Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Bolzano

Bolzano, pessime condizioni igienico sanitarie e presenza di stupefacenti: disposta la chiusura del “Bar Ristoro Baccio” in via Milano

Pubblicato

-

Bar Baccio - Questura Bolzano

E’ stata disposta la sospensione per 15 giorni della licenza d’esercizio del “Bar Ristoro Baccio”, in via Milano a Bolzano. Nell’ambito di un controllo effettuato lo scorso 12 settembre, gli operatori della Polizia di Stato all’interno del locale avrebbero riscontrato le pessime condizioni igienico sanitarie degli ambienti e degli elettrodomestici adibiti alla preparazione di alimenti e bevande nonché rinvenuti alcuni alimenti in stato di decomposizione, con la presenza di numerosi insetti e larve, ed altri privi di etichettatura obbligatoria.

Non solo, ma all’interno della zona cucina, sono stati rinvenute  cocaina e 18 bustine in propilene di colore trasparente con chiusura ermetica, utilizzate per confezionare la sostanza stupefacente nonché notevoli somme di denaro.

Il provvedimento, emesso all’esito di procedimento amministrativo si è reso necessario per contrastare e prevenire ogni attività caratterizzata da pericolosità sociale per l’ordine pubblico, per la sicurezza e la salute dei cittadini e, in particolare, per interrompere l’evidente attività in materia di stupefacenti.

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Tale sospensione si inserisce in un quadro di specifiche attività portate avanti dagli operatori di polizia amministrativa, sia sul territorio che di natura ordinamentale.

In particolare, nel periodo da luglio fino ad oggi, insieme alle Volanti della Questura,  sono stati effettuati 88 controlli presso pubblici esercizi, a seguito dei quali sono state elevate 7 contravvenzioni e disposte e due sospensioni della licenza di esercizio.

Alle attività svolte in Ufficio, sono stati aggiornati i controlli sull’aggiornamento della tabella dei giochi proibiti, che deve essere esposta in luogo visibile in tutte le sale da biliardo, da gioco e negli esercizi, compresi i circoli privati, autorizzati alla pratica del gioco o all’installazione di apparecchi da gioco.

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Gli obiettivi prioritari, sono quelli della tutela della collettività, ed in primo luogo della clientela giovanile, soprattutto se di minore età, a rischio, in quanto facile vittima di situazioni  create da esercenti senza scrupoli, e di coloro che possono cadere o sono già caduti nel vortice della ludopatia.

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza