Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Mamma&Donna

Asciugatrice: dove butto l’acqua del cestello?

Pubblicato

-


“Ai miei tempi il bucato si faceva a mano, in un catino con poca acqua e il sapone di marsiglia! E i panni si stendevano sui fili in cortile, insieme a quelli di tutti i vicini!” dicono le nonne quando conoscono l’asciugatrice.

E hanno ragione. Ma vuoi mettere il fatto che grazie a questo elettrodomestico, non devi quasi più stirare?
E il fatto che se hai cani o gatti, ciò che asciughi esce senza pelucchi?

C’è ancora chi dice che l’asciugatrice ha un costo troppo alto. Fino a qualche tempo fa era fortunato chi poteva permettersene una, ma oggi, ci sono modelli davvero economici che possono evitarci di far asciugare gli abiti in casa evitando quell’odore di “freschino” che poco ci piace.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

L’asciugatrice è un’invenzione fantastica e, come spesso accade con le novità, ne abbiamo apprezzato subito i vantaggi.

Uno tra questi è l’addio agli stendini! Che liberazione.
C’è chi solo per questo definisce l’asciugatrice un dono del cielo.

Una volta messi nel cestello, si schiaccia un pulsante e lei fa tutto da sola, regalandoci tanto tempo in più per noi, ma come tutte le cose,  va usata con attenzione, perché non è nata per essere molto amica dell’ambiente.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Ecco tre consigli utili, per usarla in modo corretto:

  • farla partire solo quando è a pieno carico
  • stare attenti alla durata dei cicli di asciugatura, poiché più sono lunghi più è alto il consumo di energia elettrica
  • considerare di usarla di più in inverno e lasciarla riposare in estate, quando possiamo sfruttare ancora il buon vecchio sole per stendere i panni all’aria aperta sul balcone

Piccoli accorgimenti per risparmiare energia!

Sicuramente è importantissimo scegliere quale macchina fa più al caso nostro: se vogliamo un’asciugatrice con espulsione dell’acqua oppure quella che elimina la condensa e la raccoglie in una vaschetta, poi da svuotare.

La prima (modello a espulsione dell’acqua) trasforma l’acqua e l’umidità dei panni in vapore acqueo che, attraverso un apposito tubo, può essere buttato all’esterno.
Qua la difficoltà è trovare il modo di portare il tubo attraverso il muro e permettere l’espulsione del vapore fuori casa.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Il secondo modello, il più usato, è quello a condensazione.
L’acqua viene raffreddata e raccolta in una vaschetta.
Essendo priva di calcare, è acqua distillata.

Ed è proprio qui che bisogna stare attenti!

Dove  buttiamo l’acqua distillata del cestello?

  • Una buona idea è mettere l’acqua di condensa nel vano vuoto della lavatrice per fare in modo che nel ciclo di lavaggio la macchina carichi meno acqua potabile. Si risparmia acqua buona e si ricicla questa distillata senza sprechi!
  • Possiamo riutilizzare l’acqua per lavare a mano i capi più delicati, quelli antipatici da smacchiare… ma poi? Finirebbe lo stesso nello scarico del lavandino. Non mi convince come soluzione.
  • Possiamo scegliere di usarla per lavare i pavimenti o i piatti e le stoviglie dopo cena. Ma anche qui…
    Comunque, dicono che sia ottima anche per lavare le pentole in acciaio.

L’importante è NON buttarla nel water.

Per evitare di buttarla, c’è chi ha riempito tutti gli umidificatori dei termosifoni, è stata una buona idea perché in questo modo l’acqua non viene buttata, evapora e non si è inquinato l’ambiente.

Ok, e con quella che rimane?

C’è chi la usa per lavarsi la testa.
Chi lo fa dice che l’acqua demineralizzata ha un effetto positivo sulla lucentezza e sulla morbidezza dei capelli.
Personalmente non sono molto convinta di questa soluzione.

Comunque, per fare in modo che l’acqua dell’asciugatrice sia davvero pulita, bisognerebbe filtrarla per togliere tutti i grumi o i pelucchi che i tessuti rilasciano durante il lavaggio.
Ovvio che pulita non lo sarà mai del tutto perchè sicuramente rimangono residui di detersivo.

Stesso discorso vale per riciclare l’acqua di condensa come acqua per il ferro da stiro.
Alla lunga, se l’acqua non è perfettamente pulita dai residui dei tessuti, potrebbe anche rovinare l’elettrodomestico!

Assolutamente vietato usarla per innaffiare le piante:perchè potrebbe contenere tracce di ammorbidente e inquinare fortemente il terreno!

Come vedete, la soluzione per risolvere alcune mancanze che questa ingegnosa invenzione ha, purtroppo, non esiste ancora.

L’importante è sapere che l’acqua distillata che troviamo nella vaschetta dell’asciugatrice a fine ciclo non è assolutamente potabile e non può essere usata in tutte le azioni quotidiane.
Soprattutto va tenuta lontana dalla portata di bimbi e animali.

Voi quali soluzioni avete adottato?

Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bolzano6 ore fa

Presentato il nuovo collegamento pedociclabile Corso Libertà, Parco Petrarca, Prati del Talvera

Alto Adige8 ore fa

Consiglio provinciale dei bambini: 5ª edizione con formula rinnovata, iscrizioni aperte

Bolzano10 ore fa

Il nuovo Alto Adige Pass business, con vantaggi per le aziende e i loro collaboratori, presentato a Bolzano

Bolzano10 ore fa

“ABC – Autostrada del Brennero in Città”: venerdì 27 maggio a Bolzano la premiazione delle classi vincitrici

Sport1 giorno fa

«Rudbeckia Amarillo Gold» brilla insieme all’FCS, testimonial della splendida pianta dell’Associazione Floricoltori altoatesini

Alto Adige1 giorno fa

Tavolo di coordinamento per la prevenzione della violenza di genere

Alto Adige1 giorno fa

Sono 23 gli uomini che hanno completato la loro formazione da vigile del fuoco professionista

Bolzano1 giorno fa

In 31 pronti a diventare segretario comunale: consegnati a Palazzo Widmann i diplomi

Alto Adige1 giorno fa

I Carabinieri di Silandro e dei NAS di Trento chiudono un supermercato a causa dei topi

Bressanone1 giorno fa

Centro di mobilità di Bressanone, sabato 28 maggio il taglio del nastro e la consegna del premio “Stazione dell’anno”

Alto Adige1 giorno fa

Borse di studio in medicina: 18 posti all’UMCH di Amburgo

Arte e Cultura1 giorno fa

Martedì 24 maggio alla biblioteca provinciale “Friedrich Teßmann”, autori altoatesini propongono una serie di letture dedicate al conflitto in Ucraina

Alto Adige1 giorno fa

Coronavirus: 9 casi positivi da PCR e 212 test antigenici positivi

Val Venosta1 giorno fa

Alloggi Ipes in val Venosta, italiani penalizzati, Urzì: «criteri di assegnazione da rivedere»

Merano1 giorno fa

Merano: serata informativa sui lavori in via Portici e via Leonardo Da Vinci

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, alla fermata dell’autobus trovato il corpo senza vita di un 60enne

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 8 casi positivi da PCR e 124 test antigenici positivi

Alto Adige3 settimane fa

Coronavirus: 45 casi positivi da PCR e 496 test antigenici positivi

Bolzano2 settimane fa

Il Lido di Bolzano riapre al pubblico sabato 21 maggio: tariffe invariate

Bolzano2 settimane fa

Bolzano, sgomberato uno stabile in disuso: tunisino aggredisce 4 agenti, arrestato

Sport2 settimane fa

Biglietti FC Südtirol – Modena. Le modalità di acquisto dei ticket per gara-3 della Supercoppa di Serie C 2022

Benessere e Salute3 settimane fa

Come avviene un richiamo di prodotti alimentari? Mangiare, bere ed altre delizie: lo sapevate che…?

Musica3 settimane fa

Bolzano Festival Bozen 2022 «Musica senza confini»

Merano3 settimane fa

Referendum abrogativi popolari del 12 giugno 2022

Val Pusteria4 settimane fa

Era scomparsa a Valdaora: trovata dopo tre mesi la salma di Marianne Sagmeister

Alto Adige2 settimane fa

Coronavirus: tre i nuovi decessi, inoltre14 casi positivi da PCR e 536 test antigenici positivi

Italia ed estero4 settimane fa

Stop al canone RAI in bolletta. Cosa cambia dal 2023?

Alto Adige1 settimana fa

Bolzano: controlli della Polizia di Stato nel capoluogo, un denunciato per detenzione di cocaina e due espulsioni

Scienza e Cultura4 settimane fa

“Rapaci: affascinanti e letali”: appuntamento il 26 aprile al Museo di Scienze

Vita & Famiglia2 settimane fa

DDL Zan. Coghe, Pro Vita Famiglia: emergenza omofobia è fake news

Archivi

Categorie

di tendenza