Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

A TU PER TU

Veronika Widmann: “Non so se torneremo a gareggiare come prima. A Bolzano strutture inadatte, tanti talenti fanno fatica”

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Oggi vi presentiamo un orgoglio tutto altoatesino: Veronika Widmann, classe 1993, nata a Bolzano e campionessa di Downhill, campionessa con la “C” maiuscola, perchè ha vinto di tutto. Tra i suoi successi più importanti vogliamo ricordare che è stata due volte oro al Campionato europeo assoluto, oltre alla conquista del terzo posto in Coppa del mondo generale nel 2019. Widmann ha vinto anche due volte la maglia italiana ma come anticipato prima, i suoi successi sono davvero tanti. Veronika vive in Inghilterra, quindi l’abbiamo raggiunta via email.

Veronika, cosa ti ha portato a praticare questo sport? Quanti anni avevi quando hai iniziato?

Ho iniziato a fare Mountainbike quando avevo 12 anni. Li è nata la mia passione per la bicicletta. La disciplina del downhill ho scoperta successivamente, avevo circa 19 anni. La tecnica , la velocità e la difficoltà, mi hanno affascinato sin da subito“.

Hai mai subito qualche infortunio praticando la tua disciplina?

Per ora niente di grave. Sicuramente nel mio sport gli infortuni sono probabili, ma come in altri. Diciamo che quando si arriva ad un certo livello, tutto è più professionale, quindi anche più sicuro.

Stai vincendo davvero tanto, quanto ti alleni?

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Per adesso sono una professionista, quindi vuol dire che  dedico il 100% al mio sport. Mi alleno ogni giorno tra palestra, bici da corsa, downhill e anche BMX nella pista a Bolzano.

Abbiamo visto che i tuoi social sono molto curati, fai tutto da sola? Curiosità per i lettori: preferisci Instagram o Faceboook?

Si faccio tutto da sola. In questo periodo a volte è difficile pubblicare e comunicare le cose giuste, siamo in una situazione di emergenza, una situazione nuova per tutti noi, non sempre si riesce a vedere il lato positivo della medaglia. I social comunque fanno parte del mio lavoro, devo stare attiva anche per gli sponsor. Personalmente preferisco Instagram, secondo me hai piú possibilità per creare contenuti, Facebook lo utilizzo più per l’informazione e per leggere notizie che mi interessano.

Pensi che l’emergenza Covid-19 possa influire in qualche modo anche nel tuo sport?

Certamente.Questa situazione ha influenzato e influenzerà la vita di tutti noi. Nel mio specifico caso è già stata cancellata la metà delle gare stagionali. Nessuno sa che cosa succederà. Io sto cercando di trovare altri soluzioni, progetti da fare e nuove idee. Non so se torneremo a gareggiare come prima di questa pandemia, ma sicuramente voglio continuare a lavorare con la bici.

In Altoadige hai le strutture adatte per allenarti?

In Alto Adige mi alleno quasi sempre con la bici da mountain-bike/Enduro pedalando, percorrendo trail che conosco e dove so che non c’è tanta gente che camina. La pista al Colle di Bolzano dove mi allenavo spesso è stata chiusa e non è ancora stata trovata una soluzione.

Penso che in Altoadige manchino le strutture per la bici .Un esempio lo è anche la pista di BMX di Bolzano,la società ha tantissimi giovani motivati e talentosi.Purtroppo la pista è vecchia e limitata per il loro allenamento, quindi fanno fatica ad esprimersi a livello Nazionale.

So che provano ormai da anni a ricevere l’ok del Comune per rifare la pista ma è stato sempre tutto rimandato.Per fortuna ci sono anche ottimi esempi come  Plan de Corones, Passo Resia o anche Mike’s Bikepark in Val Sarentino, dove le strutture ci sono e funzionano.

Fino a pochi giorni fa non si poteva utilizzare la bicicletta per praticare attività sportiva, come ti allenavi?

Io al momento vivo in Inghilterra, dove è basato il mio team. Qua le uscite sportive non sono mai state limitate . Utilizzo questa libertà per allenarmi in bici da corsa. Le palestre sono chiuse ma il mio preparatore mi ha dato degli esercizi da a fare a casa, quindi la mia routine di allenamento non è cambiata più di tanto.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Vita & Famiglia4 settimane fa

Peppa Pig. Pro Vita Famiglia: RAI non trasmetta episodio con “due mamme”

Bolzano3 settimane fa

Giorgia Meloni sabato pomeriggio a Bolzano

Italia ed estero3 settimane fa

Morta la regina Elisabetta, aveva 96 anni. Fine del regno più lungo della storia

Bolzano4 settimane fa

Benno Neumair in aula: tanta arroganza e poca chiarezza

Alto Adige4 settimane fa

Sanità: formati dodici nuovi medici di medicina generale

Merano4 settimane fa

Il Vice Questore aggiunto Carlo Casaburi è il nuovo dirigente del Commissariato di P.S. di Merano

Bolzano4 settimane fa

Bolzano, arrestato dalla Squadra Mobile un rapinatore seriale

Laives3 settimane fa

Tragico scontro auto – moto che prendono fuoco, due morti

Val Pusteria4 settimane fa

Incidente in moto nel tardo pomeriggio di ieri sulla strada tra Brunico e Falzes

Bolzano5 giorni fa

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Bolzano4 settimane fa

Furto del monopattino elettrico, subito individuati dalla Polizia di Stato ladro e ricettatore

Bolzano4 settimane fa

Minacce di morte in una lettera anche ad Alessandro Urzì e Alessia Ambrosi

Merano4 settimane fa

L’ex magistrato Gherardo Colombo e il collettivo Guerrilla Spam protagonisti del secondo appuntamento di Generazioni 2022

Bolzano3 settimane fa

Buoni pasto COVID-19 indebitamente percepiti: i Carabinieri sanzionano più di 300 persone

Alto Adige4 settimane fa

Comunità energetiche, forma innovativa di cooperazione

Archivi

Categorie

di tendenza