Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Percorre la corsia telepass in contromano al casello di Bolzano sud, fermato dalla Polizia Stradale

Pubblicato

-

Prosegue l’attività di controllo della Polizia Stradale sulle principali arterie del territorio provinciale, per contrastare la guida in stato d’ebbrezza o sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.

Nell’ultimo fine settimana, nell’ottica della prevenzione allestragi del sabato sera”, grazie al lavoro instancabile delle pattuglie della Sezione e reparti dipendenti, sono state denunciate tre persone per guida in stato di ebbrezza.

Per tutti i conducenti, che fin da subito hanno mostrato i classici sintomi dello stato di alterazione, quali occhi lucidi e alito fortemente vinoso, è scattato l’immediato ritiro della patente di guida ai fini della sospensione nonché la denuncia all’Autorità Giudiziaria, per aver guidato con un tasso alcolemico superiore allo 0,8 g/l.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nel dettaglio, in un caso si trattava di cittadino classe 1972, fermato sulla SS12 in località Varna verso le h.21.00 del 27 agosto con un tasso pari a 1,28 g/l; nella seconda circostanza un conducente classe 1974 veniva controllato alle h.18.00 del 28.agosto sulla SS242in località Ponte Gardena e successivamente sanzionato, atteso che presentava un valore di alcool pari a 1,26 g/l.

Un terzo caso si verificava domenica 29 agosto presso il casello autostradale di Bolzano sud quando, verso le h. 18.30 una dipendente pattuglia di vigilanza stradale notava un’autovettura effettuare un’inversione a U.

Il soggetto percorreva la corsia telepass in contromano, tentando di oltrepassare il bypass centrale. Gli operatori prontamente fermavano il veicolo, il cui conducente, un uomo classe 1996, mostrava i sintomi tipici dello stato di ebbrezza. Gli accertamenti effettuati con l’etilometro evidenziavano un tasso alcolico pari a 2.16 g/l.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Oltre alla denuncia per guida in stato di ebbrezza, gli operatori contestavano la sanzione prevista dal codice della strada che prevede. oltre al fermo del veicolo per tre mesi, la revoca della patente di guida.

Nel fine settimana, nell’ambito dei servizi disposti dal Questore di Bolzano, sono proseguite inoltre le attività di controllo ai motociclisti che hanno visto le pattuglie della Sezione presenti nelle Valli Gardena, Pusteria e Badia e sul passo della Mendola. L’attività, svolta in maniera coordinata con volanti della Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e delle Polizie Locali, ha consentito di contestare svariate infrazioni, tra cui eccessi di velocità, mancato rispetto della segnaletica orizzontale e sorpassi azzardati.

L’attività proseguirà senza sosta nelle prossime settimane, nell’ottica della prevenzione e repressione di condotte indisciplinate, che pongono in serio pericolo l’incolumità e la vita stessa dei motociclisti e degli altri utenti della strada.

 

 

 

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza