Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Alto Adige

A Bolzano gli Alpini hanno ricordato San Maurizio, patrono del Corpo

Pubblicato

-

Pubblicità


Pubblicità

Il Generale di Divisione Ignazio Gamba, vice comandante delle Truppe Alpine, assieme al Commissario del Governo Vito Cusumano, ha partecipato ieri (22 settembre) alla funzione religiosa in memoria di San Maurizio patrono del Corpo degli Alpini.

Alla messa, officiata nella chiesa del comprensorio militare “Druso”, hanno preso parte le autorità militari e civili del capoluogo altoatesino e una rappresentanza delle Forze Armate, dei Corpi Armati dello Stato dell’Associazione Nazionale Alpini e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma presenti in Regione.

Il corpo degli alpini, che oggi vede oltre 10.000 militari, è presente con i suoi reparti in tutto il Nord Italia e nella zona apenninica.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nel ringraziare i convenuti, il Gen. Gamba ha ricordato come “San Maurizio sia un esempio di dedizione al servizio, gli Alpini tutti, in armi e in congedo,  ricordano il comandante della Legione che sacrificò la propria vita ai valori di cristiani”.

Agli uomini in uniforme – ha continuato – viene richiesto, oggi come allora, la capacità di discernimento, di giudizio e di sacrificio verso il prossimo“.

Patrono del corpo degli Alpini, San Maurizio, martire del terzo secolo, è l’esempio del guerriero cristiano. Risale al 1938, la proposta di nominare un Protettore del Corpo, la scelta cadde su San Maurizio, soldato di una legione romana alpina, martire, intrepido e valoroso combattente per la Patria vicino allo spirito alpino.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Nel 1941, con decreto papale del 19 luglio, Papa Pio XII ha dichiarato “San Maurizio martire celeste patrono presso Dio del Corpo dell’Esercito Italiano denominato Alpini“.

Il più antico documento sul suo martirio e su quello dei suoi commilitoni della legione tebana risale al 450-455.

Il racconto presenta Maurizio come il primicerius, uno degli ufficiali comandanti della unità che pare fosse originaria dell’Egitto ed era stata trasferita in occidente dall’imperatore Massimiano Erculeo

San Maurizio fu già patrono del Sacro Romano Impero e la sua spada  faceva parte del corredo del trono imperiale.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Santo patrono di diverse località in Italia e all’estero, San Maurizio è protettore anche  della Savoia.

DCIM101MEDIADJI_0565.JPG

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità

NEWSLETTER

Bressanone42 minuti fa

Bressanone: pensare insieme alle imprese alla mobilità del futuro

Arte e Cultura49 minuti fa

Al via l’undicesima edizione del Festival della Gioventù dell’Euregio

Alto Adige53 minuti fa

Borse di studio: da oggi 22 settembre via alla presentazione delle domande

Alto Adige1 ora fa

Tornano i corsi di preparazione per l’adozione di un bambino

Politica1 ora fa

Urzì: Tschoell (SVP) mistificatore e volgare, gli elettori più avanti di certi dirigenti fermi alle ideologie del 900

Bolzano1 ora fa

A Bolzano e Salorno torna Plastic Free

Alto Adige2 ore fa

Onu cita l’Alto Adige come modello per la tutela delle minoranze

Bolzano2 ore fa

Campagna “Safety Days”, 21.09.2022: una giornata con zero vittime sulle strade

Alto Adige2 ore fa

Automezzo in fiamme sulla strada della Mendola: decisivo l’intervento dei vigili del fuoco

Bolzano18 ore fa

Polizia Municipale di Bolzano: sequestro di hashish, oltre a una scacciacani e un bilancino. Un arresto

Ambiente Natura20 ore fa

Colloqui di Dobbiaco. Allevamenti intensivi, alimentazione e riscaldamento globale: la lotta ai cambiamenti climatici si fa in tavola

Scienza e Cultura20 ore fa

Glocal Worm-ing: lombrichi al Museo di Scienze Naturali

Vita & Famiglia21 ore fa

Gender. Sondaggio Pro Vita Famiglia: 80% italiani per libertà educativa. Prossimo Governo difenda famiglia e minori

Politica23 ore fa

26 settembre: tavola rotonda sul futuro della diversità linguistica

Alto Adige23 ore fa

Coronavirus: 5 casi positivi da PCR e 398 test antigenici positivi

Archivi

Categorie

di tendenza