Connect with us

Bolzano

Foto a chi passa col rosso, Ronchetti “sbugiarda” Repetto (Lega): “Nel semaforo da lui indicato non ci sono telecamere”

Pubblicato

-

Nelle ultime settimane a Bolzano hanno fatto discutere le telecamere dei semafori che devono registrare le auto che passano con il semaforo rosso. Il consigliere comunale della Lega Gabriele Repetto ha condiviso sui social un video in cui denuncia che in alcuni incroci della città le telecamere sono state impostate in maniera tale da fotografare, e quindi multare anche le automobili che hanno  impegnato l’incrocio con il verde, ma che,  a causa del traffico, sono costrette a  fermarsi in mezzo alla strada e a proseguire quando il semaforo diventa rosso.

Nel video viene mostrata un’automobile su Viale Druso  nell’incrocio con Via Roma e Corso Italia (Piazza Adriano) proveniente da Merano che, passa sì con il verde, ma a causa del traffico proveniente da ponte Druso deve fermarsi in mezzo all’incrocio. Finite le auto provenienti dal ponte, l’automobile riparte, ma ormai il semaforo è diventato rosso, e quindi, secondo Repetto, la telecamera entra in funzione, fotografa il mezzo e la multa viene elevata. “Questa situazione è evidentemente inaccettabile,– conclude Repetto – l’amministrazione si attivi immediatamente affinché casi come quello descritto non si ripetano più.”

Di parere completamente opposto è però il comandante della Polizia Municipale, Sergio Ronchetti, che controbatte: “Sostanzialmente qui ci sono due errori, il primo è che in quella via non ci sono telecamere. O meglio, ci sono, ma sono posizionate su un semaforo diverso, e cioè quello su Via Roma, e non su Viale Druso.  Il secondo errore è che è impossibile che le telecamere possano aver fotografato i mezzi in quella maniera, visto che entrano in funzione (e quindi “effettuano” la contravvenzione) solamente se, con il semaforo già rosso, viene superata la linea d’arresto, altrimenti non c’è nessuna multa.”

Pubblicità
Pubblicità

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza