Connect with us

Oltradige e Bassa Atesina

Coca, marijuana e armi non denunciate in un noto pub di Terlano: fermato il gestore

Pubblicato

-

I Carabinieri di Terlano hanno dato seguito ad alcune notizie che indicavano un noto Pub della zona come un posto dove trovare facilmente della droga per consumarla insieme agli amici.

Già da tempo infatti il locale è entrato sotto la lente d’ingrandimento dei militari, con periodici appostamenti e osservazioni della clientela che è solita frequentarlo.

Ieri sera i militari del’Arma hanno dunque deciso di intervenire con un controllo approfondito, dopo aver notato un insolito via-vai di giovani che accedevano, ingiustificatamente, ai locali caldaia dell’esercizio pubblico.

Pubblicità
Pubblicità

Sono quindi entrati e hanno sottoposto l’immobile a perquisizione.

L’intervento ha consentito trovare nascosti, proprio nei locali della caldaia, circa venticinque grammi di cocaina che è stata subito sequestrata. Proseguendo la perquisizione, sono stati trovati altri cinque grammi circa di cocaina e dieci grammi di marijuana tutta nascosta all’interno di un camper parcheggiato fuori dal pub, anch’esso coinvolto nei sospettosi andirivieni di giovani.

Non solo, nei locali della cucina sono state trovate alcune armi non denunciate e illecitamente detenute, come un cosiddetto “bastone animato” (un bastone da passeggio apparentemente normale ma che in realtà è un fodero rigido per una lama del tipo a stiletto lunga circa 70 cm), una replica fedele di una pistola a tamburo ma sprovvista dell’obbligatorio tappo rosso, un vero fucile ad avancarica senza matricola (antico ma potenzialmente funzionante) e tre e sciabole. Tutte le armi sono state sequestrate.

Il proprietario e gestore del locale e del camper, un 49enne cittadino italiano, già noto alle forze dell’ordine, è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità giudiziaria di Bolzano per i reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione abusiva di armi.

La sostanza stupefacente è stata trasmessa al Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti dei Carabinieri in Laives, per le analisi qualitative.

Oltradige e Bassa Atesina

Derubavano automobilisti sulla MeBO: fermati e denunciati cinque rumeni

Pubblicato

-

I Carabinieri di Appiano, a seguito di alcuni furti di olio motore realizzati in un distributore di carburante sulla Me-BO, hanno identificato 5 persone, due donne di 23 e 38 anni e tre uomini, di 39, 36 e 22 anni, tutti noti alle forze dell’ordine e tutti stranieri di origine rumena.

Un furto in particolare risale alla fine dell’ottobre scorso quando i 5 personaggi a bordo di due auto entrambe con targhe straniere, una francese ed una bulgara, si sono fermati per una sosta presso il distributore della Me-Bo in direzione sud.

Lì hanno messo in scena il classico sistema dove un paio di appartenenti alla banda distraggono il proprietario, mentre le altre arraffano ciò che riescono senza farsi vedere.

Pubblicità
Pubblicità

Nell’occasione, dopo aver attirato il proprietario in una zona lontana dall’uscita del locale, sono riusciti ad impossessarsi di un barbecue e di una decina di latte di olio motore per un danno che ammonta a più di 800 euro complessivi.

La combriccola è poi fuggita dalla stazione di servizio a bordo delle due auto, e solo successivamente il proprietario si è accorto dell’ammanco sporgendo denuncia ai Carabinieri di Appiano.

I militari della Stazione di Appiano sono riusciti non solo ad identificare i conducenti del mezzo, ma anche a identificare esattamente tutti i componenti della banda che sebbene senza una fissa dimora, sembrerebbe gravitare nella zona del trevigiano.

Ora tutti e cinque sono stati denunciati a piede libero per furto aggravato in concorso.

Continua a leggere

Oltradige e Bassa Atesina

Autunno dei furti, ennesimo colpo in Bassa Atesina. Svaligiato appartamento ad Ora

Pubblicato

-

Altro colpo in Bassa Atesina da parte degli ormai conosciuti “ladri d’autunno”, che questa volta sono entrati in un appartamento di Ora.

Il fatto è avvenuto intorno alle 19.15. Il modus operandi è sempre lo stesso: si arrampicano fino a raggiungere il balcone poi forzano la porta finestra e si introducono nell’abitazione.

A denunciare l’accaduto O.H. tramite il suo profilo facebook. Sul posto i carabinieri per i rilievi di rito.

Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Oltradige e Bassa Atesina

Furto in casa in via Bolzano a Lana, almeno altre 7 denunce ai carabinieri nella notte

Pubblicato

-

Caldaro, Termeno, Laives e ora anche Lana. Si allunga notevolmente la lista dei Comuni della Bassa Atesina e del Burgraviato presi di mira dai “ladri d’autunno“.

Hanno colpito nella notte più di una volta introducendosi o provando ad introdursi all’interno di diversi appartamenti in via Bolzano e nella zona dell’Eurospar.

Proprio in questa via i ladri si sono arrampicati fino al secondo piano di una palazzina e sono entrati in una delle abitazioni rompendo il vetro della porta finestra del terrazzo.

Pubblicità
Pubblicità

Al momento nessuno era in casa. I malviventi hanno cercato di portare via contanti, ori e oggetti di valore. Sul posto i carabinieri per raccogliere la denuncia di rito.

Altre sette tra denunce e segnalazioni sarebbero arrivate nel corso della nottata ai militari dell’Arma. Si dice che il fenomeno dei furti in appartamento proprio nelle zone della Bassa Atesina e del Burgraviato aumenti notevolmente e abbia il suo picco nel periodo che segue la fine della vendemmia.

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza