Connect with us

Alto Adige

Attività estive per 70.000 fra bambini e ragazzi

Pubblicato

-


Le vacanze sono già finite da qualche settimana, e molti bambini e giovani hanno avuto modo di fare esperienza delle iniziative estive a loro destinate.

Venerdì l’assessora provinciale alla famiglia Waltraud Deeg ha fatto un bilancio delle attività insieme alla direttrice dell’Agenzia per la Famiglia Carmen Plaseller, a Marisa Leoni e Franca De Gaetano del centro giovanile Cilla di Merano e alla vicesindaca di Prato allo Stelvio Michaela Platzer.

I progetti di assistenza estiva sono un importante segno di normalità ha sottolineato Deeg. Quest’anno in particolare, ha detto, i protocolli elaborati insieme ai Comuni, alle organizzazioni e all’Azienda Sanitaria dell’Alto Adige sono stati importanti per riportare sicurezza nel settore.

Pubblicità
Pubblicità

L’assessora regionale ha elogiato la buona cooperazione in rete che ha reso possibile l’offerta estiva a bambini e ragazzi. In tutto 593 progetti sono stati presentati all’Agenzia per la Famiglia e sostenuti finanziariamente con circa 15 milioni di euro. Di questi, 127 progetti sono stati organizzati per bambini e giovani con disabilità. Un totale di 69.981 bambini e giovani tra i 3 e i 15 anni (giovani con disabilità fino ai 18 anni) hanno avuto modo di partecipare a una o più attività.

Iniziative in sicurezza anche grazie ai test nasali

Tra le organizzazioni che hanno offerto un servizio c’è anche il centro giovanile Cilla a Merano. “Era importante per noi offrire settimane in sicurezza, ed è per questo che abbiamo fatto i test nasali due volte a settimanaha riferito Franca De Gaetano. L’iniziativa è stata ben accolta da tutti i 90 presenti (partecipanti e accompagnatori), ma anche dai genitori.

Con escursioni, canti e balli all’aperto e giochi, i bambini e i giovani di Merano/Sinigo hanno avuto la possibilità di un diversivo nella loro routine delle vacanze estive. “I genitori sono stati molto grati per l’offerta, soprattutto perché ha permesso ai loro figli di stare insieme ai loro coetanei” ha sottolineato Marisa Leoni del centro Cilla.

Per saperne di più sulla soddisfazione dei genitori rispetto all’offerta esistente, l’Agenzia per la Famiglia ha condotto quest’anno un sondaggio. Più di 9.000 padri e madri hanno partecipato, valutando un totale di oltre 600 progetti di 187 organizzazioni.

I risultati del sondaggio sono per la maggior parte molto positiviha detto la direttrice Plaseller. Circa l’80% degli intervistati è sicuro che iscriverebbe di nuovo il proprio figlio a questa o a un’offerta simile, e anche le quote di partecipazione sono state descritte come ragionevoli dall’84% degli intervistati.

Per me, è molto impressionante che il contatto sociale con i coetanei sia citato da molti genitori come una ragione importante per iscrivere il proprio figlio ha detto Deeg. Questo, ha proseguito, dimostra l’importante carattere sociale dell’assistenza estiva, per cui i fondi pubblici messi a disposizione sono ben investiti.

Iniziative per bambini e ragazzi in tutti i Comuni altoatesini

L’assessora Deeg ha sottolineato che è stato particolarmente positivo che ogni Comune dell’Alto Adige abbia avuto almeno un programma estivo di assistenza all’infanzia quest’anno. Il Comune di Prato allo Stelvio è stato uno dei Comuni dall’offerta particolarmente varia e completa.

Le esperienze e il feedback sono stati sempre positivi, sia da parte dei bambini e dei loro genitori, sia da parte degli organizzatori” ha riferito la vicesindaca Michaela Platzer. Grazie al grande impegno delle associazioni locali e della Cooperativa per la formazione e lo sviluppo regionale di Spondigna, è stato possibile creare un’offerta completa che è stata accolta molto bene dai bambini e dai giovani della comunità.

Noi, come Comune, sosteniamo soprattutto i genitori che lavorano. Ma anche l’aspetto sociale e il contatto con persone che la pensano allo stesso modo è promosso e apprezzatoha detto Platzer.

Deeg si è detta d’accordo: “I bambini possono fare esperienze nell’assistenza estiva trasversale per età e lingua che sono simili a quelle di una famiglia allargata. Si tratta di mostrare considerazione per l’altro, ed è per questo che la cura estiva porta un incredibile valore aggiunto“.

NEWSLETTER

Archivi

  • Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona
    Dopo i danni subiti dalle associazioni sportive a causa delle restrizioni dovute all’emergenza covid, il Dipartimento per lo Sport della Presidenza del CdM ha destinato un fondo di 50 milioni per Ssd e Asd. Contributi... The post Attivata la seconda sessione di contributi a fondo perduto per Associazioni sportive, come funziona appeared first on Benessere […]
  • Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande
    Dopo l’annuncio di qualche mese fa, il reddito di libertà ora è pronto per essere erogato a tutte le donne in difficoltà e vittime di violenza. Reddito di libertà, cos’è La misura che prevede un... The post Reddito di libertà, attivata la procedura per l’invio delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022
    Manca poco all’arrivo del Bonus idrico che permette di ricevere un rimborso di 1000 euro per chi sostituisce rubinetti di bagno e cucina. Ad oggi anche se sembra tutto pronto per l’avvio della nuova agevolazione,... The post Bonus idrico pronto, ma sito offline: le domande al via dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo
    Il futuro dell’economia, dovrà evolversi tenendo conto della missione che ormai accomuna tutti gli stati del mondo, la sostenibilità. Di fatto, per avvicinarsi verso un’economia circolare che riduca la produzione dei rifiuti, garantisca uno sviluppo... The post Il futuro corre verso un’economia circolare: nuovi modelli di rigenerazione e sviluppo appeared first on Benessere Economico.
  • Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi
    Dopo le difficoltà iniziali, il Bonus terme ha riscontrato un a grande affluenza, tanto da esaurire i fondi nel giro di poche ore. Un boom di adesioni che però ha lasciato milioni di italiani esclusi... The post Boom di adesioni per il Bonus Terme, cosa possono fare gli esclusi appeared first on Benessere Economico.
  • Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro
    All’interno del delicato tema sul fisco, tra le varie proposte spunta anche l’easy tax per autonomi. La proposta si inserisce nel tema dell’ampliamento della Flat Tax agli autonomi con ricavi tra 65 mila e 100... The post Ipotesi Easy tax per autonomi: un ponte tra aliquote troppo diverse tra loro appeared first on Benessere Economico.
  • Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa
    Per alcune categorie di persone, viaggiare in taxi potrebbe essere più conveniente. All’interno del Decreto Rilancio e successivamente nel Dl infrastrutture è stata inserita una particolare agevolazione che prevede viaggi in auto con conducente e... The post Buono viaggio Taxi e Ncc: fino al 50% di sconto sul totale della corsa appeared first on Benessere […]
  • Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande
    Bonus Partite Iva Il bonus, messo a disposizione del Governo è un sussidio erogato a favore dei soggetti esercenti di titolari di partita Iva, soggetti esercenti di attività di impresa che hanno subito perdite a... The post Bonus Partite Iva, fino al 13 dicembre la presentazione delle domande appeared first on Benessere Economico.
  • Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022
    Il programma lotteria degli scontrini che ha accompagnato molti italiani per tutto il 2021, potrebbe subire dei cambiamenti a partire dal 2022. A differenza del cashback, la lotteria degli scontrini infatti, è stata confermata anche... The post Cambia la lotteria degli scontrini, ipotesi estrazione istantanea dal 2022 appeared first on Benessere Economico.
  • P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro
    Dopo l’ok ufficiale da parte dell’Unione Europea, i contributi a fondo perduto per le P.Iva disposti dal Decreto Sostegni Bis vengono sbloccati e arriveranno entro l’anno. I dettagli della misura Il sostegno finanziato con 4,5... The post P. Iva, quando arrivano i contributi fondo perduto fino a 150 mila euro appeared first on Benessere Economico.

Categorie

di tendenza