Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Benessere e Salute

Pronto Soccorso? Solo per le emergenze. Al via la campagna della Asl altoatesina

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità


Numerose persone si recano ogni giorno ai servizi di Pronto Soccorso degli ospedali dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige. Nel 60 per cento dei casi, tuttavia, non si tratta realmente di emergenze. Ciò comporta tempi di attesa più lunghi a scapito di coloro che hanno realmente bisogno di un aiuto urgente.

Il costo ammonterà a 25 euro. Oggi, 27 novembre, l’Azienda sanitaria ha presentato una campagna d’informazione rivolta alla popolazione.

Il problema non è noto solo in Alto Adige: il Pronto Soccorso è sovraffollato, molte persone aspettano a lungo per essere assistite. Una delle ragioni è che molti di questi casi non sono urgenti e pertanto non di pertinenza del Pronto Soccorso.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Tutte queste persone verrebbero trattate più rapidamente dal loro Medico di Medicina Generale. Per far fronte a questa situazione e per informare la popolazione altoatesina sull’argomento, l’Azienda sanitaria dell’Alto Adige sta per avviare una campagna informativa dal titolo “Pronto Soccorso? Solo per le emergenze“.

Uno dei motivi per le lunghe attese è proprio che anche persone che soffrono di patologie non particolarmente urgenti si recano in Pronto Soccorso. Più della metà dei pazienti sono classificati con codice “verde” o “blu”: “Ne conosciamo tutti le conseguenze – tempi di attesa che sembrano infiniti, sale d’attesa sovraffollate, pazienti insoddisfatti e medici che, oltre al loro principale compito di essere immediatamente pronti ad intervenire in caso di emergenze con potenziale pericolo per la vita, devono occuparsi di innumerevoli altre problematiche“, afferma l’assessore Widmann.

Inoltre, l’Alto Adige ha stabilito il primato per quanto riguarda gli accessi al Pronto Soccorso proporzionalmente al numero di abitanti. Anche il numero dei pazienti che lasciano il Pronto Soccorso senza una diagnosi è elevato: in Alto Adige sono 7.315 all’anno, più della metà dei quali si sono rivolti all’ospedale di Bolzano.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La campagna mira a ricordare alle persone che il Pronto Soccorso deve essere preso in considerazione solo in caso di emergenza. Per altre questioni di salute, il Medico di Medicina Generale deve essere il primo punto di contatto.

Quest’ultimo è disponibile anche al di fuori dell’orario di apertura del proprio ambulatorio: dalle 8.00 alle 20.00 dei giorni feriali e dalle 8.00 alle 10.00 nei giorni antecedenti un festivo infrasettimanale. L’assistenza di base è garantita anche nel fine settimana“.

Mario La Guardia, Primario del Pronto Soccorso presso l’ospedale di Bolzano, e Pasquale Solazzo, referente per il Triage nell’Azienda sanitaria, conoscono meglio di chiunque altro la realtà dei servizi di Pronto Soccorso degli ospedali della provincia e portano esempi concreti per quanto riguarda gli accessi ingiustificati: “Disturbi di lieve entità come, ad esempio, dolore all’orecchio o al collo, ma anche un semplice raffreddamento o un dolore alla schiena così come una scottature solare o le punture di insetti – tutto questo può essere trattato in modo rapido e semplice dal Medico di Medicina Generale”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Laives12 ore fa

Violento schianto auto-furgone sulla Strada del Brennero: gravi due persone

Alto Adige15 ore fa

Per essere ammessi all’esame di maturità è necessario aver svolto un periodo di alternanza scuola lavoro

Vita & Famiglia15 ore fa

Giornata aborto sicuro. Pro Vita Famiglia: «Di sicuro solo la morte di un bambino. Necessario aiutare donne e nascituri»

Bolzano18 ore fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Alto Adige18 ore fa

Abitare nella terza età, simposio a Bolzano

Eventi18 ore fa

«The In – The Out»: sabato a Salorno la sfilata che mette al centro le storie delle persone

Val Pusteria20 ore fa

Trattore in fiamme a San Lorenzo di Sebato: decisivo l’intervento dei vigili del fuoco

Bolzano21 ore fa

Bolzano, la aspetta sotto casa e tenta di violentarla: le urla mettono in fuga l’aggressore

Alto Adige22 ore fa

Nell’estate del 2022 quasi 7000 giovani, tra i 15 e i 19 anni, hanno svolto un tirocinio

Alto Adige22 ore fa

Coronavirus: un decesso,12 casi positivi da PCR e 567 test antigenici positivi

Politica22 ore fa

Proseguono gli accordi tra Stato e Provincia per attuare il trasferimento delle aree militari dismesse

Alto Adige22 ore fa

Lago di Resia, bimbo di 5 anni cade dalla bici: elitrasportato all’ospedale di Bolzano

Bolzano23 ore fa

Caso Neumair, parla l’ultimo testimone: “Laura faceva preferenze tra i figli, Benno di serie B”

Politica24 ore fa

Commissione speciale stipendi dei politici: il presidente Vettori si è dimesso

Politica2 giorni fa

Suedtirol sprezzante verso Fratelli d’Italia. Urzì (FdI): risponde ormai agli ordini di Kompatscher

Val Pusteria4 settimane fa

Pannelli fotovoltaici da balcone per attutire il caro-bollette

Vita & Famiglia3 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

IPES, insostenibili per le famiglie gli importi delle spese condominiali richieste a partire da settembre

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano3 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, crolla un albero secolare nel centro città: un ferito in ospedale – L’IMPRESSIONANTE VIDEO

Alto Adige3 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano3 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano3 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives3 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria3 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano3 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Incendi in Alto Adige, convalidato l’arresto del presunto piromane: il 21 enne ha fatto scena muta

Alto Adige4 settimane fa

Percorre la corsia telepass in contromano al casello di Bolzano sud, fermato dalla Polizia Stradale

Archivi

Categorie

di tendenza