Connect with us

Politica

Vox Italia: raccolte le firme per rimandare l’installazione dei ripetitori 5G in provincia di Bolzano

Pubblicato

-

Sabato 22 febbraio, dalle ore 10 alle ore 12, in corso Libertà a Bolzano nei pressi della farmacia “Ferrari”, Vox Italia ha raccolto le firme per chiedere al sindaco di rimandare l’installazione dei ripetitori per la diffusione delle onde elettromagnetiche relative alle frequenze 5G, fino a quando non sarà fugato ogni dubbio sulla loro eventuale nocività sulla salute umana.

Vox Italia ha raccolto, inoltre, le sottoscrizioni per la presentazione della propria lista alle elezioni comunali del 3 maggio 2020.

Inoltre, il candidato sindaco e i candidati al Consiglio comunale di Vox Italia saranno a disposizione dei cittadini che vorranno sottoporre loro problematiche cittadine o presentare criticità.

Pubblicità
Pubblicità

L’azione amministrativa di Vox Italia all’interno del nuovo Consiglio comunale bolzanino sarà caratterizzata dal trinomio: BENESSERE, SALUTE, SICUREZZA ma anche lotta al degrado, qualità della vita, nel rispetto dei diritti fondamentali della persona umana e della Costituzione repubblicana, che stabilisce, tra l’altro, che la Repubblica deve operare affinché ogni cittadino possa vivere un’esistenza libera e dignitosa e che debba vedersi tutelata la salute.

Tali scopi previsti dalla Costituzione, per Vox Italia devono essere realizzati anche a livello locale.

Tra i vari punti del programma, che sarà a breve presentato alla cittadinanza, Vox Italia presenterà quello relativo alla moratoria per i 5G e quello inerente all’introduzione di una moneta complementare comunale, intesa come uno sconto sugli acquisti nei negozi convenzionati per quei cittadini che vorranno aderire all’iniziativa.

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza