Connect with us

Pubblicità - La Voce di Bolzano

Politica

Campagna di prevenzione per il 5G, per Vox Italia raggiunto il primo obiettivo

Pubblicato

-

La campagna di mobilitazione popolare lanciata da Vox Italia a Laives, a difesa dell’incolumità della popolazione in relazione ai possibili pericoli per la salute delle onde elettromagnetiche del 5G, ha raggiunto un primo obiettivo.

La massiccia partecipazione della gente di Laives ai banchetti di Vox Italia e le centinaia di firme apposte alla richiesta di moratoria in attesa che vanga dissipato ogni dubbio sulla possibile dannosità del 5G per la salute umana, hanno contribuito a sensibilizzare il Consiglio comunale di Laives, che ha approvato un documento in cui si afferma di voler far prevalere il principio di precauzione riguardo ai rischi del 5G – ha affermato l’esponente bolzanino del partito Eriprando della Torre di Valsassina – .

Vox Italia si compiace con il Consiglio e con l’Amministrazione comunale di Laives per questo primo passo compiuto nella giusta direzione e ribadisce che non è contro la tecnologia, ma proseguirà la propria azione per la tutela della salute della popolazione in nome dei diritti inalienabili della persona umana e nel rispetto dell’art. 32 della costituzione“. 

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

Dopo le feste presenterà al Sindaco di Laives la petizione, con la quale centinaia di cittadini sottoscrittori hanno chiesto al Primo cittadino di non autorizzare il montaggio dei ripetitori delle radiofrequenze 5G fino a quando non abbia ricevuto dagli enti competenti, compresa l’Arpa regionale, l’assicurazione che la salute della popolazione non corre alcun pericolo a causa dell’esposizione alle succitate radiazioni 5G. 

Si ricorda che il Sindaco rappresenta la massima autorità sanitaria locale, e, in queste vesti, ai sensi dell’art. 32 della legge n. 833/1978 e dell’art. 117 del d.lgs. n. 112/1998, può emanare ordinanze contingibili e urgenti, con efficacia estesa al territorio comunale di sua competenza, in caso di emergenze sanitarie e di igiene pubblica“, conclude della Torre di Valsassina.

 

Pubblicità - La Voce di Bolzano
Pubblicità - La Voce di Bolzano

NEWSLETTER

Archivi

Categorie

di tendenza