Connect with us

Alto Adige

Covid-19: nuove misure a sostegno di artiste e artisti

Pubblicato

-

Nuovi aiuti economici a sostegno di artiste e artisti locali, una delle categorie maggiormente colpite nel corso dell’emergenza Covid-19.

Ieri la Giunta, su proposta dell’assessore alla cultura tedesca, Philipp Achammer, ha approvato un nuovo piano economico per il terzo settore, rivolto ad operatrici ed operatori nell’ambito culturale dei tre gruppi linguistici, che potranno richiedere, fino al prossimo 31 luglio, un sussidio straordinario dell’importo di 5.000 euro ciascuno.  “Una misura necessaria – ha evidenziato l’assessore Achammerper rafforzare la cultura come parte dell’economia creativa e rivitalizzare la vita culturale e artistica in Alto Adige“.

La misura economica è pari a 2 milioni di euro complessivi: un importo che porta a 9 milioni la somma messa a disposizione dalla Provincia per il terzo pacchetto di misure culturali. “2 milioni continua Achammer saranno erogati come sussidi ad artisti di tutti e tre i gruppi linguistici. I fondi rimanenti contribuiranno a compensare le perdite di reddito, a sovvenzionare gli investimenti digitali e a promuovere la rinascita della vita culturale e del volontariato culturale“. “Con questo pacchetto aggiuntivo proseguiamo il lavoro di sostegno intrapreso nel marzo del 2020 – sottolinea l’assessore alla cultura italiana Giuliano Vettorato – cultura e arte sono beni primari per il rafforzamento e la ripartenza sul nostro territorio. Sostenere concretamente artiste ed artisti è un passaggio fondamentale, che permetterà a questa categoria di lavorare durante e dopo quest’emergenza pandemica”.

Pubblicità
Pubblicità

Come ottenere il sussidio

Gli artisti professionisti nel campo delle arti dello spettacolo, della musica, delle arti visive, della letteratura e del cinema di tutti e tre i gruppi linguistici, originari della provincia o attivi in Alto Adige, possono richiedere il sussidio fino ad un massimo di 5.000 euro ciascuno. Le persone richiedenti devono aver realizzato e presentato al pubblico, negli anni 2018 e 2019, almeno due progetti (rappresentazioni, esposizioni, incontri d’autore, pubblicazioni di ogni genere) all’anno. Le artiste e gli artisti originari della provincia di Bolzano che non vivono in Alto Adige devono dimostrare che i suddetti progetti sono stati presentati pubblicamente nel territorio provinciale.

Non hanno diritto al sussidio straordinario pensionate e pensionati, studentesse e studenti nel primo percorso accademico di formazione artistica, artiste e artisti con un contratto di lavoro dipendente a tempo pieno o part-time superiore al 50% o che percepiscono nel 2021 un sussidio Covid da parte della Ripartizione provinciale.

Il terzo pacchetto fa seguito alle misure di sostegno approvate nel 2020. Il primo intervento economico, come noto, prevedeva un contributo di 600 euro e la misura successiva, licenziata lo scorso dicembre, aveva incrementato tale importo (533 le domande presentate) fino a 3.000 euro ciascuno.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza