Connect with us

Alto Adige

Scuole Archimede, Della Ratta: “Costi attualmente troppo alti, ma nessuna perdita dei fondi”

Pubblicato

-


Sulla bocciatura dello studio di fattibilità del progetto di ristrutturazione delle Scuole Archimede/Longon è tornato a parlare il consigliere comunale Claudio Della Ratta (Lista Zanin), che ha riaffermato quanto già detto in precedenza: “Costi troppo onerosi”.

“Ci tengo a precisare, – ha poi sottolineato il consigliere – che maggioranza e opposizione hanno nel tempo votato compatti per i progetti scolastici, anche quelli portati alle ultime sedute. Infatti sono stati da poco approvati all’unanimità i progetti Ada Negri e Scuola materna Prati di Gries, perché vogliamo tutti, nel limite del possibile, scuole di qualità a Bolzano.

Il fatto che il progetto non abbia convinto tanti in aula (19 consiglieri sui 36 presenti) dovrebbe essere tenuto in considerazione. Alla fine si è chiesto solo di rivedere e migliorare lo studio di fattibilità (non era il progetto esecutivo) considerato anche che i lavori dovevano partire tra due anni e che il tempo per migliorarlo c’è tutto (oltre, si auspica, per ridurre l’esborso pubblico).

Pubblicità
Pubblicità

I fondi, come impropriamente riportato da qualche dichiarazione politica di parte, non si perdono (sono nel bilancio comunale) e il progetto si farà visto la sua assoluta necessità.

Prima di spendere 54 milioni (cinquantaquattromilioni) di soldi pubblici è necessario essere estremamente convinti.

Questo episodio dà forse però l’occasione per affrontare il tema dell’eccessivo costo dei lavori pubblici in Alto Adige.

Ormai nei lavori pubblici, in particolare nell’edilizia scolastica, stiamo assistendo a spese folli (causa anche le tabelle ed i prezziari provinciali).
L’orientamento pedagogico di questi ultimi anni porta in generale ad un considerevole aumento delle plani-volumetrie rispetto a quelle normalmente necessarie. Questo ovviamente comporta un significativo aumento dei costi, che a lungo andare forse non potremmo permetterci.

Recentemente abbiamo visto progetti di milioni di euro (35 milioni per le scuole von Aufschnaiter, 27 milioni per le Ada Negri, 22 milioni per la prossima scuola di via Bari, che servirà solo 16 classi), che in passato sarebbero costati molto meno e sarebbero stati comunque decorosi (pare non si progetti più una scuola, ma una “Spa”).

Dobbiamo porre dei limiti per trovare il giusto compromesso tra reali esigenze per garantire la miglior didattica e “vita scolastica” e interventi migliorativi non indispensabili.

Nei gruppi di lavoro che orientano le scelte relative ai nuovi istituti, i rappresentanti della scuola hanno legittimante molto ascolto, spalleggiati dagli studi professionali che ovviamente sostengono in generale ogni incremento dell’opera. Giusto ascoltare chi deve “abitare” la scuola, ma con estrema attenzione all’ipotetico “superfluo”.

Se devo acquistare un’abitazione, cerco di trovarne una che abbia cucina, due camere, bagno, balcone e possibilmente un salotto. La devo pagare io e la cerco in base alle mie possibilità. Se l’abitazione me la pagasse un benestante parente stretto e mi chiedesse come la vorrei, oltre a quanto sopra riportato, penserei come minimo ad un secondo bagno, ad un ulteriore balcone o meglio terrazza, a camere ampie e soleggiate, ad una stanza per ogni bimbo più magari una hobbyraum, ad uno studiolo per il sottoscritto, ad una cameretta per i lavoretti di mia moglie o per stirare con maggiore spazio a disposizione , etc. Ecco, magari fermarsi al secondo bagno ed al secondo balcone, e forse ad un’altra stanza, rappresenta meglio l’idea di come intervenire nelle scelte legate ai nuovi istituti scolastici.

Tante richieste sono utili e legittime, ma sono estremamente costose e vanno ben ponderate in merito alla effettiva necessità.

Se un municipio spende quasi tutti i fondi riservati agli investimenti, per l’edilizia scolastica (perché esageratamente costosa), non rimangono più fondi per le altre opere comunque utili alla collettività, quali ad esempio la riqualificazione energetica degli edifici, gli impianti sportivi (ne abbiamo alcuni che cadono a pezzi), gli interventi strutturali per le infrastrutture, quali la mobilità o per le condotte dell’acqua (che vede circa il 30% di dispersione) , etc.

In sintesi, ogni amministratore dovrebbe operare come un buon padre di famiglia, facendo le spese necessarie con attenzione alle proprie possibilità economiche e non solo alle esigenze ed ai desideri più spinti.

Va fermata questa involontaria rincorsa all’aumento dei costi per singola struttura”.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

  • Superbonus, arriva la CILA semplificata: il modello che dimezza la burocrazia
    Da oggi sarà più semplice accedere e richiedere lo sgravio per il superbonus 110%, grazie ad una norma all’interno del Decreto Semplificazioni che dimezza la burocrazia. CILA, il documento semplificato per l’accesso al Superbonus, come... The post Superbonus, arriva la CILA semplificata: il modello che dimezza la burocrazia appeared first on Benessere Economico.
  • Grandi imprese, un Fondo di 400 milioni a sostegno delle aziende in momentanea difficoltà
    Dal Ministero dello Sviluppo Economico arriva al notizia di un fondo da 400 milioni istituito per il sostegno delle aziende che si trovano in momentanea difficoltà a causa dell’emergenza covid. Cos’è Si tratta di una... The post Grandi imprese, un Fondo di 400 milioni a sostegno delle aziende in momentanea difficoltà appeared first on Benessere […]
  • Stop cartelle ad agosto, ma ripartono le rate saldo – stralcio e rottamazione -ter
    L’agenzia delle Entrate e riscossione comunica le novità introdotte dal Decreto Sostegni Bis riguardo l’invio delle cartelle esattoriali. In particolare, è stato confermato lo stop ad agosto, ma ripartiranno le rate del saldo -stralcio e... The post Stop cartelle ad agosto, ma ripartono le rate saldo – stralcio e rottamazione -ter appeared first on Benessere […]
  • Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona
    Da qualche giorno è stato varato dal Governo un bonus , il reddito di libertà destinato alle donne vittima di violenza. Reddito di Libertà, cos’è Si tratta di un una misura molto attesa visto che... The post Arriva il Reddito di Libertà a sostegno delle donne vittime di violenza, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo
    Con l’arrivo della stagione estiva l’attenzione è puntata verso il turismo. Per questo, al fine di stimolare gli spostamenti, il Decreto Sostegni Bis prevede finanziamenti alle Regioni destinati al rimborso delle spese mediche ai turisti.... The post Polizze assicurative per i turisti stranieri: previsto un fondo dal Ministero del Turismo appeared first on Benessere Economico.
  • Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla
    Con la pandemia è emersa l’esigenza di trovare una nuova organizzazione del lavoro che cercasse di riadattare l’esperienza, trasferendo fuori dalla sede operativa la maggior parte delle attività lavorative. Questo processo ha iniziato a delineare... The post Il lavoro cambia e corre verso l’Hybrid Workplace, i vantaggi della “nuova normalità” e come introdurla appeared first […]
  • Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce
    Il particolare periodo storico ha spinto molte attività a cercare soluzioni alternative per la vendita dei propri prodotti, una di queste è sicuramente l’apertura delle vetrina digitale con le vendita online. Qualsiasi imprenditore desideri aumentare... The post Aumentare le vendite online, consigli per migliorare le prestazioni del proprio e-commerce appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis
    Nei contributi a fondo perduto previsti dal Bonus affitto 2021 sono previsti nuovi beneficiari grazie all’ampliamento della platea dettata dal Decreto Sostegni Bis. Bonus affitto 2021, come funziona Definito dal Decreto Rilancio, il bonus affitto... The post Bonus affitto 2021: modifiche e novità per i beneficiari nel Decreto Sostegni bis appeared first on Benessere Economico.
  • Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro
    La Commissione Europea sta lavorando ad un pacchetto di norme che limiterebbe la circolazione di contanti nei Paesi membri. Il pacchetto che potrebbe entrare in vigore nel 2024, propone di fissare in tutta Europa un... The post Europa verso la limitazione di circolazione dei contanti: tetto a 10 mila euro appeared first on Benessere Economico.
  • Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli
    Fino al 30 settembre 2021 i lavoratori interessati potranno chiedere l’erogazione da parte dell’Inps della nuova indennità omnicomprensiva Covid-19 fin ad un massimo di 1600 euro una tantum prevista dal Decreto Sostegni Bis. Beneficiari dell’indennità... The post Indennità Covid una tantum per lavoratori autonomi e dipendenti: tutti i dettagli appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza