Connect with us

uncategorized

Bessone presenta al Comitato Quasi Centrum il piano riqualificazione Parco Cappuccini

Pubblicato

-

La riqualificazione del Parco Cappuccini è stato il tema dell’incontro tra l’Assessore provinciale al Patrimonio Massimo Bessone e la Presidente del Comitato dei cittadini “Quasi Centrum” Katrin Teutsch.

Negli ultimi mesi abbiamo lavorato in modo costruttivo con il tavolo di lavoro, appositamente istituito, per dare corpo ad un progetto di contrasto al degrado del Parco Cappuccini con misure urgenti e concrete. Vogliamo mettere in sicurezza il parco, valorizzare il patrimonio esistente, secondo i bisogni e nell’interesse dei cittadini.

Renderemo il capoluogo della provincia nuovamente vivibile, ridando vita al parco che diventerà un luogo ricreativo per le famiglie”, così Bessone.

Pubblicità
Pubblicità

Al tavolo collaborano la Ripartizione provinciale Beni Culturali, l’Ufficio provinciale Beni architettonici ed artistici, la Facoltà di Design dell’Università di Bolzano, la Fondazione Teatro di Bolzano e diversi Uffici comunali ed alcuni esperti del settore.

Il progetto di riqualificazione prevede un collegamento fra l’interno e l’esterno del parco tramite la realizzazione di un bar chiosco nella zona adiacente all’attuale ingresso principale al parco da piazza Verdi e così di collegamento al Teatro comunale, la predisposizione di un’area gioco per bambini, di un’area riposo-ombra con un frutteto ed un palco mobile per manifestazioni e concerti.

Il programma per la riqualificazione del parco era stato presentato alla giunta dall’assessore Bessone nel novembre del 2019 ed era stato approvato con costi di 1.340.000 di euro, spese tecniche e IVA incluse, di cui 300.000 di euro per il risanamento delle mura perimetrali e delle infrastrutture e 650.000 di euro per la piantagione, il chioso, sedie, tavoli e palco.

Nel corso dell’ultimo incontro il tavolo di lavoro ha deciso di procedere con il progetto definitivo. Il concorso di progettazione per il progetto esecutivo verrà indetto entro dicembre 2020.

Entro gennaio 2021 si potrebbe giungere all’appalto dei lavori, che potrebbero essere avviati a metà 2021.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza