Connect with us

Merano

Merano, illuminazione pubblica: prosegue la conversione a LED

Pubblicato

-

A Merano sono presenti 6.000 punti luce pubblici.

Oltre il 40% di questi è stato dotato di nuove lampade a LED, la conversione verrà completata entro la fine della legislatura corrente.

Nella sua più recente seduta l’esecutivo meranese ha approvato il progetto esecutivo per il secondo lotto del progetto di conversione come hanno spiegato oggi in conferenza stampa il sindaco Paul Rösch e l’assessore all’innovazione Diego Zanella.

Pubblicità
Pubblicità

“Le lampade a LED consumano due terzi di energia in meno e hanno una durata tre volte superiore rispetto alle lampade tradizionali. Inoltre la luminosità delle lampade a LED può essere regolata secondo le necessità contingenti e garantisce così condizioni ottimali per tutti gli utenti della strada. Senza tener conto che gli impianti a LED, rivolti esclusivamente verso il basso, contribuiscono a ridurre l’inquinamento luminoso“, ha fatto notare il sindaco Paul Rösch.

„Nel 2017 l’Azienda Servizi Municipalizzati ha rilevato il servizio di gestione dell’illuminazione pubblica dal Comune di Merano. La società con sede in viale Europa si occupa ora della manutenzione, dell’installazione e della progettazione degli impianti che illuminano strade, piazze e marciapiedi cittadini e si sta impegnando a proseguire quel processo – già avviata dall’amministrazione comunale – di modernizzazione dei corpi luce, con la sostituzione delle vecchie lampade al sodio o al mercurio. Sono state ad esempio già dotate di nuove lampade a LED via Palade, via Piave, via Vogelweide, via Wolf, via Belvedere, sentiero Marlengo, via Roma, via Planta, via Castel Gatto inferiore, via della Cava, via Frutteti, via Virgilio, via Filzi, Largo Rosmini“, ha ricordato l’assessore Zanella.

Ulteriori interventi in tal senso sono già stati pianificati e approvati. Il relativo progetto esecutivo per il secondo lotto – approvato dalla Giunta – è stato predisposto dallo studio Lichtraum 2 per quanto riguarda la parte tecnica e e dallo studio di ingegneria Pföstl & Helfer srl per quanto concerne le opere di scavo. La spesa complessiva ammonta a 1,6 milioni di euro, ma il Comune può contare su un contributo provinciale pari a 489.000 euro.

1.150 LAMPADE A LED IN 80 STRADE –  Il progetto è molto impegnativo e prevede la sostituzione di 1.150 corpi luminosi e di 364 pali dell’illuminazione, fra questi anche 59 storici. Le nuove lampade verranno installate in 80 strade. Con questi interventi ci si attende un risparmio annuo di 115.000 euro.

Verranno posati anche 1,2 chilometri di linee elettriche (in via Scena, via Grabmayr, via Brenner, via Huber, via Toti, via Palade e via Fornaio. Questi lavori verranno eseguiti in collaborazione con Edyna.

“Questo nuovo sistema di illuminazione è attrezzato con sensori che forniscono importanti informazioni e permettono il controllo remoto dei punti luce stessi, consentendo così la pianificazione dell’intensità dell’illuminazione e un pronto intervento in caso di malfunzionamento. La comunicazione – digitale – avviene via LoRaWan, una tecnologia radio a bassa emissione. L’illuminazione stradale intelligente è una infrastruttura basilare per la smart city”, ha concluso Zanella.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda
    La filiera dell’abbigliamento e la qualità manifatturiera in Italia, trascina con sé una spirale virtuosa di ricadute ed immagini positive per l’intera economia del nostro Paese. La trasformazione delle filiera Negli ultimi anni il settore... The post Dalla fast fashion alla slow fashion : il futuro della filiera della moda appeared first on Benessere Economico.
  • Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie
    Il problema dell’emergenza climatica, sta coinvolgendo il mondo intero non solo incidendo sull’intera economia, con effetti gravi sui bilanci mondiali ma anche in termini di qualità della vita, salute e sicurezza alimentare. Un passo verso... The post Great Green Wall, la grande muraglia verde per evitare la desertificazione e creare nuove economie appeared first on […]
  • Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro
    Da qualche anno il mondo del lavoro è stato travolto dalla Gig Economy dividendo l’opinione pubblica e l’economia. Cos’è la Gig Economy Nonostante l’arrivo della Gig Economy sia un fenomeno relativamente recente, negli ultimi 10... The post Gig Economy, un fenomeno da controllare e regolamentare: i pro e contro appeared first on Benessere Economico.
  • Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona
    Dal Governo nasce il programma GOL, Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori che punta a rilanciare l’occupazione in Italia, con un investimento di 4.9 miliardi di euro da investire tra il 2021 e il 2025. I... The post Arriva GOL, un programma per il reinserimento lavorativo delle categorie svantaggiate e fragili: come funziona appeared first on […]
  • Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online
    Da qualche settimana, è stata introdotta la possibilità di delegare una persona di fiducia all’esercizio dei servizi online pubblici. Identità digitale o SPID a cosa serve Il Sistema Pubblico di Identità Digitale, ovvero Spid permettere... The post Pubblica Amministrazione, possibilità di delegare l’identità digitale per accedere ai servizi online appeared first on Benessere Economico.
  • Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori
    Dal Governo si lavora a nuove regole per lo smart working post emergenza covid-19, tra queste la riduzione delle tasse in busta paga e sgravi per le imprese. Da luglio, Camera e Senato hanno presentato... The post Smart Working, verso sgravi contributivi per le aziende ed agevolazioni fiscali per i lavoratori appeared first on Benessere […]
  • Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse
    Una delle novità anticipata dall’ex Ministro dell’università, Manfredi e concretizzata dall’attuale Cristina messa prevede ad allargare la no tax area per gli studenti universitari, comprendo i costi fino alla fascia reddituale di 22 mila euro.... The post Università, si allarga la no tax area: fino a 22 mila euro non si pagano le tasse appeared […]
  • Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli
    Dall’Unione Europa arriva il via libera agli aiuti di Stato per le imprese italiane colpite economicamente dalla pandemia Covid-19. I gravi effetti economici causati dall’arrivo del Coronavirus stanno avendo ancora pesanti ripercussioni per le attività... The post Imprese, nuovi aiuti di Stato approvati dall’Unione europea: i dettagli appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli e le novità
    Anche quest’anno torna il bonus pubblicità per le aziende puntano su investimenti pubblicitari, con l’invio delle domande che partirà dal 1 fino al 31 ottobre 2021. Bonus pubblicità 2021 Per il 2021 -2022, il credito... The post Bonus pubblicità 2021, per le aziende un risparmio pari al 50% sugli investimenti pubblicitari effettuati: tutti i dettagli […]
  • Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri
    Da novembre 2021 i costi di revisione delle auto aumenteranno. Decisione concordata dai Ministeri dell’Economia e della Mobilità Sostenibile. Dal 1 novembre aumenti prezzi revisione auto L’aumento che inizialmente sarebbe dovuto partire il 30 gennaio,... The post Aumentano i prezzi della revisione auto, arriva il bonus veicoli sicuri appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza