Connect with us

Alto Adige

Recupero F-gas senza inquinare, formati gli impiantisti

Pubblicato

-

Il recupero degli F-gas (Gas Fluorurati ad effetto serra), altamente inquinanti per l’ambiente, deve avvenire senza dispersione nell’ambiente.

Una procedura complessa, che gli installatori e impiantisti – in particolare frigoristi, termoidraulici ed elettricisti – hanno potuto seguire sia per la parte normativa sia per la parte pratica grazie al seminario organizzato ieri (5 dicembre 2018) da CNA-SHV, in collaborazione con Apave Itapia CPM (ente di certificazione) con l’azienda 3S SuperSamaStore.

Apave Italia è l’ente che si occupa di rilasciare i patentini obbligatori agli impiantisti (circa 65.000 in Italia) e le certificazioni alle aziende del settore (circa 25.000).

Pubblicità
Pubblicità

Gli aspetti principali sono due – ha spiegato Giuliana Galeotti di Apave Italia CPM -.

Il primo è l’aggiornamento normativo con ricadute pratiche sul lavoro degli installatori. I regolamenti europei, recepiti in Italia, sono molto rigidi e gli operatori tecnici devono sapere non solo come effettuare le procedure di recupero degli F-gas, ma anche quale documentazione rilasciare ai proprietari. La parte teorica, e qui siamo nel secondo aspetto del seminario, non è sufficiente.

Occorre vedere dal vivo quali operazioni effettuare, quali controlli eseguire, quali sono gli errori possibili ed i rischi di dispersione nell’aria degli F-gas, assolutamente da evitare perché l’Europa ci impone l’applicazione a tappe forzate di procedure di assoluta sicurezza”.

Attualmente gli F-gas vengono utilizzati in tutti gli impianti di climatizzazione, anche quelli di casa, e nei sistemi di refrigerazione commerciale o industriale.

Come CNA-SHV – ha aggiunto il direttore Günther Schwienbacherci stiamo battendo affinché l’applicazione dei regolamenti europei non ricada interamente sugli installatori e impiantisti, affidando ad essi non solo gli interventi tecnici, ma anche tutti i controlli e le certificazioni relative ai proprietari degli impianti.

Siamo in prima linea per la tutela dell’ambiente, come dimostra il seminario pratico per affinare le tecniche di recupero degli F-gas, ma non possiamo nemmeno rimanere schiacciati dalla burocrazia e dall’obbligo dei controlli. La normativa nazionale deve essere più ponderata e a misura di piccola e media impresa”.

Pubblicità
Pubblicità

Alto Adige

Nova Levante, macchina esce di strada e si cappotta: conducente incastrato nel veicolo

Pubblicato

-

Pericoloso incidente oggi intorno a mezzogiorno a Nova Levante dove un’auto è uscita di strada cappottandosi lungo un pendio ripido.

Ferito il conducente che è rimasto incastrato all’interno del veicolo. Sul posto i vigili del fuoco di Carezza, i sanitari della Croce Bianca e i carabinieri.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

Continua a leggere

Alto Adige

BBT, intesa con RFI per la tratta d’accesso Fortezza-Ponte Gardena

Pubblicato

-

Grazie al dialogo costante fra Comunità comprensoriale, Comuni, RFI e Osservatorio BBT, il progetto per la realizzazione delle tratte d’accesso al tunnel di base del Brennero, in Val d’Isarco, è stato migliorato e ottimizzato nel corso degli ultimi anni.

Un nuovo importante passo in avanti verrà messo a punto con la firma di un protocollo d’intesa fra il presidente della Provincia, Arno Kompatscher, il responsabile della direzione investimenti di RFI, Vincenzo Macella, e i rappresentanti delle amministrazioni comunali coinvolte nel progetto.

In virtù di questo accordo, il CIPE potrà procedere con l’approvazione definitiva che rappresenta la condizione di base per procedere con la gara d’appalto per l’esecuzione dei lavori.

Pubblicità
Pubblicità

La firma del protocollo avrà luogo domani, giovedì 18 luglio a Palazzo Widmann.

Saranno presenti anche l’assessore alla mobilità Daniel Alfreider, il presidente della Comunità comprensoriale Walter Baumgartner e il direttore dell’Osservatorio BBT Martin Ausserdorfer.

Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

Alto Adige

Moto contro auto a Passo Giovo: grave centauro

Pubblicato

-

Brutto incidente questa mattina sulla via del passo Giovo, poco sotto la Jaufen Alm, dove una moto si è scontrata con un’auto.

Gravemente ferito il centauro, subito soccorso dai sanitari della Croce Bianca e successivamente trasportato all’ospedale di Merano con l’elicottero di soccorso Pelikan 2.

Sul posto anche i vigili del fuoco volontaridi Valtina (San Leonardo in Passiria) e i carabinieri per i rilievi di rito.

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Continua a leggere

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza