Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Gruppo di minorenni punta laser sull’elicottero dei Carabinieri: rischiano il reato di “attentato alla sicurezza dei trasporti”. I genitori li difendono

Pubblicato

-

La scorsa notte a Bolzano, tra via Piacenza, via Alessandria e via Bari, un gruppo di minorenni ha puntato un raggio laser verso il pilota di un elicottero dei carabinieri, impegnato in un volo di perlustrazione sopra la citta. Quando, però i militari sono riusciti ad individuare i ragazzi, i loro genitori sono intervenuti per difenderli.

L’arma dei Carabinieri definisce l’episodio,  “triste e singolare“. L’obiettivo dei minorenni era quello di disturbare il pilota, costringendolo a spostarsi. Non solo, ma i ragazzi sono stati così insistenti che i carabinieri si sono trovati costretti a puntare con il faro la zona da cui proveniva la luce, facendo scappare il gruppo.

Intanto, altri carabinieri a terra, si sono indirizzati verso la zona interessata, intercettando due minorenni. L’autore della bravata però, si era già disfatto del laser prima del loro arrivo. “Il gruppetto di ragazzini, tutti minorenni ha ricevuto un inaspettato appoggio dai rispettivi genitori che, anziché riprenderli per il loro stupido e potenzialmente pericoloso comportamento, se la sono presa coi carabinieri“: spiegano i Carabinieri.  Il fatto, sarà riferito in Procura della Repubblica per i minorenni. I ragazzi rischiano il reato di “attentati alla sicurezza dei trasporti” che prevede la reclusione da uno a cinque anni. 

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

 

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza