Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

I registri parrocchiali dell’Alto Adige ora sono online

Pubblicato

-

Non è più necessario fare un pellegrinaggio da un archivio parrocchiale all’altro, da oggi si può accedere alle voci dei libri ecclesiastici altoatesini online indipendentemente dagli orari e dal luogo.

Tutto ciò è reso possibile da un progetto dell’Archivio provinciale dell’Alto Adige in collaborazione con la Diocesi di Bolzano-Bressanone presentato oggi (3 marzo) nella sede della Soprintendenza ai Beni Culturali a palazzo Rottenbuch a Bolzano.

Come ha sottolineato l’assessora provinciale Maria Hochgruber Kuenzer, si tratta di un importante contributo alla cultura altoatesina: “Sapere da dove veniamo è più importante che mai nel mondo di oggi. Con la digitalizzazione dei registri parrocchiali altoatesini si crea un accesso innovativo e facile da usare, una fonte centrale per la ricerca storica e le persone interessate. Questo risultato è tanto più significativo se si considera che gli archivi parrocchiali non sono presidiati“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La base di partenza per la messa in rete dei registri parrocchiali digitalizzati è un accordo tra la Soprintendenza ai Beni Culturali e il Vicariato generale della Diocesi di Bolzano-Bressanone a partire da febbraio 2020. In precedenza, i registri parrocchiali della Diocesi di Bolzano-Bressanone sono stati microfilmati tra il 1988 e il 1991 e questi microfilm sono stati quindi messi a disposizione dei visitatori dell’Archivio provinciale. Nel 2017 è stata poi avviata la digitalizzazione dei microfilm dei registri della chiesa. Un totale di 464.132 fotogrammi sono stati creati nel processo.

La storia prende vita

La digitalizzazione dei beni culturali è un compito centrale della Soprintendenza ai Beni Culturali ed un servizio pubblico“, ha spiegato la soprintendente Karin Dalla Torre durante la conferenza stampa. In questo modo i beni culturali possono essere resi accessibili. “Centrale per noi è anche la cooperazione con altre istituzioni nel campo dei beni culturali e il lavoro di ricerca. Tutto questo è evidente in questo progetto campione. I dati digitalizzati delle persone riempiono i vecchi edifici di vita“, ha sottolineato Dalla Torre.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

All’indirizzo www.registriparrocchiali-altoadige.findbuch.net sono pubblicati tutti i registri di battesimi, matrimoni e decessi relativi alle parrocchie cattoliche della Diocesi di Bolzano-Bressanone, dagli inizi della tradizione fino al 31 dicembre 1923. “Fino a questa data chiave, i registri parrocchiali erano anche i registri ufficiali dello stato civile e quindi non avevano solo rilevanza ecclesiastica”, ha sottolineato Leo Haas della Diocesi di Bolzano-Bressanone.

Questo significa che la più importante fonte scritta antica per la ricerca sulla storia personale è ora disponibile su internet. Già la microfilmatura era un primo passo per conservare i vecchi materiali ed alleggerire gli archivi parrocchiali. Con l’accesso online, ora è ancora più facile accedere a queste informazioni“.

Quando si ricercano i documenti della chiesa è importante sapere da dove proviene la persona che si sta cercando. La direttrice dell’Archivio provinciale, Christine Roilo, e il suo vice, Gustav Pfeifer, hanno spiegato il portale usando alcuni esempi pratici: “Il sito web chiaramente progettato e facile da usare offre ciò che molti genealogisti stavano aspettando da molto tempo”. I registri ecclesiastici delle parrocchie protestanti di Bolzano e Merano devono ancora essere registrati digitalmente, cosa che sarà fatta a breve.

Contesto storico

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

I registri ecclesiastici in senso stretto – noti anche come matrici, registri parrocchiali, registri, libri – sono i registri ufficiali tenuti dai parroci per registrare battesimi, cresime, matrimoni e decessi in una parrocchia; di solito sono conservati presso gli uffici parrocchiali.
Nel 1563, il Concilio di Trento, introdusse per la prima volta l’obbligo per le parrocchie cattoliche di compilare i registri dei battesimi e dei matrimoni. Per il periodo che va dal 17° al 19° secolo, i libri canonici sono la fonte scritta più importante per la ricerca storica genealogica e demografica per gran parte dell’Europa.
Dal 1784 al 1923, i libri canonici nei territori della Monarchia asburgica e nella parte meridionale del Tirolo, aggregata all’Italia nel 1919, svolsero anche la funzione di registri di stato civile. Il 1° gennaio 1924 furono introdotti anche qui i registri comunali di stato civile secondo la legge italiana.

NEWSLETTER

Alto Adige2 giorni fa

Tragico incidente in moto sulla Mendola, tentano il sorpasso ma perdono il controllo del mezzo: muore giovane coppia di fidanzati

Alto Adige3 settimane fa

Caldo torrido previsto in Alto Adige: da venerdì allerta rossa

Arte e Cultura1 giorno fa

Ferragosto tra escursioni al Renon, musei e gastronomia: «Lasciatevi sorprendere da Bolzano»

Alto Adige4 settimane fa

Ancora un altro grande incendio boschivo in Alto Adige: oltre 150 vigili del fuoco impegnati nelle operazioni

Bolzano1 giorno fa

Bolzano: arrestato per spaccio di stupefacenti un commerciante straniero

Alto Adige4 settimane fa

Fiamme e siccità: nuovi roghi sulle strade del Guncina e a Naz Sciaves

Alto Adige4 settimane fa

Alto Adige, il fuoco non da tregua: scatta l’allarme per due nuovi incendi

Sport1 giorno fa

FC Südtirol: storico debutto sul campo del Brescia

Politica3 settimane fa

Mattarella accetta le dimissioni, finisce l’era del Governo Draghi: esecutivo in carica solo per gli affari correnti

Alto Adige1 giorno fa

Il Commissariato di Pubblica Sicurezza di Brennero arresta un cittadino marocchino irregolare

Alto Adige2 settimane fa

Fiamme sull’Alpe di Siusi, attivato anche un elicottero per le operazioni di spegnimento

Ambiente Natura1 giorno fa

Rablà: continua il lavoro di eradicazione della pianta aliena

Val Pusteria3 settimane fa

Auto sbanda sulla strada della val Pusteria e finisce ribaltata: una persona all’ospedale

Italia ed estero3 settimane fa

Codici: nuova vittoria in Tribunale contro Costa, ammessa la class action per la crociera “Le perle del Caribe” sulla Pacifica

Sport3 settimane fa

F.C. Südtirol saluta Alessandro Malomo che torna in Serie C con il Foggia

Archivi

Categorie

di tendenza