Connect with us

Arte e Cultura

La figlia di Che Guevara il 2 dicembre alla Kolpinghaus di Bolzano

Pubblicato

-

“Blocco economico, commerciale e finanziario nell’ambito della Costituzione a Cuba”.

E’ il tema di un incontro pubblico organizzato presso la Kolpinghaus di Bolzano alle 20 di domenica 2 dicembre con ospite Aleida Guevara March.

La figlia maggiore di Ernesto Guevara de la Serna, detto il “Che” Guevara è oggi una testimone e attivista intellettuale della rivoluzione cubana.

Pubblicità
Pubblicità

Aleida Guevara è autrice di diversi libri, medico pediatra e convinta militante del Partito comunista cubano.

L’iniziativa è organizzata dall’associazione nazionale amici Italia-Cuba in collaborazione con Urania.

 

Musica

Space Rock Symphony: i più grandi successi del rock in uno show al Planetarium

Pubblicato

-

È con uno nuovo show musicale che il Planetarium Alto Adige a San Valentino in Campo apre l’anno nuovo.

Questo sabato 25 gennaio alle ore 20, la struttura della Val d’Ega proietta per la prima volta “Space Rock Symphony”, una moderna fiaba rock che unisce musica rock sinfonica, virtuose chitarre elettriche ed immagini cosmiche.

La sensazione dell’infinito: chi guarda il cielo in una notte limpida con le stelle sospese nel nero della notte può perdersi nella vastità del cosmo. Un sentimento, che gli amanti della musica conoscono bene, quando il loro cuore batte nel ritmo delle loro canzoni preferite.

Pubblicità
Pubblicità

Il nuovo show nel Planetarium accompagna i suoi spettatori per un viaggio nel cielo stellato, nell’infinità dell’universo e in mondi fantastici.

Questa moderna fiaba rock unisce un’orchestra sinfonica, virtuose chitarre elettriche ed immagini cosmiche in uno spettacolo dal ritmo incessante con i più grandi successi del rock degli ultimi decenni.

I Metallica, i Rolling Stones, gli Aerosmith, i Guns n’ Roses, i Linkin Park e tante altre band leggendarie trasportano gli spettatori nell’unico luogo ancor più vasto dell’universo: la nostra immaginazione.

Ulteriori appuntamenti sono previsti per venerdì 24 aprile, sabato 26 settembre, sabato 7 novembre e venerdì 20 novembre.

Prenotazioni ed informazioni si possono avere sul sito www.planetarium.bz.it, via e-mail a info@planetarium.bz.it o telefonando a 0471 610020; costo: 7 Euro; età consigliata: a partire dai 16 anni.

Continua a leggere

Arte e Cultura

Mission Ötzi: al Museo Archeologico dell’Alto Adige un’audioguida per bambini

Pubblicato

-

I bambini che visitano il Museo Archeologico dell’Alto Adige possono ora farsi accompagnare lungo il percorso da una nuova audioguida tutta per loro. Studiata appositamente per bambini d’età compresa fra i 6 e i 10 anni, MISSION ÖTZI va a completare l’offerta già esistente per gli adulti.

L‘audioguida per bambini è disponibile nelle tre lingue italiano, tedesco e inglese, e può essere scaricata gratuitamente da Internet come App oppure noleggiata al museo pagando un importo minimo.

Molti genitori chiedono un’audioguida adatta ai bambini e naturalmente anche a noi preme rendere la visita al museo più interessante per i bambini“, spiega così Elisabeth Vallazza, responsabile marketing e progetto, l’idea all’origine del nuovo strumento offerto dal Museo Archeologico dell’Alto Adige.

Pubblicità
Pubblicità

Il testo dell’audioguida è stato scritto dall’attrice sudtirolese Eva Khuen con il supporto della mediatrice culturale Margit Tumler. Figure centrali della guida sono i due grandi amici Tessa e Mo, due bambini di oggi che assieme ai giovani ascoltatori dell’audioguida si teletrasportano in una spedizione nel passato.

Qui incontrano Ötzi e vivono nel suo mondo ogni tipo di avventura. Una simpatica capra li aiuta a destreggiarsi nel villaggio dell’età della pietra di Ötzi e osserva insieme a loro come l’Uomo venuto dal ghiaccio si prepara ad un’ascesa in alta quota.

Nelle sale del museo l’audioguida per bambini racconta una storia che può essere ascoltata senza interruzioni; una segnaletica molto semplice aiuta ad orientarsi.

L’App dell’audioguida per bambini MISSION ÖTZI è disponibile per smartphone con sistema operativo iOS o Android ed è scaricabile gratuitamente.

Il noleggio dell’audioguida con cuffie del museo costa 4 euro.

Continua a leggere

Scienza e Cultura

Cellule staminali: verità e fake news il 21 gennaio al Museo di Scienze di Bolzano

Pubblicato

-

Cosa sono le cellule staminali? Come si possono utilizzare per fini terapeutici? E quali sono invece le false cure? Lo spiega la neurobiologa Simona Casarosa in una conferenza in programma al Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige.

Simona Casarosa dirige il Laboratorio di sviluppo e rigenerazione neurale del CIBIO – Centro di biologia integrata di Trento, struttura di eccellenza nell’area delle biotecnologie per la salute umana.

Martedì 21 gennaio, alle ore 18, sarà al Museo di scienze naturali di Bolzano per illustrare le ricerche più avanzate nel campo delle cellule staminali, chiarendo quali siano le loro possibili applicazioni in campo sanitario e quali invece false cure e speranze, promosse da abili strategie di comunicazione.

La conferenza, dal titolo “Fatti e misfatti in biologia: cellule staminali. Il potere della comunicazione”, è a ingresso libero ed è riconosciuta come corso di aggiornamento per personale insegnante.

Info: Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige, via Bottai 1, Bolzano, tel. 0471 412964, web www.museonatura.it

Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza