Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

TV, entro il 2022 in Alto Adige il digitale di seconda generazione

Pubblicato

-

A dieci anni di distanza da quella del 2012, che aveva riguardato l’introduzione del digitale terrestre, il mondo della televisione vivrà a breve una seconda rivoluzione. Con l’introduzione del nuovo standard di telefonia mobile 5G, infatti, entro il 2022 tutti i paesi europei dovranno liberare alcune frequenze attualmente occupate per la trasmissione della TV terrestre. La trasmissione di tutti i programmi televisivi sulle frequenze rimanenti sarà possibile grazie al nuovo standard televisivo DVB-T2 con la codifica HEVC, il cosiddetto digitale terrestre di seconda generazione.

Ieri mattina (12 ottobre), i vertici della RAS (Radiotelevisione Azienda Speciale), ovvero il presidente Peter Silbernagl, il direttore generale Georg Plattner e il direttore tecnico Johann Silbernagl, hanno presentato i tre step che, come previsto dal cronoprogramma del Ministero per lo sviluppo economico, caratterizzeranno questo passaggio in Alto Adige.

Primo step la settimana prossima

Si parte già la prossima settimana, tra il 20 e il 22 ottobre, con gli interventi sulle postazioni ricetrasmittenti posto nelle zone di confine di Alta Val Venosta, Alta Val d’Isarco e Val Pusteria.

I canali televisivi dal 50 al 53 – ha spiegato Peter Silbernagldovranno essere liberati, e la RAS si sposterà dal 51 al 21. Il segnale del digitale terrestre sarà mantenuto, ma gli utenti che vivono in queste zone dovranno risintonizzare i canali“.

Il secondo step avrà luogo nell’autunno del 2021, con il trasferimento alla nuova tecnologia di tutti i canali televisivi, la nuova pianificazione delle frequenze e la messa a disposizione della telefonia mobile delle frequenze che vanno dal 49 al 60.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

La RAS – ha sottolineato Georg Plattnermetterà in servizio i canali 21 e 34, la trasmissione in qualità standard SD sarà interrotta e tutta la programmazione avverrà in qualità HD. Anche in questa fase, che riguarderà tutto il territorio provinciale, sarà necessario risintonizzare i propri televisori“.

Digitale di seconda generazione da metà 2022

Il direttore tecnico, Johann Silbernagl, ha poi spiegato che la fase tre del progetto si concretizzerà il 30 giugno 2022, “quando tutti i programmi televisivi saranno trasmessi con il nuovo standard di trasmissione DVB-T2 con codifica HEVC-Main10. I televisori non in grado di supportare questa tecnologia dovranno essere dotati di un apposito decoder oppure dovranno essere sostituiti”. Già ora è possibile verificare se il proprio televisore è in grado di supportare il digitale di seconda generazione grazie al segnale di test della RAI sul canale 100.

Se si visualizza lo schermo blu e la scritta “Test HEVC Main10” su sfondo bianco, significa che l’apparecchio è già adatto al nuovo sistema di trasmissione. L’impegno, per quanto riguarda la RAS, sarà di notevole entità, in quanto, ha concluso il presidente Peter Silbernagl, “dovranno essere sostituiti o adeguati tutti i 456 impianti per la trasmissione televisiva attualmente in uso, con un impegno economico di circa 2,5 milioni di euro”.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Benessere e Salute4 settimane fa

Sanità, dal 1 gennaio 2023 nuove regole per l’accesso agli ospedali

Alto Adige3 settimane fa

Partirà una class action contro la Volksbank (Banca Popolare dell’Alto Adige)

Bolzano3 settimane fa

Muore a 42 anni Chiara Cantaloni, ricercatrice senior all’Eurac di Bolzano

Alto Adige4 settimane fa

Morta Paola Zani, commissario capo della Questura di Bolzano

Alto Adige3 settimane fa

Pedone investito da scooter in via Palermo, Repetto: «Giunta litiga invece di trovare soluzioni»

Bressanone3 settimane fa

Bressanone: corteo storico per l’Epifania

Alto Adige4 settimane fa

Capodanno, i Vigili del Fuoco avvisano: “Festeggiamo senza rischiare, usiamo correttamente i fuochi d’artificio”

Politica14 ore fa

La moneta regionale dell’Alto Adige è sempre più vicina

Alto Adige2 settimane fa

Valanga in Val Gardena, gravissimo un carabiniere

Alto Adige4 settimane fa

A gennaio arriva “Joe il film”: è il primo roadmovie al 100% altoatesino

Alto Adige3 settimane fa

Resoconto attività 2022 della Polizia Postale e delle Comunicazioni e dei Centri Operativi Sicurezza Cibernetica

Bolzano4 settimane fa

Addetto alle pulizie trova una borsa con 500 euro in contanti e la riconsegna alla proprietaria

Merano2 settimane fa

Nuova raccolta dell’umido, falsa partenza, Zampieri (FdI): sulla gestione rifiuti Comune imbarazzante

Bolzano2 settimane fa

Sono ancora gravissime le condizioni di Giovanni Andriano, il 49 enne travolto ieri da una valanga il Val Gardena

Alto Adige4 settimane fa

Termeno, crolla un pezzo dell’autolavaggio sulla macchina: intervengono i vigili del fuoco

Archivi

Categorie

di tendenza