Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

La exit strategy del Team K, ripartire subito con regole certe

Pubblicato

-

Coniugare sicurezza sanitaria e riaperture, per permettere alla società di ripartire.

In un piano di gestione della fase 2, pubblicato oggi, il Team K elenca una serie di misure di prevenzione e di gestione di diversi ambiti: partendo dall’ambito sanitario per arrivare alla vita sociale, alle scuole, dall’economia alla cultura, dal turismo alla mobilità.

Si legge in una nota: “Nelle misure di salute pubblica, i benefici devono sempre superare i problemi causati dalle misure stesse. In questo momento, i danni alla salute, psicologici, sociali ed economici causati dal lockdown alla nostra società sono enormi e continueranno a lungo ad avere un forte impatto.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nella fase 1 della gestione dell’emergenza, durante l’aumento esponenziale delle infezioni, la chiusura totale è stata una decisione inevitabile che ha permesso di raggiungere l’obiettivo di scongiurare il collasso del sistema sanitario.

Oggi, considerata la diminuzione del numero di positivi e di ricoverati in terapia intensiva, il mantenimento di misure preventive così drastiche non è più proporzionale al beneficio. Il lockdown deve quindi essere allentato il più rapidamente possibile. Dobbiamo abituarci a convivere con il virus, cercando e trovando strategie e misure di adattamento.

L’intolleranza nei confronti dell’isolamento sta aumentando sia nella popolazione che nel mondo dell’economia. Siamo tutti consapevoli che le nostre vite non saranno più le stesse e per questo motivo sarà importante sensibilizzare la popolazione: le regole devono essere rispettate, con buon senso, nell’interesse individuale e collettivo. Consenso invece di costrizione quindi. La Svezia rappresenta un buon esempio in questo senso. E gli altoatesini hanno già dimostrato il loro senso di responsabilità.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La priorità deve continuare ad essere la protezione della salute della popolazione, soprattutto dei più vulnerabili. In quest’ottica, i test di massa – richiesti dal Team K da settimane – devono urgentemente partire.

Nuove infezioni ci accompagneranno ancora per molto tempo, ma dobbiamo essere in grado di individuarle rapidamente. I dati indicano che il tasso di riproduzione del virus (R0) è sceso al di sotto di 1, quindi l’ingresso nella seconda fase appare giustificato: il sistema sanitario altoatesino è in grado di far fronte all’attuale tasso di infezione.

La mobilità ciclabile e pedonale, oltre al telelavoro, sono e saranno sempre più importanti per prevenire traffico superfluo e assembramenti. Sempre in quest’ottica, la vita nei quartieri delle città va ulteriormente promossa, i servizi e le offerte decentralizzati, prevedendo orari di apertura differenziati per scaglionare gli accessi.

La nostra è una visione liberale della società, i diritti individuali devono restare incoercibili. Un mese di lockdown ci costa tra il 4 e il 7,5 per cento del Pil e purtroppo sappiamo tutti bene che un’economia solida è indispensabile per finanziare il sistema sanitario.

Ripartiamo, quindi, entriamo in questa fase 2 in sicurezza e con la consapevolezza che dovremo convivere ancora a lungo con questo virus“.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Bolzano1 settimana fa

Tragico incidente a Bolzano: donna muore investita da un camion

Ambiente Natura3 settimane fa

Zone a rischio: due terzi dei Comuni dotati di un piano valido

Bolzano2 settimane fa

Bolzano: sanzionate due discoteche per irregolarità

Bolzano1 settimana fa

Ennesimo incidente grave in piazza Mazzini: Fratelli d’Italia aveva già segnalato la pericolosità dell’incrocio

Alto Adige5 giorni fa

Il Servizio strade è pronto per le imminenti nevicate

Alto Adige4 settimane fa

Escursioniste incontrano un branco di lupi in Val d’Ultimo: li allontana solo l’arrivo dell’elicottero

Bressanone2 settimane fa

Bressanone: 229 tonnellate di indumenti usati all’anno sono troppe per indumenti di qualità

Alto Adige5 giorni fa

La Provincia cerca ispettori amministrativi, domande entro il 20 dicembre

Bolzano2 settimane fa

Maxi operazione antidroga della Squadra Mobile: 25 arresti -IL VIDEO

Bolzano5 giorni fa

Inquinamento, dal 1 gennaio 2023 a Bolzano scattano i divieti anche per i diesel Euro 3

Bolzano3 giorni fa

Bolzano, individuato il ladro di abiti firmati grazie alle telecamere: espulso un tunisino irregolare

Politica1 settimana fa

Violenza tra minori, revocare gli alloggi sociali in conseguenza di reati che destano allarme sociale, mozione di Galateo (FdI) in Provincia

Valle Isarco2 settimane fa

Il bis dell’Ibis a Vipiteno

Alto Adige2 settimane fa

Bollettino di allerta: attese le prime nevicate in Alto Adige

Politica3 settimane fa

Sicurezza sul lavoro: nominato il nuovo Comitato di coordinamento

Archivi

Categorie

di tendenza