Connect with us

Italia ed estero

Nuovi lockdown in Europa: Francia e Germania verso le chiusure

Pubblicato

-

La seconda ondata di contagi in Italia e nel resto del continente non accenna ad arrestarsi e in Europa si introducono altre restrizioni per prevenire l’ulteriore diffusione del virus.

I coprifuoco non sono più sufficienti e così la Francia ha deciso per un nuovo lockdown che durerà da venerdì 30 ottobre almeno fino al 1° dicembre. Oltralpe chiudono quindi bar, ristoranti e i “servizi non essenziali”. Restano aperti gli sportelli pubblici, fabbriche ed aziende agricole così come gli istituti scolastici di ogni ordine e grado.

Le frontiere dello spazio Schengen resteranno aperte anche se per il presidente Macron siamo di fronte a dati preoccupanti perché “il virus circola in Francia a una velocità che neanche le previsioni più pessimistiche avevano previsto“.

Pubblicità
Pubblicità

Anche la Germania annuncia una stretta a partire dal 2 novembre e per le quattro settimane successive con la chiusura non solo di ristoranti e bar ma anche di cinema, teatri, centri estetici e palestre. Rimangono aperte le scuole, gli asili, i parrucchieri e i restanti esercizi pubblici. Per quanto riguarda il calcio, le partite della Bundesliga torneranno a essere disputate a porte chiuse.

In Spagna nel frattempo sono previste solo alcune chiusure regionali con lo sbarramento dei confini. Madrid, Castilla-La Mancha e Castilla y León hanno già deciso per le chiusure fino al 9 novembre. 

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza