Connect with us

Politica

Kompatscher presenta il progetto di bilancio al mondo economico

Pubblicato

-

Il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, ha presentato ieri (3 novembre) il progetto di bilancio per il 2022 in videoconferenza con le associazioni aderenti al Südtiroler Wirtschaftsring – EA ed a Rete Economia. Presente anche l’assessore all’economica, Philipp Achammer.  Oggi, giovedì, è previsto un incontro con i sindacati.

Abbiamo presentato un budget con un importo complessivo di 6,31 miliardi di euro per l’anno 2022“, ha affermato il presidente Kompatscher, “con il quale garantiamo i nostri servizi principali come amministrazione pubblica nei settori dell’istruzione, della salute, del sociale e dei trasporti pubblici, anche se queste spese sono in costante aumento». Il presidente ha evidenziato questo sviluppo dei costi utilizzando come esempio i quattro settori sanità, sociale, istruzione e mobilità nel quinquennio 2016 – 2021. Le disposizioni finanziarie fissate all’inizio dell’anno sono state regolarmente superate a fine anno, in maniera particolarmente evidente negli anni 2020 e 2021 caratterizzati dal Coronavirus.

Nel settore sanitario, ad esempio, si calcolano costi aggiuntivi annui del due per cento, dovuti al cambiamento demografico, all’aumento delle malattie croniche ed alla mancanza di personale specializzato. “Le entrate provinciali non crescono con lo stesso ordine di grandezza del fabbisogno, quindi bisogna prendere delle decisioni e stabilire delle priorità“, ha sottolineato Kompatscher, che ha fornito una panoramica della composizione del reddito e anche delle razionalizzazioni già fatte, per esempio nell’ambito dei contratti collettivi e del personale, delle spese sanitarie, nonché del ridotto contributo della Provincia al rimborso del debito pubblico sulla base dell’accordo finanziario recentemente negoziato.

Pubblicità
Pubblicità

Tale accordo, che garantisce alla Provincia anche la quota annua di tutte le imposte sul gioco e il rimborso delle trattenute, consente di astenersi dall’aumentare l’addizionale regionale dell’IRPEF. In merito all’IRAP, imposta sul valore aggiunto, il presidente Kompatscher ha evidenziato che l’Alto Adige, a causa dell’aliquota fiscale più bassa d’Italia, pari al 2,68 per cento, ha rinunciato a 75,7 milioni di euro, che un’applicazione dell’aliquota massima porterebbe nelle casse della Provincia.

Il confronto tra le Regioni evidenzia aliquote fiscali dal 2,68% (Alto Adige e Trentino) al 4,97% (Campania) con una media del 3,9% a livello nazionale. Per l’Alto Adige l’applicazione di questo valore medio significherebbe un aumento di 66 milioni di euro. Secondo il presidente Kompatscher anche la Sardegna e la Valle d’Aosta ed il Trentino vogliono aumentare tale percentuale.

Il presidente di Südtiroler Wirtschaftsring – EA, Federico Giudiceandrea, ha espresso l’atteggiamento negativo delle associazioni imprenditoriali nei confronti di un aumento dell’IRAP, che ha definito una “tassa ingiusta” perché tassava “non solo i profitti ma anche i debiti“. “L’economia ha sofferto molto a causa della pandemia, molte aziende stanno attraversando momenti difficili e non realizzano profitti bensì perdite. Da qui il mio appello: vanno evitati aumenti delle tasse, sarebbe invece auspicabile una coraggiosa revisione di tutte le voci di spesa. Si manda un messaggio sbagliato se si aumentano le tasse alle imprese in questo momento“.

Pubblicità
Pubblicità

L’assessore all’economia, Philipp Achammer, ha fatto riferimento a “un problema strutturale del bilancio provinciale” che richiede soluzioni e rende necessarie anche delle rinunce. Queste soluzioni saranno trovate assieme alle parti sociali. “A tal fine è necessario agire su vari punti”, ha detto Achammer, “l’anno scorso abbiamo investito molto nell’economia, quest’anno vogliamo procedere in modo equilibrato”.

Il presidente Kompatscher ha infine definito come compito centrale quello di “garantire l’equilibrio di bilancio a lungo termine” ed ha  riferito ai circa 30 partecipanti all’incontro online in merito al lavoro preliminare svolto in vista del bilancio “Abbiamo deviato dal modello di bilancio dello Stato ed abbiamo orientato il bilancio provinciale sulla base delle prestazioni. Sono state esaminate ed analizzate tutte le 710 prestazioni erogate dalla Provincia e le rispettive risorse finanziarie sono state suddivise nel dettaglio per poter valutare i servizi nel modo più neutrale possibile e stabilire le priorità”. Ma ha anche aggiunto che il lavoro riguardo al bilancio provinciale è un processo in itinere che viene portato avanti con il supporto di esperti esterni. Si è convenuto oggi di discutere più approfonditamente le questioni di bilancio nell’ambito di gruppi di specialisti.

Infine, le associazioni imprenditoriali hanno offerto il loro aiuto per trovare potenziale di risparmio nel bilancio attraverso un’analisi congiunta della spesa provinciale. Il presidente della Provincia ha deciso di istituire un gruppo di lavoro congiunto con le parti sociali al fine di analizzare nuovamente, nel dettaglio, l’attuale revisione della spesa del bilancio della Provincia. Non dovrebbe però valere il principio secondo cui l’economia propone di risparmiare sui temi sociali e le associazioni sociali di risparmiare sugli investimenti nell’economia. Ogni settore deve prima analizzare la spesa nella propria area e quindi formulare proposte per ridurre i costi.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Politica4 settimane fa

Formazione professionale, via libera al piano per il 2022

Politica4 settimane fa

Cure Monoclonali, solo tre terapie in Alto Adige. Urzí: “Sottovalutate le opportunità”

Bolzano4 settimane fa

Pensionato le da un passaggio e lei lo rapina: 29enne bolzanina denunciata a Bolzano

Alto Adige5 giorni fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Sport4 settimane fa

Anche l’HC Pustertal con l’Azienda sanitaria: la squadra sottoposta alla terza dose

Ambiente Natura4 settimane fa

Escursioni invernali nel rispetto della fauna selvatica

Sport4 settimane fa

FC Südtirol: dopo il focolaio Covid tre giocatori negativi e un nuovo positivo

Alto Adige4 settimane fa

Dati Covid 21 dicembre: 96 casi positivi da PCR e 259 test antigenici positivi. 3 decessi

Sport3 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Economia e Finanza4 settimane fa

Tatuaggi e trucco permanente, rivoluzione da gennaio. Bonaldi: “No agli abusivi anche in Alto Adige”

Alto Adige3 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Bolzano3 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Politica2 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Sport4 settimane fa

Il Val Pusteria espugna il Palaonda in rimonta: Foxes battuti 3 a 2

Bolzano4 settimane fa

Pedaggio gratuito A22 tra Bolzano Nord e Bolzano Sud, CNA: “Il sindaco si faccia promotore”

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza