Connect with us

Alto Adige

Mercato del lavoro news: i mercati del lavoro transfrontalieri

Pubblicato

-

Altoatesini che quotidianamente o settimanalmente si recano al lavoro nel Tirolo, austriaci che lo fanno nella direzione opposta: sta emergendo un vero e proprio mercato del lavoro transfrontaliero tra queste due regioni che compongono l’Euregio?

Il nuovo numero del bollettino “Mercato del lavoro news”, pubblicato a cura della Ripartizione lavoro è incentrato su questa interessante tematica. Circa un quarto dei circa 940 lavoratori subordinati e parasubordinati austriaci attivi in Alto Adige non risiede nella nostra Provincia.

L’importanza di tali forze di lavoro, che si spostano settimanalmente o quotidianamente rispetto alle forze di lavoro complessive è particolarmente elevata soprattutto in alcuni comuni al confine col Tirolo Settentrionale o Orientale – in particolare nei comuni dell’Alta Valle Isarco e dell’Alta Pusteria.

Pubblicità
Pubblicità

Più pendolari nel Tirolo che verso l’Alto Adige

Mentre il numero dei lavoratori che dal Tirolo vengono in Alto Adige ha raggiunto un picco nel 2008, con una media di poco più di 400 persone, questo valore è ora (2020) di circa 210 lavoratori. “Dal punto di vista altoatesino è rilevante il fatto che dal 2014 il numero di pendolari verso il Tirolo sia stato superiore a quello dei pendolari tirolesi in Alto Adige. I pendolari altoatesini verso il Tirolo sono in crescita; attualmente sono circa 650, nel 2019 è stato raggiunto il numero massimo di circa 700 lavoratori. Quasi la metà dei pendolari provenienti dal Tirolo sono cittadini italiani. Di norma sono altoatesini che vivono in Austria per vari motivi, ma mantengono la loro attività lavorativa in Alto Adige”, afferma Stefan Luther, direttore della Ripartizione lavoro.

Numerosi gli altoatesini nel sistema sanitario tirolese

Questi lavoratori pendolari operano in diversi settori. Il settore pubblico occupa la quota maggiore (27,1%), la maggior parte dei pendolari altoatesini lavorano nel settore sanitario. Inoltre, i lavoratori altoatesini sono attivi nell’industria manifatturiera, nell’edilizia, nel trasporto passeggeri (comprese funivie e impianti di risalita) e, in larga misura, nei settori dell’ospitalità e del commercio al dettaglio, nonché in altri servizi privati.

Tirolesi soprattutto nel servizio pubblico altoatesino

Nell’anno pre-pandemia 2019 la maggior parte dei 210 pendolari austriaci era impegnata nel settore pubblico (60 persone; 28%), seguita dall’industria manifatturiera (50; 25%). Seguono il settore turistico-alberghiero (30; 13%), il commercio (30; 13%) e il trasporto terrestre e passeggeri, comprese le funivie e gli impianti di risalita (20; 10%), mentre l’edilizia, l’agricoltura ed altri settori dei servizi privati non svolgono un ruolo particolare. Spiccano le peculiarità locali: nella zona di Vipiteno, vicino al confine, si registra la presenza di circa 60 pendolari tirolesi che lavorano principalmente come insegnanti, venditori e impiegati tecnici. Anche la città di Bolzano e le aree di Brunico, Bressanone e Malles attirano un numero significativo di pendolari dal Tirolo. Anche le brevi distanze dal lavoro sono la norma nel mercato del lavoro transfrontaliero. Gran parte dei pendolari austriaci proviene dalle zone di confine e lavora nelle comunità di confine dell’Alto Adige. I pendolari in entrata, impiegati a Vipiteno e dintorni, provengono quasi esclusivamente dai Comuni del versante austriaco del Brennero, tra i quali Innsbruck ed il territorio limitrofo. Lo stesso vale per San Candido e dintorni: dei 60 pendolari del 2019, circa 40 provenivano da Comuni vicini al confine del Tirolo Orientale, la maggioranza da Sillian e Heinfels.

Importante la vicinanza tra il luogo di residenza e il luogo di lavoro

Per quanto riguarda il pendolarismo tra il Tirolo e l’Alto Adige, anche la vicinanza tra residenza e luogo di lavoro gioca un ruolo determinante. Inoltre, vi sono aziende che tradizionalmente offrono posti di lavoro transfrontalieri. Un terzo motivo è rappresentato da attività che richiedono requisiti specifici, ad esempio nel settore sanitario o universitario, che sono occupati da pendolari “, spiega il direttore Luther.

L’assessore provinciale al lavoro, Philipp Achammer, sottolinea inoltre che “per alcuni altoatesini ed alcune aziende del Tirolo, i lavoratori provenienti da altre aree dell’Euregio svolgono un ruolo importante. Immagino che in futuro verranno avviate sempre più iniziative congiunte per reclutare lavoratori qualificati e forza lavoro nell’ambito dell’Euregio, non solo come segno di vicinanza, ma anche come una comunità imprenditoriale in grado di attrarre forza lavoro qualificata. Anche per questo siamo impegnati a rafforzare il mercato del lavoro altoatesino”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE!
    Le soluzione di YWN – la rete nazionale delle imprese Il mondo del lavoro è oggi tormentato da una miriade di problemi ulteriormente aggravati dalla pandemia che ci accompagna ormai da quasi due anni. La... The post RIPARTE L’ECONOMIA MA MANCA IL PERSONALE! appeared first on Benessere Economico.
  • IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA
    La motivazione del personale strategia centrale nel business plan della ripresa. Condividere sorrisi, esperienze, riflessioni per consolidare lo spirito di squadra e la voglia di normalità negli ambienti di lavoro diventa oggi la leva principale... The post IL TEAM BUILDING AZIENDALE MOTORE DELLA RIPARTENZA appeared first on Benessere Economico.
  • Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti
    Dal 1 ottobre, come annunciato, sono scattati gli aumenti in bolletta per gas ed elettricità rispettivamente del 14,4% e del 29,8% per la famiglia tipo. Per contenere l’emergenza, il Governo ha stanziato oltre 3 miliardi... The post Caro bollette, tutti gli aiuti approvati per contare gli aumenti appeared first on Benessere Economico.
  • Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero
    Il Ministero ha pubblicato le linee guida per accedere ai ristori riservati agli operatori del turismo. L’obiettivo del Ministero è quello di informare i potenziali beneficiari al fine di produrre la documentazione necessaria per fare... The post Al via i ristori per il turismo: pubblicate le procedure sul sito del Ministero appeared first on Benessere […]
  • Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto
    Da pochi giorni è stato firmato il decreto per sbloccare gli aiuti del Fondo impresa donna. Fondo impresa donna, cos’è Il decreto firmato dal Mise, rende completamente operativo il Fondo Impresa Donna che sblocca una... The post Fondo impresa donna: tutti i dettagli per accedere ai finanziamenti agevolati ed ai contributi a fondo perduto appeared […]
  • Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione
    Una recente sentenza della Cassazione cambia in una parte dei redditi dei lavoratori dipendenti, inserendo la possibilità di tassare le mance. Perchè le mance si possono tassare Infatti, secondo la sentenza 26512, il pagamento delle... The post Le mance dovrebbero essere tassate, la sentenza della Cassazione appeared first on Benessere Economico.
  • Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale
    Attesa nella prossime settimana, la riforma fiscale in arrivo comprenderà diverse operazioni, come lo stop selettivo a nuove cartelle, la rottamazione quater e le notifiche dilazionate. Notifiche cartelle esattoriali All’interno del decreto sarà probabilmente inserita... The post Dal condono delle cartelle, alla rottamazione quater: alcune novità in arrivo nella prossima riforma fiscale appeared first on […]
  • Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina
    Il recente decreto attuativo conosciuto con il nome di bonus antiplastica è stato istituito allo scopo di ridurre la produzione di rifiuti e contenere gli effetti del cambiamento climatico. Bonus antiplastica, cos’è Il bonus nato... The post Bonus antiplastica, fino a 5 mila euro per gli esercenti che vendono prodotti sfusi o alla spina appeared […]
  • Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona
    Da qualche giorno sono ripartiti gli ecobonus promossi dal Ministero dello Sviluppo Economico, per l’acquisto di auto a ridotte emissioni. L’ecobonus, sotto forma di contributi viene reinserito non per sostenere il mercato delle auto, ma... The post Ritornano gli ecobonus, al via gli incentivi per l’acquisto di auto usate: come funziona appeared first on Benessere […]
  • Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale
    La preoccupazione per il possibile default del colosso cinese Evergrande è sempre più tangibile, visto che l’azienda non è riuscita a pagare in tempo le cedole dei suoi investitori. Perchè Evergrande è importante La crisi... The post Default Evergrande, cos’è e cosa si rischia a livello internazionale appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza