Connect with us

Bolzano

#tramway for future: “Un Sì convinto pensando alle generazioni future”

Pubblicato

-

Una viabilità cittadina più ecologica, più efficiente, silenziosa e pratica, questo è un sogno che si può avverare, abbiamo la possibilità di scegliere e dobbiamo fare la scelta giusta insieme.

Il 24 novembre chi ha compiuto il sedicesimo anno di età sarà chiamato a votare sì o no al Tram a Bolzano. Questo progetto è solo il primo passo verso quello che potrebbe diventare la nostra realtà nei prossimi decenni.

Noi come Fridays for Future ci immaginiamo una città dove il traffico non siano le automobili o i motocicli, mezzi troppo inquinanti per il nostro pianeta, ma biciclette, mezzi elettrici, trasporti pubblici ed efficienti. Con l’obiettivo di liberare le nostre vie dallo smog e ampliare la rete di ciclabili, ridurre le strade a favore del verde cittadino, un traffico più sicuro e adatto a tutte le età“.

Pubblicità
Pubblicità

Così in una nota i rappresentati di Fridays for Future Southtyrol, il movimento ecologista legato alla figura di Greta Thunberg, che esprime con forza la propria convinzione sul futuro della mobilità a Bolzano con il progetto di sostegno #tramway for future.

Il progetto che è stato presentato alla cittadinanza nelle ultime settimane è un primo passo in questa direzione – sottolineano – . Solo il tram ha la capacità necessaria per portare un gran numero di persone in modo efficiente e veloce a destinazione e quindi di aumentare notevolmente l’attrattività del trasporto pubblico e portare ad un aumento significativo del numero dei passeggeri.

Si tratta di un progetto che si basa su uno studio fatto da esperti che hanno individuato in questo mezzo la soluzione migliore. E’ necessario investire massivamente nel trasporto pubblico soprattutto nella nostra provincia dove le emissioni causate dal traffico sono addirittura superiori alla media italiana.

E’ giusto quindi che vengano investiti finalmente dei soldi non per l’ampliamento delle strade bensì per una viabilità pubblica a 0 emissioni. Saremo noi giovani i primi destinatari del progetto Tram, si tratta di prendere quindi una decisione lungimirante per una mobilità sostenibile. Chi difende i privilegi di macchine e strade è ancorato nel passato.

Il nostro appello quindi è: andiamo a votare con lo sguardo rivolto al futuro“.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza