Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Società

San Silvestro: dai Vigili del fuoco consigli utili per un Capodanno in sicurezza

Pubblicato

-

In generale in Alto Adige vige il divieto di accensione di fuochi d’artificio e il lancio di razzi non impiegati per fini agricoli. Chiunque violi questa legge è prevista una sanzione amministrativa che equivale ad una somma da Euro 300 a Euro 900.

Deroghe possono essere concesse, su richiesta scritta e motivata, da parte del Sindaco del Comune interessato. Chi volesse accendere fuochi d’artificio la notte di San Silvestro, si dovrà quindi informare per l’autorizzazione presso il Comune competente.

Nel momento in cui si è in possesso dell’autorizzazione, dovranno ad ogni modo essere rispettate le seguenti regole di sicurezza:

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

 – Leggete sempre e per tempo le istruzioni all’uso dei diversi prodotti. Anche in caso di piccoli fuochi d’artificio è importante sapere se è consentita la loro accensione in luoghi chiusi.

 – L’utilizzo dei razzi di segnalazione e lo scoppio di munizioni di qualsiasi tipo è chiaramente e per legge vietato oltre ad essere estremamente pericoloso. Le ferite da essi provocate potrebbero essere mortali.

 – La notte di San Silvestro è consigliabile chiudere le finestre del proprio appartamento e, in generale, tutte quelle aperture ove potrebbero infilarsi i fuochi d’artificio lanciati nelle vicinanze. La stessa precauzione vale anche per magazzini, garage etc.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

 – Ricordate che la maggior parte dei fuochi d’artificio omologati possono essere accesi e lanciati solo all’aperto. La loro accensione all’interno di locali, vani scala, su davanzali di finestre e balconi è spesso causa di incendio.

 – Se proprio non potete evitarne l’uso, accendete i petardi dopo averli posizionati a terra. L’accensione deve avvenire a “braccio teso” e immediatamente dopo allontanatevi di 3-5 metri. Non gettate in maniera incontrollata i petardi accesi!Usate sempre guanti e occhiali per proteggerVi.

 – Posizionate i razzi a terra in maniera tale che la traiettoria di lancio sia libera e sicura. Non utilizzate razzi il cui bastone sia danneggiato: la traiettoria di decollo non è più prevedibile! Non riutilizzate un razzo o petardo che ha precedentemente fatto “cilecca”.

 – L’uso di fuochi d’artificio è riservato agli adulti. Si dovrebbe evitare che bambini e adolescenti utilizzino tale materiale esplosivo. I bambini più piccoli, durante il lancio di fuochi d’artificio, devono rimanere all’interno dell’appartamento in compagnia di un adulto.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

 – Controllate che nelle vicinanze non vi siano edifici particolarmente soggettiad incendio, per esempio abitazioni rurali o case col tetto di paglia. Lanciate di conseguenza i fuochi d’artificio considerando la direzione del vento mantenendo una distanza di almeno 200 metri in caso di razzi e almeno 20 metri in caso di petardi.

 – Non modificate o manomettete i fuochi acquistati, non provate a costruirne in modo artigianale. Ricordate che comunque il rischio di incendio è elevato. Conservate le scorte di fuochi d’artificio in contenitori solidi e sigillati. Non tenete assolutamente indosso fuochi o petardi.

 – Attenzione al pericolo d’incendio. Ricordate che i fuochi d’artificio possono facilmente innescare incendi di sterpaglia e di bosco. La presenza di vento è inoltre un fattore che può incidere molto sullo sviluppo di tali eventi.

Se nonostante queste precauzioni si sviluppasse un incendio, non esitate a chiamare il numero unico di emergenza 112 comunicando ciò che sta accadendo.

Ricordando queste precauzioni, riuscirete a dare l’addio al vecchio anno e a salutare l’anno nuovo senza incorrere in incidenti.

Il vademecum è fornito anche quest’anno dall’Unione provinciale dei Vigili del Fuoco Volontari dell’Alto Adige e dal Corpo Permanente dei Vigili del Fuoco di Bolzano.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Alto Adige4 settimane fa

Referendum sulla democrazia diretta: il no stravince con il 76% dei voti

Bolzano4 settimane fa

Tamponamento nella notte in A22: più veicoli coinvolti

Politica4 settimane fa

Referendum, Urzì: sopravvive anche la clausola di garanzia per Bolzano e Laives voluta da Fdi, sconfitta di Svp/Lega/FI

Bolzano2 settimane fa

Incendio in centro a Bolzano: rogo causato dal malfunzionamento di una lavatrice

Bolzano4 settimane fa

Appiano, incidente tra due veicoli all’uscita della Mebo: una donna incastrata tra le lamiere

Bolzano2 settimane fa

Tragico scontro frontale in A 22, muore una donna bolzanina 77 enne. Gravi il marito e un bambino di 10 anni

Alto Adige3 settimane fa

Gli ospedali dell’Alto Adige sono ora cliniche universitarie

Alto Adige3 settimane fa

Rimorchio si stacca dal camion e blocca la strada del Renon

Alto Adige3 settimane fa

Ponte di Pentecoste: arrestati due stranieri, una denuncia e centinaia di verifiche durante i controlli del Commissariato di P.S. di Brennero

Merano3 settimane fa

Auto esce di strada e si ribalta su un sentiero forestale: una persona all’ospedale in gravi condizioni

Alto Adige4 settimane fa

Auto esce di strada e finisce in una scarpata: una persona viene trasportata in ospedale

Italia ed estero4 settimane fa

Codici: dietrofront di Costa sulle regole di imbarco, ora proceda anche a risarcire i crocieristi

Alto Adige4 settimane fa

Il Gruppo Volontarius cerca volontari per l’Emporio solidale di Piazza Mazzini a Bolzano ed a Merano

Alto Adige4 settimane fa

Coronavirus: 4 casi positivi da PCR e 45 test antigenici positivi, un decesso

Merano3 settimane fa

Merano, fuoriuscita di perossido di idrogeno nella lavanderia della Croce Rossa: allertati i Vigili del Fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza