Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Arte

Rassegna itinerante «Forme sfuggenti» di Erminio Tansini

Pubblicato

-

Condividi questo articolo




Pubblicità


Fra il giugno e il settembre del 2021 le Alpi Retiche dell’Alto Adige e dei suoi immediati dintorni hanno ospitato i set fotografici della rassegna itinerante «Forme sfuggenti».

La serie è dedicata alle opere scultoree che Erminio Tansini produce con ceppi, radici, rami e tronchi rinvenuti sulle spiagge e lungo i torrenti.

È il tipo di lavori con cui l’artista ha partecipato alla Biennale di Venezia nel 2017 e che dall’anno seguente sono protagonisti di «Forme sfuggenti».

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Attiva in Francia, nel Principato di Monaco, in Italia, in Svizzera e in Austria, la rassegna ambienta temporaneamente e ritrae i lavori dell’autore presso luoghi scenografici insoliti: scogliere, castelli, radure boschive, corsi e specchi d’acqua, siti archeologici e passi alpini.

Per l’appunto, tre valichi delle montagne altoatesine hanno ospitato gli shooting svolti nel 2021 sulle Alpi Retiche: a giugno il Passo di Pennes (Penser Joch) tra Sarentino e Vipiteno; a settembre il Passo del Rombo (Timmelsjoch) tra Moso in Passiria e Sölden; lo stesso mese, infine, la Cima Garibaldi (Dreisprachenspitze) presso il Passo dello Stelvio (Stilfser Joch) tra Bormio, Stelvio e Val Müstair.

Fino al 26 giugno gli scatti di queste sessioni sono esposti nella personaleIntrecci“, allestita nella Fortezza Firmafede di Sarzana: la più recente tappa di un’attività espositiva che nel corso degli anni ha visto Erminio Tansini impegnato in Belgio, Germania e Italia.

Pubblicità - La Voce di BolzanoPubblicità - La Voce di Bolzano

Nella mostra le riprese dell’area retica si aggiungono a quelle eseguite in numerose località europee, costituendo un panorama visivo esteso fra Alvernia-Rodano-Alpi, Centro-Nord Italia, Grigioni, Monaco, Provenza-Alpi-Costa Azzurra e Tirolo.

L’internazionalità è un tratto distintivo delle esposizioni d’arte contemporanea organizzate nella Fortezza Firmafede, che da tempo puntano su autori iconici, storicizzati o dall’operatività estesa: per esempio Karel Appel, Enrico Baj, Banksy, Hélène de Beauvoir, Sergio Dangelo, Guy Debord, Shepard Fairey (Obey), Jacqueline de Jong, Bengt Lindström, Esther Mahlangu, Emilio Scanavino e Andy Warhol.

NEWSLETTER

Alto Adige1 settimana fa

In fuga dalla giustizia si è rifugiato in montagna, ma è stato tradito dalla propria personalità

Bolzano3 settimane fa

Tifoso bolzanino istiga dei giovani alla violenza contro dei supporters albanesi. Scatta il daspo triennale

Bolzano3 settimane fa

Scoperto magazzino di droga a Bolzano: 42enne denunciato

Bolzano3 settimane fa

Ancora problemi per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. Il questore chiude il bar Cristallo

Alto Adige4 settimane fa

Frana a Longiarù, Val Badia (Video) proseguono senza sosta i lavori per limitare i danni. Evacuate 56 abitazioni

Alto Adige3 settimane fa

Alto Adige flagellato dal maltempo, alberi abbattuti, grandine e forte vento

Italia ed estero3 settimane fa

Strage a La Mecca: almeno 800 morti tra i pellegrini durante l’Hajj: cosa è successo

Sport4 settimane fa

Il Bolzano Baseball Club coglie la seconda vittoria sul campo amico

Bolzano3 settimane fa

Danneggia le autovetture in sosta in zone diverse della città e minaccia gli agenti

Oltradige e Bassa Atesina3 settimane fa

Tragedia sui binari: donna investita e uccisa da un treno a Salorno

Bolzano3 settimane fa

Magazzini pieni e poca liquidità: negozi altoatesini in difficoltà

Alto Adige3 settimane fa

ConnX: La Rivoluzione della Mobilità Urbana Presentata da Leitner

Alto Adige2 settimane fa

Bolzano: 43 nuovi agenti rinforzano la Polizia di Stato

Bolzano3 settimane fa

Irrompe negli uffici della provincia, minaccia gli impiegati ed aggredisce gli agenti

Offerte lavoro4 settimane fa

Cercasi da subito un operaio agricolo specializzato in viticoltura

Archivi

Categorie

più letti