Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

Santa Barbara, un anno con i Vigili del Fuoco altoatesini. Più di 3300 interventi anche nel 2020

Pubblicato

-

Come ogni anno, anche questo 4 dicembre il Corpo permanente Vigili del fuoco elogia la sua patrona, protettrice dei vigili del fuoco, Santa Barbara. La cerimonia religiosa nonché i festeggiamenti di rito sono, a malincuore, stati sospesi a causa della particolare situazione pandemica che tutti, vigili del fuoco e non, stanno affrontando.

Le attività svolta dal Corpo permanente in questo particolare anno sono state fortemente condizionate dall’epidemia di Coronavirus – ha detto il Comandante Florian Alber – . Anche interventi base come quelli di apertura porta ad esempio, che fanno parte della quotidianità del Corpo permanente, spesso sono mutati in interventi complessi con standard di protezione individuale elevati necessari per proteggere chi interviene da contatti con eventuali pazienti infetti.

La pandemia non ha comunque inciso sul numero delle operazioni (3.309) rimasto pressoché costante rispetto all’anno passato. La media si attesta di conseguenza su 9,06 interventi/giorno. Anche quest’anno si conferma la tendenza che vede l’attività interventistica sempre più rivolta agli interventi di soccorso tecnico e solamente nel 15% dei casi rivolta al contrasto degli incendi (compresi gli allarmi di rilevatori di fumo e falsi allarmi).

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il campo di attività dei vigili del fuoco si sta sempre più spostando verso gli interventi tecnici, come ad es. incidenti sul lavoro, interventi di gru e carro attrezzi, allagamenti, interventi per maltempo, interventi dovuti a calamità naturali, interventi per soccorso in acqua e altre operazioni minori”.

Tra gli eventi significativi ricordiamo quello del 16 dicembre 2019, quando alla stazione di rifornimento nell’area della Sadobre lungo l’A22 nel comune di Campo di Trens è avvenuta una notevole fuoriuscita di gas metano liquido.

Il 19 febbraio 2020 sotto i portici in centro a Bolzano un grosso incendio rischiò di distruggere completamente un tetto. Il rogo, grazie al coordinato intervento di squadre di vigli permanenti e volontari, è stato circoscritto e domato nel corso della mattinata. “Il patrimonio edilizio del centro storico è particolarmente soggetto a propagazione incontrollata delle fiamme in caso di incendio, motivo per cui questi casi il Corpo interviene con un ordine di partenza rafforzato“, sottolinea Alber.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Impresso nella memoria di molti cittadini l’incendio di vaste dimensioni che il 6 marzo 2020 distrusse un’industria di lavorazione della carne a Postal. L’intervento si svolse su più giorni e ha visto in operazione sul posto innumerevoli corpi,  prima di concludersi con l’estinzione delle fiamme.

Gli incidenti che avvengono solitamente nella nostra arteria di comunicazione principale, ossia l’autobrennero vedono spesso coinvolti mezzi pesanti. Il tutto si traduce in lunghi e complessi interventi con l‘ausilio dell’autogru del Corpo Permanente. Da notare che nell’anno passato gli interventi tecnici di soccorso con l’ausilio dell’autogru sono aumentati a 46 interventi svolti.

Anche per questo motivo il Corpo permanente ha acquisito nell’anno passato una nuova autogru che sostituirà il mezzo in dotazione al Corpo da più di 30 anni. Il mezzo, dotato di tecnologia all’avanguardia e raffinati sistemi di sicurezza che permettono interventi di precisione, verrà messo in servizio nelle settimane a venire appena sarà conclusa la formazione del personale VVF addetto. Dopodiché sarà utilizzato su tutto il territorio dell’Alto Adige“, conclude Alber.

 

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza