Connect with us

Arte e Cultura

Musei provinciali altoatesini: oltre 850.000 visite nel 2019

Pubblicato

-

Dieci musei, oltre venti mostre permanenti e temporanee, conferenze, laboratori, manifestazioni all‘aperto, concerti e ricerca: con questo programma i Musei provinciali nell’anno 2019 hanno raggiunto la cifra di 850.867 visite.

I Musei provinciali confermano quindi numericamente più o meno il risultato degli ultimi anni, la cifra si assesta quasi sempre tra le 800.000 und le 900.000 visite.

Con 294.748 visite il Museo Archeologico dell’Alto Adige di Bolzano con la sua star Ötzi, l’Uomo venuto dal ghiaccio, ha mancato di poco il suo miglior risultato di sempre dell’anno 2018.

Pubblicità
Pubblicità

Il Touriseum a Merano ha contato 193.690 visite. Il Museo provinciale Miniere ha richiamato nelle sue quattro sedi a Ridanna, sul Monteneve e in Valle Aurina complessivamente 92.628 persone, che si sono immerse nell’ambiente ostile e nella dura vita dei minatori di un tempo.

Il Museo storico-culturale della Provincia di Bolzano Castel Tirolo ha chiuso l’anno con 81.118 ingressi. Il museo, che gestisce anche Castel Velturno e la Cappella di Santo Stefano a Montani di Sopra, nei pressi di Laces, ha proposto tre mostre temporanee.

Il Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige di Bolzano ha totalizzato 74.506 ingressi. Merito della roccia lunare, proveniente dal Johnson Space Center della NASA, Houston (USA), che dall’agosto scorso fino al 22 febbraio prossimo è esposta nella mostra temporanea “Pazzi per la Luna”; quest’ultima è dedicata alla luna e alle missioni Apollo che ne permisero la conquista e si può visitare fino all’inizio di giugno di quest’anno.

Inoltre sono state organizzate circa 30 conferenze su temi scientifici, 20 laboratori per bambine e bambini, escursioni a tema e mostre temporanee come la mostra “La casa principesca”, che racconta la storia del palazzo, in cui oggi si trova il museo, e che oltre 500 anni fa l’imperatore Massimiliano I fece costruire per i suoi uffici amministrativi, della vita quotidiana al suo interno e del ruolo, che ebbe nello sviluppo commerciale di Bolzano come città commerciale e fieristica.

Quanto ai tre musei etnografici, il Museo provinciale degli usi e costumi di Teodone, il Museo provinciale della caccia e della pesca Castel Wolfsthurn di Mareta e il Museo provinciale del vino di Caldaro, riuniti sotto una direzione unica, hanno realizzato complessivamente 51.355 ingressi.

Al Museo degli usi e costumi hanno tenuto banco tra le altre cose le tradizionali manifestazioni in occasione dell’apertura del museo a Pasquetta e della Giornata internazionale dei musei, la giornata tematica sul lino con stand informativi e dimostrazioni, il programma estivo con dimostrazioni di artigianato, le giornate dei “Niggilan” – un dolce locale di pasta lievitata o quelle delle acconciature intrecciando i capelli.

Nel suo terzo anno come Museo provinciale, il Forte di Fortezza vanta un’ulteriore crescita a 35.291 ingressi. Oltre al programma ordinario, l’anno scorso il museo ha ospitato una lettura con l’autore austriaco Raoul Schrott, la biennale d’arte „50X50X50 Art Südtirol“, che fornisce una panoramica dell’arte contemporanea in Alto Adige e la mostra “Studiato a Innsbruck. Ricordi di studentesse e studenti altoatesini”, un omaggio ai 350 anni dell’Università di Innsbruck (visitabile fino al 3 maggio prossimo).

A fine anno invece si è ripetuto il percorso “Arte d’Avvento” con opere e installazioni di artiste ed artisti, che si confrontano criticamente col Natale e la sua commercializzazione. Tra i progetti di ricerca del 2019 spicca invece quello sui valli alpini Littori della Seconda Guerra mondiale, che vuole fornire una panoramica sui documenti sparsi in diversi archivi all’estero. 

Chiude questa panoramica il museo provinciale ladino con le sue due sedi: il Museum Ladin Ciastel de Tor di San Martino in Badia e il Museum Ladin Ursus ladinicus di San Cassiano nel 2019 insieme hanno realizzato 27.531 ingressi.

In primavera otto dei dieci musei riapriranno i battenti per una nuova stagione, mentre il Museo Archeologico dell’Alto Adige ed il Museo di Scienze Naturali dell’Alto Adige sono aperti tutto l’anno.

Informazioni sui Musei provinciali, sulle loro manifestazioni, orari, prezzi ecc., (nonché sugli altri musei dell’Alto Adige) sono online sul portale www.musei-altoadige.it.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Prima lo adotti poi raccogli i suoi frutti, a Milano nasce la Food Forest, la foresta edibile
    Oltre 2.000 tra piante, ortaggi, piante officinali, alberi, arbusti da frutto e da legno ospitati nel cuore dell’immensa città metropolitana di Milano, con l’obbiettivo di ristabilire il rapporto primitivo tra l’uomo e i prodotti che Madre Natura gentilmente offre. Questo, starà alla base della nuova Food Forest, la foresta edibile  che in autunno prenderà vita all’interno […]
  • Ponte Tibetano e Cascate di Saent: che bella la Val di Rabbi!
    Costruito nel 2016 sopra il torrente Ragaiolo in Val di Rabbi, il ponte tibetano è ormai diventato una tappa fissa per tutti coloro che amano la montagna e la Val di Rabbi. Costruito in ferro e con una pavimentazione di grate di ferro, il ponte tibetano è adatto a grandi e piccini grazie anche alle […]
  • Si allunga la lista delle preziose aree naturali del Pianeta: l’Unesco aggiunge altri 15 Geoparchi da tutelare
    Riconosciuto a livello internazionale come un territorio che possiede un patrimonio geologico particolare e una strategia di sviluppo sostenibile, il Geoparco deve comprendere un certo numero di siti geologici di particolare importanza in termini di rarità, qualità scientifica e rilevanza estetica o valore educativo per essere definito tale. In particolare, si tratta di aree in […]
  • Samsung lancia l’idea: Prevenire gli incidenti grazie ad un camion attrezzato con schermi LCD
    Visibilità azzerata, traffico intenso, grandi mezzi e sorpassi azzardati sono tutti problemi autostradali che potrebbero trovare soluzione grazie ad un “camion trasparente” con grandi schermi LCD: Un‘ idea tanto semplice quanto potenzialmente utile che potrebbe facilitare le manovre di sorpasso dei grandi mezzi riducendo i rischi di incidenti. L’idea è stata presentata da Samsung con […]
  • Trentino Wild Park: il parco avventura più grande d’Italia
    Affrontare situazioni che non appartengono alla vita normale percorrendo una realtà diversa da quella urbana, attraversando ponti tibetani, liane e guardando il bosco tra le chiome degli alberi, sono la base di un intrigante situazione, lontana dalla vita cittadina ma alternativa ad un classico tour. La possibilità di vivere forti emozioni e sentirsi veramente immerso […]
  • Perserverance, la missione Nasa in cerca di vita su Marte
    Fa parte della natura umana esplorare, conoscere e spingersi sempre oltre i limiti terrestri, fino a Marte ad esempio, diventata ormai una delle migliori alternative alla Terra. Trovare tracce di una vita passata o presente sul pianeta rosso, raccogliendo campioni di suolo e studiando la superficie di Marte. Questo è il motivo che ha spinto […]
  • Dalla Francia all’Italia:nel 2020 Il cinema estivo cambia forma e approda in acqua
    L’esigenza di migliorare sfruttando al meglio il nostro ambiente e il nostro territorio unito alla voglia di scongiurare l’arrivo di una prossima pandemia, ha spinto e obbligato molti organizzatori di eventi e molte aziende a ripensare gli spazi e quindi le attività dedicate al pubblico rispetto al distanziamento sociale. Dopo l’esperimento dal sapore vagamente vintage […]
  • Dall’America arriva lo “specchio della verità”, racconta quanto sei dimagrito e quanto sei in forma
    “Specchio spettro delle mie brame.”: iniziava così la celebre frase della matrigna di Biancaneve che intimava il suo specchio interrogandolo per assicurarsi ogni giorno il primato di più bella del reame nella nota favola. Se questa è la fantasia, uno strumento simile è ora disponibile anche nella realtà, dando un supporto concreto e mirato alla […]
  • Dall’amore per il bello alla passione per l’antico e il moderno: il mondo di Zanella Arredamenti
    Esistono alcuni luoghi agli angoli delle strade o nei piccoli borghi cittadini in cui la sola visita equivale sempre ad un’esperienza piena di ricordi, emozioni vissute e storia. Entrare in un negozio di antiquariato infatti, è un po’ come viaggiare nel tempo: scoprire un mondo di oggetti che non esiste più per qualcuno ma che […]
  • Uno sguardo a Kazan, un microcosmo di stili e culture che vivono in armonia
    A circa 820 kilometri da Mosca, dove i fiumi Volga e Kazanka si uniscono, si erge da oltre 1000 anni la splendida capitale della repubblica del Tatarstan: Kazan. Il suo splendore e le sue innumerevoli caratteristiche l’hanno portata ad essere nominata, nel 2005, la Terza Capitale della Russia (appellativo a cui può essere ufficialmente associata […]

Categorie

di tendenza