Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Mense scolastiche, lamentele dei genitori per i pasti freddi. Galateo: “Neanche ai detenuti viene offerto un pasto del genere”

Pubblicato

-

Con il rientro a scuola di settembre, tra i genitori degli alunni delle scuole è montata la protesta per il servizio mensa concordato dal Comune con gli istituti. Marco Galateo, consigliere comunale di Fratelli d’Italia ha raccolto diverse lamentele proveniente da genitori di alunni di alcune di queste scuole. “Oggetto del contendere, – commenta Galateo –  è il pasto freddo in sostituzione del pasto caldo che il Comune non avrebbe garantito a tutti gli studenti, perlomeno non tutti i giorni. Non è chiaro ad oggi quali fossero le ragioni oggettive di questa scelta, in alcuni istituti si è parlato di una generica mancanza di materiale idoneo al servizio del pasto caldo (vassoi per il trasporto al piano del pasto), in altri alla mancanza di personale per la distribuzione. Ecco quello che viene chiamato pranzo per i piccoli: una focaccia surgelata che diventa di fatto un mattone se non mangiata subito, un panino con due fette di tacchino e un cetriolo sottaceto e una bustina di carote dall’aspetto poco invitante”.

“Neanche in carcere ai detenuti è consentito somministrare questo al posto di un pasto”– dice, e prosegue lamentando che “…oltretutto i genitori pagano regolarmente il servizio di refezione scolastica, ma alcuni dei loro figli hanno un servizio diverso e non lo trovano corretto. Il momento del pasto è una parte della giornata didattica molto importante, che costruisce il senso di appartenenza ad una comunità, crea relazione e aumenta (o dovrebbe aumentare la fiducia) verso il sistema scuola che si fa (o dovrebbe farsi) carico delle principali esigenze dei bambini”.

Sarebbe interessante capire se anche agli insegnanti viene somministrato questo tipo di alimenti, visto che già devono pagarsi la quota del pasto, quando però la loro è attività didattica anche quella. E’ evidente infatti che mentre i bambini mangiano, gli insegnanti vigilano e, pur mangiando insieme a loro, stanno lavorando. Non si capisce quindi per quale motivo debbano pagare la, pur piccola, quota del pasto”.

Galateo conclude che per rispondere a queste domande verrà presentata una interrogazione urgente da parte di Fratelli d’Italia alla prima seduta di consiglio, subito dopo la formalizzazione della composizione dello stesso.

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano4 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Politica5 giorni fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Bressanone4 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Alto Adige3 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige4 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Merano3 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Sport4 settimane fa

Jannik Sinner: la straordinaria carriera del campione bolzanino

Bolzano3 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Laives3 settimane fa

Laives, auto ibrida prende fuoco mentre è in carica: i vigili del fuoco evitano il peggio

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Alto Adige5 giorni fa

Valanga sul Monte Elmo: perde la vita Hans Happacher

Politica2 settimane fa

Parcheggio Cimitero sud a Oltrisarco, approvata la proposta di privatizzazione dell’area sosta camper

Bolzano4 settimane fa

Dal 4 gennaio 2023 SEAB raccoglie gli alberi di Natale

Archivi

Categorie

di tendenza