Connect with us

Alto Adige

Scuola: via libera della Giunta all’incentivo per il personale scolastico

Pubblicato

-

Da oggi in Alto Adige sarà previsto un rimborso per le spese informatiche del personale delle scuole e degli asili. Lo ha deciso oggi (2 novembre) la Giunta provinciale, su proposta dei tre assessori alla scuola Giuliano Vettorato, Philipp Achammer e Daniel Alfreider.

Il contributo, fino ad un massimo di 520 euro, mira a mettere il personale scolastico in grado di far fronte alle esigenze della digitalizzazione della scuola in generale e della didattica a distanza in particolare. Il cosiddetto Bonus IT è concesso a tutte quelle persone che sono state in servizio, cioè hanno svolto un lavoro educativo, per almeno tre mesi, nel periodo compreso tra il 5 marzo 2020 e il 15 novembre 2021. L’incentivo spetta inoltre al personale cessato dal servizio.

Un riconoscimento per il lavoro dei docenti

Pubblicità
Pubblicità

“Il bonus informatico rappresenta un riconoscimento ampiamente meritato per il personale degli asili e delle scuole altoatesine, capace in tempo di pandemia di reagire celermente alle problematiche legate alla didattica a distanza – sottolineano gli assessori alla scuola Giuliano Vettorato, Philipp Achammer e Daniel Alfreider. Molti docenti, infatti, hanno fatto uso dei propri dispositivi personali, continuando a svolgere con professionalità e passione il proprio lavoro”.

I destinatari del bonus

Complessivamente la Giunta ha stanziato un fondo complessivo di 6 milioni di euro per il rimborso. I destinatari del Bonus IT sono il personale delle scuole dell’infanzia provinciali, il personale docente ed educativo delle scuole primarie e secondarie, il personale docente delle scuole professionali provinciali, della formazione professionale agricola, forestale e di economia domestica, delle scuole di musica, oltre alle collaboratrici e ai collaboratori all’integrazione e le educatrici e gli educatori sociali delle scuole, in servizio per almeno tre mesi a decorrere dal 5 marzo 2020. Le domande di rimborso dei costi per gli hardware e i software devono essere presentate agli uffici competenti insieme a tutti i documenti, entro e non oltre il 16 novembre. Ogni domanda verrà valutata e una volta approvata, gli importi dei rimborsi verranno erogati in un’unica rata nella busta paga del richiedente. Solo i costi effettivamente sostenuti e documentati verranno rimborsati.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Politica4 settimane fa

Formazione professionale, via libera al piano per il 2022

Politica4 settimane fa

Cure Monoclonali, solo tre terapie in Alto Adige. Urzí: “Sottovalutate le opportunità”

Bolzano4 settimane fa

Pensionato le da un passaggio e lei lo rapina: 29enne bolzanina denunciata a Bolzano

Alto Adige6 giorni fa

Indennità per i pendolari, in corso la revisione del sistema

Sport4 settimane fa

Anche l’HC Pustertal con l’Azienda sanitaria: la squadra sottoposta alla terza dose

Ambiente Natura4 settimane fa

Escursioni invernali nel rispetto della fauna selvatica

Sport4 settimane fa

FC Südtirol: dopo il focolaio Covid tre giocatori negativi e un nuovo positivo

Alto Adige4 settimane fa

Dati Covid 21 dicembre: 96 casi positivi da PCR e 259 test antigenici positivi. 3 decessi

Sport3 settimane fa

Foxes all’ultimo match casalingo del 2021: al Palaonda arriva l’Innsbruck

Economia e Finanza4 settimane fa

Tatuaggi e trucco permanente, rivoluzione da gennaio. Bonaldi: “No agli abusivi anche in Alto Adige”

Alto Adige3 settimane fa

Bolzano, i problemi cardiaci gli impediscono di lavorare. Crowdfunding per Giancarlo

Politica2 settimane fa

Il comandante degli Alpini da Kompatscher: Protezione civile e Covid

Bolzano3 settimane fa

Minaccia i passanti con forbici e martello: straniero bloccato in centro a Bolzano

Società3 settimane fa

Messa di Natale, Muser: “Un Natale per ritrovare il senso di comunità”

Sport4 settimane fa

Il Val Pusteria espugna il Palaonda in rimonta: Foxes battuti 3 a 2

Unico&Bello

La miniera di diamanti aperta al pubblico: l’incredibile esperienza di scavare e tentare la fortuna

Un’esperienza indimenticabile, ricca e fruttuosa: sono le caratteristiche principali della “Creater of Diamonds”, l’unica miniera di diamanti al mondo aperta al pubblico. Si tratta di un…

Orient Express la Dolce Vita: in Italia un nuovo modo di vivere il Paese

A breve in Italia arriverà un nuovo modo di vivere e conoscere il Paese, in carrozze di lusso ispirate al design degli anni ‘60/’70. L’Italia si…

Vaia Cube e Vaia Focus: nuova vita agli alberi abbattuti da Vaia

Sono numerose le aziende ed i privati che hanno deciso, negli ultimi anni, di donare nuova vita e dignità ai 42 milioni di alberi abbattuti dalla…

2050: come ci arriviamo? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura e per tutti

Dal 22 dicembre 2021 al MUSE – Museo delle Scienze di Trento, la mostra “2050: COME CI ARRIVIAMO? Mobilità sostenibile, più pulita, più veloce, più sicura…

L’Altopiano Tibetano e Nepal in due splendide mostre fotografiche virtuali

L’Altopiano Tibetano noto per alcuni dei pascoli più grandi al mondo, non consente lo sviluppo di una vera e propria attività agricola. Anche per questo le…

Il 2022 ribattezzato “l’anno dei weekend lunghi”: quali giorni approfittare per una gita fuori porta

Per gli amanti dei viaggi e delle gite fuori porta, il 2022 è stato ribattezzato come “ l’anno dei weekend lunghi”. Infatti, nei prossimi 12 mesi…

Alpe Cimbra: il drago nato da Vaia è già un #must da vedere

La Tempesta Vaia che ha colpito il nord Italia e l’arco alpino alla fine del 2018 ha lasciato senza ombra di dubbio enormi cicatrici su tutto…

Archivi

Categorie

Benessere Economico

RSS Error: A feed could not be found at `https://www.benessereconomico.it/feed`; the status code is `200` and content-type is `text/html`

di tendenza