Connect with us

Bolzano

HCB Alto Adige Alperia e LILT Bolzano insieme per il Movember

Pubblicato

-

La figura maschile forte, quasi invincibile, che non può permettersi il “lusso” di essere fragile.

Una credenza che viene tramandata dagli albori della storia dell’uomo.
Le cose, però, nella realtà sono ben diverse.

Per questo motivo il mese di novembre è molto importante per parlare del carcinoma alla prostata, ai testicoli e altre patologie legate all’uomo.

La sensibilizzazione è importante e per questo motivo l’HCB Alto Adige Alperia aderisce al Movember, affiancandosi al lavoro di LILT Bolzano per cercare di diffondere la cultura della prevenzione anche nell’universo maschile.

I Foxes – ma tutti possono farlo – si faranno crescere i baffi per diffondere la consapevolezza su queste patologie.

Una collaborazione molto importante, perché i giocatori di hockey, così giovani e forti, ci ricordano che la prevenzione è alla base di ogni battaglia.

Vi aspettiamo quindi numerosi alla nostra partita casalinga di venerdì 15 novembre (HCB Südtirol Alperia vs Hydro Fehervar AV19), durante la quale la LILT sarà presente per dare informazioni e per raccogliere offerte destinate alla ricerca.

Cos’è il MOVEMBER?
Il termine “Movember” nasce dall’unione di “Moustaches” e “November” ed è un evento annuale che si svolge durante tutto il mese di novembre, durante il quale gli uomini si fanno crescere i baffi al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo la prevenzione delle più comuni forme tumorali maschili.

I baffi diventano così il simbolo di quanti appoggiano l’iniziativa che, oltre alla campagna informativa sulla prevenzione e la diagnosi precoce, raccolgono fondi da destinare alla ricerca (nel nostro caso alla LILT, Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) tramite offerte volontarie e il ricavato della vendita di gadget.

L’idea nasce nel 2003 da alcuni ragazzi di Melbourne che, dopo un paio di birre, decisero di farsi crescere i baffi per imitare la moda degli anni ‘80.

Per giustificare il loro nuovo look pensarono di raccogliere dei fondi in favore della ricerca contro il cancro, non immaginando che la loro idea, nata per scherzo, si sarebbe trasformata in un movimento globale.

Il carcinoma prostatico è divenuto, nell’ultimo decennio, la neoplasia più frequente nella popolazione maschile nei Paesi occidentali e rappresenta oltre il 20% di tutti i tumori diagnosticati a partire dai 50 anni di età.

In Italia si stimano 458.000 persone con pregressa diagnosi di carcinoma alla prostata.

Circa il 30% dei maschi sono affetti da tumore ed oltre 14 milioni di uomini sono a rischio per: fascia d’età, familiarità o altri fattori.

Solo per il 2018 sono state stimate circa 35.000 nuove diagnosi, praticamente 100 nuovi casi al giorno
(Fonte: Rapporto Aiom-Airtum 2018).

A fronte dei numeri sopra elencati viene scontato ripetere che la prevenzione rappresenta un’arma indiscutibile nella lotta contro i tumori in genere.

E’ quindi indispensabile unire tutte le forze in campo affinché il concetto di prevenzione sia sempre più diffuso.

Per questo LILT ha avviato già da anni la campagna LILT FOR MEN, per la prevenzione dei tumori maschili.

Bolzano

Altro maxi sequestro di droga: fermato 31enne con un chilo e mezzo di eroina nell’auto

Pubblicato

-

Tre arresti, due fogli di via obbligatori, oltre un chilo e mezzo di eroina sequestrato: è questo il bilancio degli ultimi giorni di controlli straordinari disposti dal Questore di Bolzano.

Il risultato più rilevante si è avuto mercoledì sera quando una pattuglia della Squadra Mobile, impiegata nei consueti servizi al casello autostradale di Bolzano Sud, ha sottoposto a controllo un mezzo condotto da un cittadino italiano di 31 anni, gravato di precedenti specifici e residente nel Nord Italia: la successiva attività di ispezione del veicolo ha consentito di rinvenire e sequestrare, all’interno di una busta di plastica, 3 involucri contenenti la droga.

Si tratta del secondo maxi sequestro nell’ultima settimana. L’uomo è stato portato in carcere.

Sempre negli ultimi giorni la Divisione Anticrimine ha arrestato due giovani di 29 e 27 anni, in esecuzione della revoca delle misure alternative alla detenzione previste dal Tribunale di Sorveglianza con contestuale ripristino dell’ordine di carcerazione.

Inoltre, sempre nella giornata di ieri, i poliziotti della Questura hanno notificato il foglio di via obbligatorio al gambiano responsabile dell’aggressione all’autista della SASA: non potrà tornare a Bolzano per i prossimi tre anni.

Continua a leggere

Bolzano

Nuova via Lancia: la corsia del bus spacca in due la carreggiata. Stagni: “Disagi per la viabilità”

Pubblicato

-

Stefano Stagni, coordinatore di Fratelli d’Italia Bolzano, raccoglie il monito di cittadini e aziende del capoluogo segnalando che dopo il tram, l’amministrazione che sta per terminare il mandato si è sbizzarrita generando pochi metri di corsia preferenziale per gli autobus nel mezzo di due strette carreggiate.

Sono stati decimati i parcheggi, ed è stata dimenticata una pista ciclabile.

Dopo l’onerosa e insensata proposta del tram con tanto di cocente batosta emersa dalla consultazione referendaria, si è pensato bene di dare un’ulteriore dimostrazione di incapacità in materia di viabilità – afferma Stagni – .

Così, neppure via Lancia risulta esente dalla folle improvvisazione in tema di mobilità e traffico. I ciclisti dovranno percorrere i marciapiedi o tentare la fortuna in strada, automobilisti e camionisti – ricorda Stagni siamo in zona industriale – devono destreggiarsi in sinuose gincane guardandosi bene dalla necessità di fermarsi.

Con buona fortuna, questi dovranno scavalcare la corsia preferenziale tagliandola completamente per raggiungere le loro destinazioni, uffici, depositi, aziende, spedizionieri.

I parcheggi lungo via Lancia sono stati decimati, la movimentazione dei mezzi degli artigiani, soprattutto per le operazioni di carico/scarico e sosta breve risulta aggravata e appesantita con un notevole e negativo impatto per la viabilità che si ripercuoterà sui cittadini.

Parliamo poi di una strada dove mancano le ciclabili, dove la carreggiata stretta, rende complesso il transito contemporaneo di autobus e mezzi pesanti e tutto ciò non può che rappresentare anche un pericolo.

Ormai, abbiamo già sperimentato che quanto concerne la sicurezza, non sembri prioritario, e non lo sia. In ogni caso, Fratelli d’Italia s’interroga su quante saranno ancora le frenastenie che dovremo subire prima di tornare al voto”.

Continua a leggere

Bolzano

San Nicolò e Krampus, burattini, musica e giocattoli

Pubblicato

-

Non solo le casette, ma anche tantissimi eventi di contorno attendono in questi giorni i visitatori del Mercatino di Natale di Bolzano.

A partire dal grande ritorno, in piazza Walther, da ieri, giovedì 5 dicembre, e fino a venerdì 7 dicembre del teatro dei burattini.

Gli spettacoli in lingua italiana e tedesca sono organizzati in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio.

Venerdì 6 dicembre, grazie all’impegno dell’associazione San Vincenzo, arriverà far visita al Mercatino San Nicolò.

Un appuntamento che farà felici i piccoli visitatori del Mercatino che potranno portarsi a casa i dolcetti, offerti dalla ditta Loacker, e i mandarini messi a disposizione dalla KonCoop Alto Adige di Bolzano.

L’appuntamento è per le 15.

Sabato 7 dicembre, sempre in piazza Walther, appuntamento con gli spaventosi Krampus.

Passando alla musica da non perdere, sabato 6 dicembre alle ore 16 l’esibizione dei fiati della banda cittadina di Bolzano.

Come ogni sabato mattina la Corte delle Campane nel cortile del Filmcapitol ospiterà il mercato dei prodotti Slow Food (orario 10-19).

Alle ore 17 invece in programma l’inaugurazione nella sala delle Aste di Palazzo Mercantile della mostra C’era una volta…Giochi e giocattoli d’altri tempi, un percorso nella storia dei giocattoli per bambine e bambini di ieri e oggi.

In esposizione fino al 6 gennaio ci saranno pezzi rari e preziosi, 70 in tutto, del periodo compreso tra il 1880 e il 1950.

Da non perdere due nuovi appuntamenti di un “Natale di Libri“: il 6 dicembre Dino Messina con il suo “Italiani due Volte“, presentato da Sandra Bortolin.

Sabato 7 Andrea Purgatori affiancato da Franco Montini presenta il libro “Quattro piccole ostriche”.

Orari teatro burattini piazza Walther:
5.12 ore 15:30 in lingua tedesca + ore 16.30 in lingua italiana
6.12 ore 15.30 in lingua italiana + ore 16.30 in lingua tedesca
7.12 10.30 in lingua tedesca + 11.30 in lingua italiana 14.30 in lingua tedesca + 16 in lingua italiana

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza