Connect with us

Politica

Cartello Euregio a Borghetto, della Torre: “Nuove mistificazioni sulla frammentazione del Tirolo”

Pubblicato

-

Dallo scorso 18 febbraio un nuovo cartello stradale di benvenuto indica agli automobilisti che stanno entrando nel territorio dell’Euregio Tirolo-Trentino-Alto Adige.

Si trova a Borghetto, località al confine tra la provincia di Verona e il Trentino, ed è uno dei 67 cartelli stradali (41 in Tirolo, 19 in Trentino e 7 in Alto Adige) che, a partire dallo scorso autunno, stanno via via per essere posizionati ai confini dei tre territori dell’Euregio con Lombardia, Veneto, Voralberg, Carinzia, Salisburgo e Baviera.

Scrive Eriprando della Torre di Valsassina, rappresentante bolzanino di Vox Italia:

Pubblicità
Pubblicità

Nel corso della recente esposizione a Borghetto di un cartello che indica il “confine” con l’euregio Tirolo-Trentino-Alto Adige, il presidente della giunta provinciale altoatesina, Arno Kompatscher, ha dichiarato che: ‘A 100 anni dalla frammentazione del Tirolo vogliamo aumentare la consapevolezza del fatto che i tre territori formano una comunità e lavorano a stretto contatto in uno spirito europeo’.

Riproponendo così la divisione del Tirolo cosiddetto storico ad opera dei cattivoni italiani.

Quindi è bene ricordare all’intrepido presidente della giunta provinciale che, per esempio, l’acquisizione di Borghetto al Tirolo non avvenne a causa di una inesistente “tirolesità” della sua popolazione, ma fu dovuta esclusivamente alla politica accentratrice austriaca alla fine del Diciottesimo secolo.

Infatti, l’imperatore Giuseppe II modificò i confini della diocesi tridentina, facendoli collimare con quelli del principato di Trento.

Ciò, per evitare qualsiasi tipo d’influenza di quei vescovi veneti che, da un punto di vista ecclesiastico, avevano la propria competenza su territori considerati ormai di esclusivo dominio asburgico. Il vescovo Virgilio Tuhn, nel 1785 accettò senza fiatare la modifica dei confini diocesani e del conseguente scambio di parrocchie con le diocesi confinanti.

La variazione territoriale fu estremamente vantaggiosa per la diocesi trentina, che ripristinò quasi in toto i confini dell’XI secolo, divenendo territorialmente più ampia del principato di Trento. Cedette solo Bagolino e Tignale a Brescia, mentre venne in possesso, da Verona, dei vicariati di Avio con Borghetto e di Brentonico con Pilcante, da Padova acquisì le parrocchie di Brancafòra e di Pedemonte, riottenne dalla diocesi di Feltre Pergine, Calceranica, Vigolo e Lavarone, già appartenenti al principato tridentino e si annetté Levico, Borgo di Valsugana, Strigno, Grigno, Masi di Novaledo, Telve, Pieve Tesino, Primiero con Canal S. Bovo, Roncegno, Torcegno e Castelnuovo rientranti nel dominio austro-tirolese.

Tutto ciò, quindi, come uno scambio di figurine, senza tener in alcun conto i sentimenti di appartenenza delle popolazioni coinvolte.

Il Vescovo Thun, ultimo principe vescovo di Trento, a causa della sua pusillanime pavidità, fu un docile strumento nelle mani della politica di potenza austriaca. Nel 1777 firmò con l’imperatrice Maria Teresa un accordo da molti considerato una resa, grazie al quale il principato tridentino fu assoggettato alla legislazione austriaca.

Thun annichilì, così, una secolare tradizione vescovile di salvaguardia del principato tridentino dalle continue soverchierie tirolesi e asburgiche. Nel 1781, lo stesso Thun, offrì all’imperatore Giuseppe II la sovranità temporale del principato tridentino chiedendo in cambio un assegno vitalizio di 50.000 fiorini. L’imperatore naturalmente rifiutò in quanto il principato era di fatto già annesso.

Quest’azione screditò ulteriormente il vescovo Thun agli occhi del pontefice Pio IV che, nel ritorno da un suo viaggio a Vienna, rifiutò di essere suo ospite a Trento.

Tornando ad epoche più recenti Borghetto fu meta di un raduno organizzato insieme dalla sedicente sovranista Lega Nord e dai Freiheitlichen altoatesini, che il 14 maggio del 2014 affissarono un cartello indicante il paesino come confine tra Repubblica veneta e Tirolo“.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Dal camerino digitale alle chat “commessa”: Cambia l’esperienza d’acquisto anche nella moda
    L’arrivo del covid prima e l’emergenza sanitaria poi, sta accelerando un processo e una trasformazione che era più che mai prevedibile, puntando verso diversi cambiamenti, soprattutto quello dell’esperienza d’acquisto. Una direzione inconvertibile in cui molti, tra esperti e protagonisti del settore, stanno cercando di riprodurre le stesse sensazione dell’acquisto vissuto in negozio  provando ad uguagliarlo […]
  • Anche i grandi nomi della moda scelgono la sostenibilità: Prada lancia la nuova linea “Prada Re – Nylon” con plastica ricilata
    I grandi nomi della moda e del lusso si reinventano nella forma e soprattutto nella sostanza facendo della sostenibilità una propria cultura aziendale, impegnandosi verso una moda sostenibile e decisamente più responsabile. Questa è la direzione che ha deciso di prendere Prada, ampliando la sua proposta e introducendo una nuova collezione con del nylon rigenerato per […]
  • Al MART di Rovereto è arrivata la mostra “Caravaggio. Il contemporaneo”
    Michelangelo Merisi, in arte Caravaggio, è un pittore italiano nato a Milano nel 1571 e deceduto a Porto Ercole nel 1610. Questo incredibile autore, che si è formato a Milano e che ha lavorato a Roma, Napoli, Malta e in Sicilia fra il 1593 e il 1610, ha raggiunto la notorietà nel XX secolo dopo un […]
  • Arriva la crociera “ no where”: navigare in mare aperto senza scali né meta
    Dopo i voli verso il nulla annunciati da diverse compagnie aeree in Asia, ora, per riconquistare la fiducia dei viaggiatori e dei turisti di tutto il mondo arrivano anche viaggi in nave senza destinazione, le crociere “no where”. Si tratta di navigazioni in barca in mare aperto ma senza scali con andata e ritorno e […]
  • Il periodo di quarantena all’estero diventa un’opportunità di turismo: la Norvegia e il suo fascino
    Nonostante un periodo di limitazioni, viaggiare per turismo è diventato un imperativo, esiste infatti chi ha inventato proposte decisamente non convenzionali per trasformare l’attuale situazione di emergenza in una vera opportunità di turismo. Si parla in particolare del “Loften Quartine Tour”, un “pacchetto sicuro” pensato da Quality Group e marchiato da Il Diamante che punta […]
  • A Londra il vecchio taxi cambia stile: a bordo Playstation 4 e Apple TV
    Uno dei simboli della città di Londra, i tipici taxi neri Balck Cab dall’estetica retrò che percorrono le strade della capitale inglese, è stato finemente rivisitato in chiave moderna, realizzandone una versione di lusso ma fedele all’originale. Mantenendo la stessa funzione, un rivenditore di auto di fascia alta, ha realizzato un’edizione premium limitata di alto […]
  • Smart working in camere di lusso:la nuova tendenza è l’ufficio in hotel
    Per molte realtà imprenditoriali Il lavoro remoto sta diventando una soluzione sempre più stabile e di conseguenza si prefigura la necessità di renderlo meno casalingo possibile per preservare sia la produttività e soprattutto gli equilibri famigliari. Il metodo perfetto per conciliare le varie esigenze aumentando il rendimento del lavoratore senza gravare sulla famiglia, è stato […]
  • Pumpkin Spice Latte: le varianti più golose della ricetta più apprezzata durante l’autunno!
    Ideata da Starbucks nel 2003 e definitamente rivisitata nel 2015, la ricetta del Pumpkin Spice Latte è diventata negli anni uno dei must stagionali per quanto riguarda l’autunno. La bevanda, a base di zucca, caffè, latte e cannella, è particolarmente apprezzata negli Stati Uniti ma sta iniziando a farsi conoscere anche nel resto del mondo. […]
  • Botticelli va all’asta: raro dipinto, valore stimato 80 milioni di dollari
    La straordinaria stagione del Rinascimento italiano ammirato da tutto il mondo grazie al domino culturale, economico e sopratutto artistico di quegli anni, attira nuovamente l’attenzione a causa del recente annuncio d’asta di un capolavoro del Botticelli. La nota casa d’Aste Sotheby’s ha infatti comunicato che nel gennaio 2021 verrà messo all’asta un magnifico dipinto del […]
  • Domus Aventino: a Roma un museo archeologico all’interno del nuovo condominio, da novembre aperto a tutti
    L’Italia come sempre è una meravigliosa sorpresa. Durante dei lavori per la riconversione di alcuni uffici della Bnl in appartamenti di lusso nel centro di Roma, sono affiorati dei mosaici e una sontuosa residenza romana. La bellezza della scoperta ha spinto l’idea di valorizzazione del ritrovamento che convivesse sinergicamente con il complesso residenziale. Si parla […]

Categorie

di tendenza