Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Merano

Merano: la nuova casa di cura e di degenza St. Josef pronta nel 2021

Pubblicato

-

A fine agosto 2017 il Consiglio comunale aveva dato il via libera all’operazione immobiliare fra Comune e Ordine Teutonico.

Una mossa vincente, come l’aveva allora definita il governo cittadino: la cessione dell’area di via Innerhofer occupata dalla Giardineria, nel frattempo trasferitasi a Maia Bassa, in cambio dell’edificio Maiense rimesso a nuovo, ora sede della scuola media di Maia Alta.

Nel frattempo l’Ordine Teutonico ha già avviato i lavori per la realizzazione della nuova casa di degenza e di cura St. Josef.

La scorsa settimana si è svolta nel cantiere di via Innerhofer la posa ufficiale della prima pietra.

Alla cerimonia hanno preso parte numerosi ospiti, fra i quali anche il presidente della Giunta provinciale Arno Kompatscher, l’assessora provinciale Waltraud Deeg, il sindaco Paul Rösch e il Gran Maestro dell’Ordine Teutonico Frank Bayard, che ha anche benedetto il cantiere.

Oltre ad assolvere al compito principale – l’assistenza e l’accompagnamento di persone bisognose – la nuova struttura di via Innerhofer fungerà anche da luogo di incontro per la comunità locale. In particolare modo i locali al pianterreno sono stati pensati come oasi di riposo e di intrattenimento per tutte le generazioni“, ha chiarito Sepp Haller, amministrattore delegato dell’Ordine Teutonico.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Si tratta di una struttura di grande importanza per Merano. La città ne ha senza dubbio bisogno, anche in considerazione della crescente aspettativa di vita e del conseguente aumento del numero delle persone anziane“, ha sottolineato il sindaco Paul Rösch.

Il nuoco centro di cura St. Josef verrà dunque gestito dall’Ordine Teutonico di Lana come struttura privata convenzionata con il pubblico.

150 i posti letto previsti, ma ci saranno anche un poliambulatorio, un ristorante, un bar e un garage interrato aperto al pubblico. La spesa complessiva dell’opera ammonta a 46 milioni di euro, 20 dei quali saranno finanziati dalla Provincia con fondi di investimento.

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano4 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Politica5 giorni fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Bressanone4 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Alto Adige3 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige4 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Merano3 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Sport4 settimane fa

Jannik Sinner: la straordinaria carriera del campione bolzanino

Bolzano3 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Laives3 settimane fa

Laives, auto ibrida prende fuoco mentre è in carica: i vigili del fuoco evitano il peggio

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Alto Adige5 giorni fa

Valanga sul Monte Elmo: perde la vita Hans Happacher

Politica2 settimane fa

Parcheggio Cimitero sud a Oltrisarco, approvata la proposta di privatizzazione dell’area sosta camper

Bolzano4 settimane fa

Dal 4 gennaio 2023 SEAB raccoglie gli alberi di Natale

Archivi

Categorie

di tendenza