Connect with us

Merano

Merano: gli alberi abbattuti al parcheggio Karl Wolf erano molto malati

Pubblicato

-

Questa mattina l’assessora Gabriela Strohmer, la direttrice della Giardineria comunale Anni Schwarz e Stefano Rento, tecnico incaricato dalla società Parkautomatic Karl Wolf, hanno spiegato perché gran parte delle piante cresciute nell’area di sosta rappresentavano un pericolo per gli utenti e sono state di conseguenza abbattute.

Come già preannunciato, il parcheggio “Karl Wolf” rimane chiuso dal 27 febbraio, fino al 16 marzo 2020 per lavori di manutenzione straordinaria.

La dimensione degli stalli per il parcheggio dei veicoli non risulta più idonea ad accogliere le vetture di nuova generazione, oramai più ingombranti delle precedenti.

Pubblicità
Pubblicità

La società di gestione ha pertanto deciso di sottoporre tutta l’area di sosta a lavori di manutenzione straordinaria mirati a una nuova suddivisione degli stalli che vedrà ridurre i posti auto da 210 a 186; quattro di questi saranno riservati a persone disabili.

Nel corso dell’intervento devono essere abbattuti anche 24 alberi oramai in pessime condizioni di salute e fonte di potenziale pericolo per gli utenti del parcheggio.

La società si è impegnata a mettere a dimora, al posto degli alberi abbattuti, 34 nuove piante ad alto fusto.

L’intervento è iniziato questa mattina e sempre stamattina, nel corso di un sopralluogo pubblico al quale era stata invitata tutta la cittadinanza, l’assessora Gabriela Strohmer, la direttrice dalla Giardineria comunale Anni Schwarz e il tecnico Stefano Rento hanno illustrato ai presenti i danni subiti nel corso del tempo dalle piante per le quali si è reso inevitabile il taglio.

Ci sta molto a cuore far capire alla popolazione l’importanza del patrimonio arboreo di Merano e far comprendere gli sforzi che la Giardineria compie quotidianamente per curarlo e conservarlo a vantaggio delle future generazioni“, ha ribadito l’assessora Gabriela Strohmer.

Spesso i cittadini hanno difficoltà a comprendere i motivi per cui una pianta è stata tagliata, in particolare quando i danni che l’albero presenta sono situati nella corona. Una volta abbattuta, della pianta è visibile solo il ceppo sezionato, che è costituito da legno sano, proprio perché il difetto era presente soltanto più in alto.

Per questo motivo parti delle piante tagliate nel parcheggio rimarranno esposte per un certo periodo di tempo davanti all’accesso dell’area di sosta in modo tale che le persone interessate possano rendersi conto di persona delle pessime condizioni di salute degli alberi che sono stati rimossi” ha spiegato la direttrice della Giardineria Anni Schwarz.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza