente alla politica accentratrice austriaca alla fine del Diciottesimo secolo.

Infatti, l’imperatore Giuseppe II modificò i confini della diocesi tridentina, facendoli collimare con quelli del principato di Trento.

Ciò, per evitare qualsiasi tipo d’influenza di quei vescovi veneti che, da un punto di vista ecclesiastico, avevano la propria competenza su territori considerati ormai di esclusivo dominio asburgico. Il vescovo Virgilio Tuhn, nel 1785 accettò senza fiatare la modifica dei confini diocesani e del conseguente scambio di parrocchie con le diocesi confinanti.

La variazione territoriale fu estremamente vantaggiosa per la diocesi trentina, che ripristinò quasi in toto i confini dell’XI secolo, divenendo territorialmente più ampia del principato di Trento. Cedette solo Bagolino e Tignale a Brescia, mentre venne in possesso, da Verona, dei vicariati di Avio con Borghetto e di Brentonico con Pilcante, da Padova acquisì le parrocchie di Brancafòra e di Pedemonte, riottenne dalla diocesi di Feltre Pergine, Calceranica, Vigolo e Lavarone, già appartenenti al principato tridentino e si annetté Levico, Borgo di Valsugana, Strigno, Grigno, Masi di Novaledo, Telve, Pieve Tesino, Primiero con Canal S. Bovo, Roncegno, Torcegno e Castelnuovo rientranti nel dominio austro-tirolese.

Tutto ciò, quindi, come uno scambio di figurine, senza tener in alcun conto i sentimenti di appartenenza delle popolazioni coinvolte.

Il Vescovo Thun, ultimo principe vescovo di Trento, a causa della sua pusillanime pavidità, fu un docile strumento nelle mani della politica di potenza austriaca. Nel 1777 firmò con l’imperatrice Maria Teresa un accordo da molti considerato una resa, grazie al quale il principato tridentino fu assoggettato alla legislazione austriaca.

Thun annichilì, così, una secolare tradizione vescovile di salvaguardia del principato tridentino dalle continue soverchierie tirolesi e asburgiche. Nel 1781, lo stesso Thun, offrì all’imperatore Giuseppe II la sovranità temporale del principato tridentino chiedendo in cambio un assegno vitalizio di 50.000 fiorini. L’imperatore naturalmente rifiutò in quanto il principato era di fatto già annesso.

Quest’azione screditò ulteriormente il vescovo Thun agli occhi del pontefice Pio IV che, nel ritorno da un suo viaggio a Vienna, rifiutò di essere suo ospite a Trento.

Tornando ad epoche più recenti Borghetto fu meta di un raduno organizzato insieme dalla sedicente sovranista Lega Nord e dai Freiheitlichen altoatesini, che il 14 maggio del 2014 affissarono un cartello indicante il paesino come confine tra Repubblica veneta e Tirolo“.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.
  • Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro
    Il Ministro dello Sviluppo economico, Giorgetti ha attivato un fondo pari a 140 milioni di euro a sostegno delle attività rimaste chiuse in conseguenza delle misure restrittive anti-Covid. In dettaglio Il fondo avvivato dal Ministero... The post Contributi per palestre e discoteche: attivato un fondo da 140 milioni di euro appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico, fino a 1000 euro per interventi ed efficientamento idrico della casa
    Tra i bonus introdotti nella legge di bilancio e ancora da attivare, trova spazio il Bonus Idrico, altrimenti noto come Bonus rubinetti o bonus bagno che punterebbe a favorire il risparmio di risorse idriche. Fino... The post Bonus idrico, fino a 1000 euro per interventi ed efficientamento idrico della casa appeared first on Benessere Economico.
  • Finanziamenti imprese in difficoltà, dal 20 settembre il via alla presentazione delle domande: come funziona
    Da qualche giorno, il Ministero dello Sviluppo economico, ha pubblicato il decreto contenente le modalità ed i termini per accedere al Fondo da 400 milioni destinato alle grandi imprese in momentanea difficoltà. Fondo imprese in... The post Finanziamenti imprese in difficoltà, dal 20 settembre il via alla presentazione delle domande: come funziona appeared first on […]
  • Smart working, i bonus fino a 1000 euro per lavorare da casa
    Con l’arrivo del covid lo smart working dopo con prepotenza nella vita di molti lavoratori ed aziende è diventato tanto importante da realizzare un bonus di 1.00 euro per chi lavora da casa. Proroga bonus... The post Smart working, i bonus fino a 1000 euro per lavorare da casa appeared first on Benessere Economico.
  • Data driven company, cos’è e i benefici di una gestione aziendale basata solo sui dati
    Da un’azienda digitale, a una tradizionale fino ad un’attività manifatturiera: ormai ogni tipologia di business affonda le proprie radici su dati che mettono in relazione diversi processi aziendali. Il valore dei dati all’interno di un... The post Data driven company, cos’è e i benefici di una gestione aziendale basata solo sui dati appeared first on […]
  • Mise, inserimento di clausola assunzioni per aziende beneficiarie di agevolazioni
    Dal Ministero dello Sviluppo Economico si interviene verso la costruzione di un percorso sulle assunzioni per le aziende che ricevono incentivi. Clausola per le aziende beneficiarie A riguardo, il Ministro Giorgetti ha comunicato con atto... The post Mise, inserimento di clausola assunzioni per aziende beneficiarie di agevolazioni appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza