Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Valle Isarco

Ospedale, protesta a Vipiteno per il trasferimento del primariato di chirurgia

Pubblicato

-

È solo di un paio di settimane fa, l’annuncio dato dalla direzione del comprensorio sanitario di un accorpamento del primariato di chirurgia di Vipiteno con quello di Bressanone.

Storicamente – ma è storia di qualche mese – la riorganizzazione sarebbe conseguente al collocamento in quiescenza del dottor Pfitscher, primario di chirurgia a Vipiteno, reparto che comprende anche ortopedia, e vedrebbe l’istituzione di un primariato “nuovo” di traumatologia-ortopedia con chirurgia “dipendente” da Bressanone.

Quella che pareva una decisione consolidata, ha sollevato un bel vespaio a Vipiteno dove l’intero corpo ospedaliero, che ha sullo sfondo ancora lo spettro della chiusura dell’ospedale scongiurata solo un paio d’anni or sono, ha preso netta posizione al riguardo, lamentando il mancato coinvolgimento del personale sanitario nelle decisioni, calate direttamente dall’alto.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nella nota diffusa dal portavoce del personale, dottor Franz Ploner, si afferma come….la chirurgia generale nella sua forma attuale è di importanza fondamentale per l’Ospedale di Vipiteno. Un’adeguata assistenza chirurgica in pronto soccorso 24 ore su 24, sette giorni su sette, la collaborazione interdisciplinare con la medicina interna, che ha un’attenzione particolare alla gastroenterologia, ma anche la collaborazione interdisciplinare e l’integrazione di altre materie come la pediatria, la ginecologia, l’ortopedia e la neuro-riabilitazione sono indispensabili per l’ospedale se si vuole che rimanga un ospedale di base specializzato.”

In definitiva, un “no” secco al trasferimento delle competenze organizzative e dirigenziali a Bressanone per quel che riguarda chirurgia, e voce in capitolo nelle decisioni importanti e strategiche riguardanti l’ospedale e il comprensorio.

Piuttosto, si legge nella nota, il personale è favorevole alla conversione di un primariato come radiologia o laboratorio in modo da creare un nuovo primariato di ortopedia e traumatologia. Infine, nella nota, una richiesta chiara: “ Chiediamo che il reclutamento del personale per il nostro ospedale sia migliorato e orientato alla sede e vogliamo essere il più possibile di supporto anche in questo caso”. Ovvero: dateci personale del luogo in maniera che si senta a casa e faccia sentire a casa anche i pazienti.

Le ultime decisioni riguardanti l’ospedale di Vipiteno hanno sollevato delle perplessità. Se da un lato si placano gli animi e si afferma il mantenimento del nosocomio come ospedale di base, dall’altro i dirigenti medici si sono visti costretti a illustrare il loro punto di vista.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

“Ritengo opportuno che la popolazione locale sia informata su quanto sta accadendo all’Ospedale di Vipiteno dai dirigenti medici che si impegnano a curare la popolazione”, ha dichiarato il dottor Franz Ploner, che ha inviato la lettera alla nostra redazione.Sembra che il comprensorio sanitario abbia preso decisioni che non erano in accordo con i dirigenti locali. Sembra inoltre che il responsabile amministrativo dell’Ospedale di Vipiteno non sia stato coinvolto nella decisione. I cittadini del comprensorio della Wipptal devono essere informati su cosa significhi non avere più il primato della chirurgia a Vipiteno”.

Ecco la lettera nella sua formulazione:

I primari, i loro rappresentanti e i dirigenti medici delle Strutture Semplici dell’Ospedale di Vipiteno desiderano esprimere la loro opinione e posizione su questioni molto importanti dell’ospedale, ma anche sull’assistenza sanitaria generale della popolazione della Wipptal e dell’intero distretto sanitario, alla luce degli sviluppi degli ultimi mesi. In qualità di dirigenti medici, ci riteniamo responsabili a questo riguardo.

Rapporti della stampa e del pubblico sull’ospedale – Recentemente sono apparse sulla stampa numerose notizie sull’ospedale che, a nostro avviso, non rispecchiano fedelmente la realtà e rappresentano una minaccia per l’ospedale. I titoli negativi sono altrettanto problematici degli articoli eufemistici. Ciò che serve è un resoconto professionale con una chiara presentazione del lavoro quotidiano, che è buono e funzionante in molte aree; i problemi dovrebbero essere affrontati tanto quanto le misure concrete che vengono adottate contro di essi. Altrimenti, la credibilità dell’intera istituzione e dei suoi rappresentanti è in pericolo.

Comunicazione e voce in capitolo per i primari – Critichiamo il fatto di non essere coinvolti nelle decisioni strategiche, di non avere voce in capitolo e di non essere informati in modo trasparente. E questo anche se, grazie alla nostra posizione, conosciamo bene i processi interni e le necessità dell’ospedale e abbiamo la responsabilità dell’assistenza medica e dello sviluppo dei nostri reparti.

Primariato di chirurgia – 
La chirurgia generale nella sua forma attuale è di importanza fondamentale per l’Ospedale di Vipiteno. Un’adeguata assistenza chirurgica in pronto soccorso 24 ore su 24, sette giorni su sette, la collaborazione interdisciplinare con la medicina interna, che ha un’attenzione particolare alla gastroenterologia, ma anche la collaborazione interdisciplinare e l’integrazione di altre materie come la pediatria, la ginecologia, l’ortopedia e la neuro-riabilitazione sono indispensabili per l’ospedale se si vuole che rimanga un ospedale di base specializzato.

A nostro avviso, tutti questi compiti non possono essere svolti con una semplice struttura senza un primario in loco. Soprattutto in tempi difficili come quelli attuali, con la pandemia e la carenza di personale, il primario è uno degli attori più importanti per mantenere l’assistenza chirurgica e un servizio.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Carenza di personale e reclutamento – Nonostante gli sforzi, il reclutamento del personale non è molto efficiente. A nostro avviso, mancano i contatti e gli scambi tra le agenzie di reclutamento e il dipartimento e i rispettivi primari e coordinatori per ottenere un reclutamento del personale rapido e più promettente. Le nostre offerte di aiuto e i nostri suggerimenti a questo proposito non sono stati quasi presi in considerazione.

Vediamo regioni vicine che hanno una situazione di assistenza migliore. Vorremmo inoltre invitare la direzione infermieristica del distretto ad adottare misure in diretto contatto con i primari e i coordinatori per alleviare rapidamente e successivamente eliminare la particolare carenza di personale infermieristico dell’Ospedale di Vipiteno.

Siamo particolarmente irritati dal fatto che l’amministrazione abbia già comunicato in via ufficiosa che l’ospedale non può essere mantenuto in questa forma a causa della carenza di personale infermieristico!

Sintesi delle richieste  – Chiediamo informazioni trasparenti e voce in capitolo nelle decisioni importanti e strategiche riguardanti l’ospedale e il comprensorio.  Chiediamo con grande veemenza il mantenimento del reparto di chirurgia dell’Ospedale di Vipiteno.

Siamo favorevoli alla conversione di un primariato (radiologia? laboratorio?) in modo da creare un nuovo primariato di ortopedia e traumatologia.

Chiediamo che il reclutamento del personale per il nostro ospedale sia migliorato e orientato al luogo in cui si trova per fornire il massimo supporto anche qui.  Chiediamo che il reclutamento del personale per il nostro ospedale sia migliorato e orientato alla sede e vogliamo essere il più possibile di supporto anche in questo caso.

Peter Bacca (Primario Anestesia), Dr.in Micol Cont (Primaria Pediatria), Dr. Robert Pfitscher (Primario Chirurgia), Dr.in Sonia Prader (Primaria Ginecologia), Dr. Luca Sebastianelli (Primario Neuro-Reha), Dr. Hartmut Steinle (Primario Medicina Interna),

Dr.ssa Rita Haller (Sostituta Primaria Anestesia), Dr. Manfred Kuppelwieser (Sostituto Primario Medicina), Dr.ssa Renate Oberstaller (Sostituta Primaria Pediatria), Dr.ssa Viviana Versace (Sostituta Primaria Neuro-Reha), Dr.ssa Katrin Zwerger (Sostituta Primaria Chirurgia),

Simon Demetz (Responsabile Struttura Semplice Ortopedia), Paolo Rossi (Responsabile Struttura Semplice Pronto Soccorso), Arthur Scherer (Responsabile Struttura Semplice Ginecologia).

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza