Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Guerra di opinioni sul secondo assessore di lingua italiana nella nuova giunta altoatesina

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità

La disputa sull’assegnazione del secondo assessore di lingua italiana nella giunta altoatesina continua a infiammare gli animi, con una nuova battaglia legale che si sta svolgendo sul fronte dei pareri legali. Nel pomeriggio odierno, il vice presidente del consiglio provinciale Marco Galateo, esponente di Fratelli d’Italia, riceverà un nuovo parere scritto dall’avvocato Igor Ianes, che sarà firmato anche da un altro giurista di rinomanza nazionale.

Il parere, una volta redatto, sarà depositato presso la presidenza del consiglio provinciale, presso l’ufficio del governatore e presso l’avvocatura di Stato. Il governatore Arno Kompatscher ha specificato che il dibattito riguarda esclusivamente un esecutivo composto da undici assessori, mentre in tutti gli altri scenari con un numero inferiore di assessori nessuno mette in dubbio che al gruppo linguistico italiano spetti un rappresentante unico. Kompatscher ha dichiarato: “Ho richiesto un’interpretazione al consiglio provinciale, l’unico organo competente, al fine di fare chiarezza. Tuttavia, sono emersi dei dubbi che hanno portato il consiglio a muoversi per ottenere una chiarezza definitiva. Spero di poter tornare al più presto al tavolo dei negoziati”.

Nel frattempo, il sindaco di Laives, Christian Bianchi, l’unico rappresentante eletto della Lega – Uniti per Laives nel consiglio provinciale, ha annunciato che giovedì mattina terrà una conferenza stampa per comunicare la sua decisione finale riguardo al suo futuro, che potrebbe essere nell’ambito provinciale o comunale.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

più letti